Keighley presenta la Summer Game Fest, quattro mesi di annunci (e c’è anche PlayStation)

Il noto giornalista ha annunciato quattro mesi di appuntamenti con i grandi annunci dell'industria: la serata di gala finale sarà la Opening Night Live che sarebbe dovuta essere alla Gamescom, il 24 agosto

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 1 Maggio 2020 - 17:48

«Chi ha bisogno dell’E3?»
È probabilmente questo il mantra che ha mosso Geoff Keighley, noto giornalista del mondo dei videogiochi, quando ha deciso di dare vita alla titanica Summer Game Fest, appuntamento con annunci, conferenze e grandi rivelazioni sul futuro dell’industria, che ospiterà tantissimi nomi importanti.

Da maggio ad agosto, con la serata finale che sarà il 24 agosto alla Opening Night Live della Gamescom (digitale), gli eventi ospiteranno gli annunci di:

  • 2K Games
  • Activision
  • Bandai Namco
  • Bethesda Softworks
  • Blizzard Entertainment
  • Bungie
  • CD Projekt
  • Digital Extremes
  • Electronic Arts
  • PlayStation
  • Private Division
  • Riot Games
  • Square Enix
  • Steam
  • Warner Bros. Interactive Entertainment
  • Xbox

Keighley presenta la Summer Game Fest, quattro mesi di annunci (e c’è anche PlayStation)

Agli appassionati balzerà sicuramente all’occhio la presenza di PlayStation, che aveva invece annunciato per il secondo anno consecutivo di voler saltare a pie’ pari l’E3, poi cancellato. Non ci sono per notizie di Nintendo, ma Keighley ha già fatto sapere in un AMA su Reddit che «Nintendo è sempre la benvenuta.»

Inoltre, i partner annunciati fino a ora sono solo quelli della fase 1: ci saranno ulteriori fasi, con annunci da altre compagnie ancora non svelate, come specificato da Keighley.

Al momento non sono disponibili dettagli sulle date, ma Keighley fa sapere che «presto comunicheremo le date sul nostro sito», quindi non dovrebbe mancare molto a fissare i primi appuntamenti.

Nel frattempo, il giornalista anticipa che la Summer Game Fest consterà di eventi digitali, eventi in-game per far divertire i giocatori e contenuti giocabili. Il modello preso come riferimento è la Steam Game Fest, che ha consentito ai giocatori di provare per un tempo limitato, dalle loro case, alcuni giochi in arrivo – come fossero in fiera.

Ci sarà anche una Xbox Game Fest, a proposito, che funzionerà allo stesso modo: giochi provabili con delle demo comodamente da casa, anche se per ora attendiamo ulteriori dettagli. Si tratta, insomma, di un festival corale che «vuole amplificare gli eventi di ogni singolo publisher individuale», rendendoli parte di una vetrina più grande. In questa vetrina rientrerà anche Inside Xbox della prossima settimana.

Ad aiutare Keighley a realizzare questi quattro mesi di appuntamenti è IAm8Bit, che come ricordate doveva essere partner di ESA all’E3, quando poi decise invece di fare un passo indietro, ancora prima della cancellazione della fiera.

«Sono orgoglioso di annunciare la Summer Game Fest, una stagione lunga quattro mesi con eventi ricchi di notizie da tutte le vostre piattaforme di gioco preferite e dai vostri publisher preferiti. Ci saranno tutte le notizie che stavate aspettando, ma anche eventi in-game, contenuti giocabili, demo di titoli selezionati e un po’ di divertenti sorprese» ha spiegato Keighley.

«Non parliamo di un singolo show, ma di una stagione intera di eventi. […] Grazie a tutte le compagni del mondo del gaming e agli sviluppatori che stanno lavorando duro in questo momento complicato per fare in modo che possiamo divertirci. Spero che Summer Game Festival possa essere un modo per dimostrare a questi artisti quanto il loro lavoro ci aiuti a superare momenti di incertezza e paura. Continuate a giocare per il futuro – il gaming sarà davvero luminoso quest’estate.»

Per quanto riguarda le demo, Keighley anticipa che «ci saranno dei contenuti giocabili e magari qualche grossa sorpresa. Ci saranno anche delle alpha e della beta di alcuni giochi grossi. Non mi aspetterei che ogni gioco particolarmente imponente abbia una demo per il publico – magari un giorno, ma al momento siamo realisti sul mondo in cui viviamo: gli sviluppatori lavorano da casa ed è difficile, devono finire i loro giochi.»

A chi chiedeva se Summer Game Fest sia stata accelerata dall’emergenza COVID-19, o se invece non fosse proprio in piano prima della pandemia, Keighley risponde che «il virus ha accelerato i nostri piani, ma l’idea di avere un grande festival digitale, globale e interattivo è sempre stata un mio sogno. È una cosa a cui abbiamo già dato il via lo scorso anno con The Game Festival durante i The Game Awards.»

Come sempre, SpazioGames non perderà nemmeno uno degli appuntamenti con le novità che saranno fissati a partire da martedì: continuate a seguirci verso la next-gen.




TAG: breaking news, geoff keighley, Summer Game Fest