Square Enix si aspettava di più da Shadow of the Tomb Raider e Just Cause 4

Square Enix ha pubblicato i dati del suo recente quarto fiscale, dove le vendite dei suoi giochi più noti sono andate a rilento

Nelle scorse ore, il presidente Yosuke Matsuda ha rivelato i risultati di Square Enix per il Q3 dell’anno fiscale, nel corso del quale sia Shadow of the Tomb Raider che Just Cause 4 sarebbero stato un po’ al di sotto delle aspettative.

Secondo il presidente, in particolare la più recente avventura di Lara sarebbe stata soggetta a «una partenza a rilento», sebbene abbia recuperato verso la fine dell’anno, arrivando all’importante traguardo di 4,12 milioni di copie distribuite.

shadow of the tomb raider

Matsuda ha poi spiegato che anche Just Cause 4 ha fatto peggio, al lancio, di quanto previsto dalla compagnia giapponese, che ha affiancato al lancio di questi due giochi quello di Dragon Quest Builders 2 in Giappone. le vendite di questi titoli hanno portato a vendite nette in calo del 4,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un calo dei profitti pari al 60,1%.

Secondo Matsuda, i motivi di queste vendite a rilento sarebbero da identificare nel fatto che né Shadow of the Tomb Raider né Just Cause 4 siano riusciti a rendere “unica” la sua offerta, distinguendosi e attirando i consumatori in un mercato sempre più ricco di competitor di genere simile.

just cause 4

Per il futuro, il publisher giapponese ha in piano di riorganizzare in quattro le sue attuali undici divisioni, per assicurarsi di sfruttare in modo efficace le sue risorse e per non ritrovarsi in un altro periodo natalizio in cui le sue release siano troppo “affini” a quelle dei competitor, con il rischio di finire un po’ nell’ombra.

Voi avete seguito Lara e Rico nelle loro più recenti avventure? Vi hanno soddisfatto?

Fonte: GamesIndustry