The Last Guardian

Ueda non delude nemmeno stavolta

A cura di Forum Spaziogames - 3 Settembre 2019 - 16:24

Autore della recensione: Vc3nZ_92

The Last Guardian è una perla rara. Abbiamo dovuto aspettare dieci anni per giocarci, ne sarà valsa la pena? Decisamente. Ueda ci ha regalato la sua opera migliore, e non solo, uno dei titoli più suggestivi dell’intero panorama videoludico.

Il pregio maggiore di The Last Guardian è che è sempre bello e fresco da giocare. Il titolo propone un invidiabile numero di situazioni di gioco e puzzle ambientali sempre diversi, divertenti, suggestivi, caratteristici, molte volte basati sulla fisica, ben riuscita ed implementata a dovere (con tanto di animazioni fuori parametro). Il gioco, in ragione di ciò, è appagante, una continua scoperta e con un level design che affiancato alle caratteristiche di cui sopra, risulta essere di pregevolissima fattura per l’intero arco dell’avventura, stuzzicando continuamente la mente del giocatore, desideroso di scoprire come dovrà risolvere la prossima stanza, desideroso di nuove sfide insomma.

Vogliamo parlare di Trico poi? E’ un cucciolone VIVO. Prima di cominciare il gioco, il rapporto con Trico era proprio la cosa che più mi preoccupava e proprio per questo non avevo aspettative altissime. Invece tutto funziona alla grande, e vi dirò di più, Trico è una delle cose più ‘next-gen’ che abbia toccato con mano, fino ad oggi.

Per non parlare del lato artistico e poetico con relativi picchi emozionali. Vi giuro che non dirò nulla per non rovinarvi il senso di stupore, sappiate soltanto che si tratta di un gioco che vi farà emozionare, tanto… e senza cutscene di sorta o dialoghi profondissimi.

L’art direction da 10 in pagella non può che enfatizzare maggiormente le emozioni di cui sopra, con effetti di luce e particellari di grandissimo livello.

Interessante e in evoluzione verso metà gioco per poi concludersi alla grande senza farsi mancare colpi di scena. Certo non tutto il cerchio si chiude, molte cose sono lasciate in sospeso, anche per creare quell’alone di mistero che solo i titoli di Ueda possono fregiarsi di avere, ma a fine gioco saremo appagati anche su questo versante. Un piccolo appunto però vorrei farlo: avrei preferito qualche informazione di più sul background del mondo, o quantomeno di Trico, peccato.

Comparto sonoro di pregevolissima fattura anch’esso: gli effetti sonori sono spettacolari (che bello sentire il vento) e le musiche davvero belle, ma non posso esimermi dall’ammettere che proprio queste ultime, nonostante tutto, mi hanno un po’ deluso. Sarà che mi aspettavo qualcosa al livello della soundtrack di ICO e SotC, ma un po’ di amaro in bocca me lo hanno lasciato. Ripeto, sono belle, ma quelle di ICO e SotC giocano un campionato a parte.

Penso non ci sia nient’altro da dire, a parte una piccola precisazione che mi sento in dovere di fare. Ho letto spesso di lamentele sulla telecamera e sui controlli. Per quanto la telecamera non sia sempre perfetta, io l’ho trovata sempre funzionale. Gestire in corridoi stretti un cucciolone così vivo e dinamico credo non sia impresa facile, dunque penso che il compromesso da sopportare sia giusto e legittimo. Sui controlli poi non ne parliamo. Fermo restando che è un marchio di fabbrica del Team ICO, qualcuno può affermare di aver avuto davvero delle difficoltà insormontabili? Sono ‘viscerali’ e dopo cinque minuti fanno già parte del giocatore. Forse i salti automatizzati degli ultimi anni hanno fatto più danni del previsto.

+ Varietà nei puzzle
+ Trico
- Ad un certo punto finisce
- Sonoro sottotono rispetto alle precedenti produzioni

9.5

The Last Guardian è una perla del settore che tutti dovrebbero provare. E’ un gioco che concilia il puro piacere del videogiocare, ad un più mero e soggettivo piacere ’emozionale’. E’ il connubio perfetto tra gioco e poesia, è la summa delle opere di Ueda e sarà, secondo me, purtroppo, l’ultimo guardiano a difesa di una tipologia di giochi che il pubblico di oggi non sa più apprezzare, e che pertanto non merita più.




TAG: fumito ueda, ps4, the last guardian