Super Smash Bros. Ultimate

By |giugno 12th, 2018|Categories: ANTEPRIME|Tags: |
L’annuncio di un nuovo Super Smash Bros. era stata la grande sorpresa di uno degli ultimi Nintendo Direct. Da allora, inutile dirlo, i fan si sono persi in un mare senza fine di speculazioni, che riguardavano tanto la natura del titolo (riedizione della versione Wii U o nuovo gioco?), quanto l’identità dei possibili nuovi personaggi. Inutile dirlo, Super Smash Bros. Ultimate, questo il titolo del nuovo episodio, l’ha fatta da padrone durante l’E3 di Nintendo, rubando l’attenzione anche grazie alla durata, non certo esigua, della sua presentazione, tenuta da Masahiro Sakurai in persona. Se vi siete persi l’evento o se siete troppo pigri per vedere l’esteso reveal, non temete: vi racconteremo noi la nuova creatura di Nintendo.
 
Super Smash Bros. All Stars
Rispondiamo subito alla domanda che aleggiava da tempo sulle bocche di molti fan accaniti della serie: Super Smash Bros. Ultimate non è una semplice riedizione di quanto visto su Wii U. Si tratta di un lavoro molto più approfondito di quello che sarebbe richiesto da una semplice remastered, un lavoro che, come da tradizione per Sakurai, va a rivedere pesantemente quanto visto negli episodi precedenti. Ma andiamo con ordine. La parola d’ordine per questo nuovo capitolo potrebbe essere “completezza”. Per la prima volta dopo quattro episodi (considerando le versioni 3DS e Wii U dell’ultimo capitolo come una cosa sola), finalmente tutti i lottatori comparsi nella serie faranno il loro ritorno all’interno di un titolo. Sì, proprio tutti, compresi gli ultimi personaggi aggiunti tramite DLC allo scorso episodio, come Cloud o Bayonetta. Anche Solid Snake, la cui unica comparsa risale a Super Smash Bros. Brawl. Il suo è certamente il ritorno più altisonante, ma i fan non potranno che gioire di fronte al ritorno degli Ice Climbers, assenti nell’ultima iterazione della serie. Persino Pichu, visto solo in Super Smash Bros. Melee, farà la sua comparsa all’interno del nuovo episodio. Insomma, senza tirarla per le lunghe: tutti i lottatori che la serie ha conosciuto fino a questo momento faranno il loro ritorno, e molti di loro godranno anche di novità pensate proprio per questo nuovo episodio. Mario sfoggia costumi presi direttamente da Super Mario Odyssey, mentre Link esce direttamente dalle sue recenti avventure di Breath of the Wild. Zelda, invece, viene ripresa dal modello visto in A Link Between Worlds. E così via. Le mosse dei personaggi sono state riviste, almeno in alcuni casi, dunque se pensate di tuffarvi nella lotta riutilizzando esattamente quello che avevate imparato nello scorso episodio, vi sbagliate di grosso. Ovviamente, non mancano le new entry: innanzitutto, gli Inklings. La loro presenza era già stata annunciata indirettamente nel primo teaser, ma adesso abbiamo finalmente potuto vedere in azione i protagonisti di Splatoon, che sfoggiano un moveset ispirato alle loro avventure, con tanto di possibilità di sparare inchiostro e recuperarlo nuotandovi dentro in forma di calamaro. Anche Daisy si unisce alla battaglia: la  principessa maschiaccio parteciperà alla lotta in forma di versione alternativa per la principessa Peach (personaggi ribattezzati “echo” per l’occasione), ma Sakurai si è affrettato a precisare che i due personaggi non saranno completamente uguali. La sorpresa più grande, però, è certamente Ridley. A lungo richiesto dai fan, l’antagonista di Samus è finalmente pronto a seminare distruzione sull’arena di Super Smash Bros. Ultimate, dando ancora una volta filo da torcere alla bella e letale cacciatrice di taglie.

Lotta senza confini
Il gameplay di Super Smash Bros. Ultimate appare essere quello di sempre, e ci stupiremmo nello scoprire qualche lettore che ancora non fosse familiare con esso. Vi forniamo un breve sunto: in Super Smash Bros. non è presente una barra della vita da azzerare. Colpendo l’avversario, faremo anzi salire il suo contatore dei danni, rendendolo più vulnerabile ai nostri successivi attacchi. Per vincere, dovremo spedirlo fuori dall’arena. Chiaramente, più alto è il danno subito da un lottatore, più è probabile che un attacco ben piazzato riesca a mandarlo fuori gioco senza possibilità di ripresa. Certo, le cose non sono così semplici. Non solo ogni personaggio ha mosse peculiari che lo rendono diverso da ogni altro lottatore; non solo ci sono oggetti da raccogliere ed utilizzare a nostro favore, come fiori sputafuoco o mazze da baseball. Ci sono anche gli assistenti, dei personaggi che, se evocati, possono dare man forte a chi li ha convocati. Nella presentazione abbiamo visto in azione Bomberman, capace di piazzare letali esplosivi che ci permetteranno di danneggiare più avversari in una sola volta. Ed è solo un esempio dei tanti assistenti che abbiamo visto fare capolino nell’ultimo episodio e che sicuramente rivedremo anche in Ultimate. Per quanto riguarda gli stage, abbiamo potuto vedere diverse location già comparse nei capitoli precedenti, tra cui anche Shadow Moses, l’isola su cui prendono atto le vicende del primo Metal Gear Solid. Ci saranno anche nuove arene, come quella ispirata a Splatoon. Insomma, la varietà è assicurata. Come vi abbiamo detto, completezza è la parola d’ordine di questo episodio. Una completezza che passa anche dagli incontri a otto lottatori, che fanno il loro ritorno dalla versione Wii U, ed anche dalla presenza di un nuovo joypad per Nintendo Gamecube griffato Super Smash Bros., che farà sicuramente la felicità dei veterani. Rimane ancora molto da scoprire, ma per adesso una cosa e certa: questo Super Smash Bros. Ultimate sembra essere il capitolo più ricco di contenuti mai visto finora, e considerando gli standard della serie non è certo dir poco. Adesso non ci resta che aspettare Dicembre: quelle del 2018 si aspettano vacanze natalizie di fuoco.

– Roster più ricco di sempre
– Quantitativo di contenuti che si prospetta esorbitante






Super Smash Bros. Ultimate sembra essere un sogno che si realizza: tutti i personaggi visti fino ad ora nella serie si riuniscono per fornire il roster più completo di sempre, coadiuvato dalla presenza di nuovi arrivati come gli inklings e Ridley. Se a questo aggiungiamo le numerose verità viste durante la presentazione, si capisce subito che si tratta del piatto più ricco che la serie abbia mai offerto. Certo, molti aspetti rimangono ancora avvolti dall’oscurità, ma siamo sicuri che avremo molte occasioni per fare luce su quello che sembra essere il titolo di punta di Nintendo Switch per la stagione natalizia 2018.