Resident Evil 3 sarà in terza persona: parlano gli sviluppatori

Gli sviluppatori parlano apertamente delle novità di Resident Evil 3, con il remake in arrivo ad aprile

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 11 Dicembre 2019 - 14:41

La notizia più calda delle ultime ventiquattro ore è senza ombra di dubbio il ritorno di Resident Evil 3, con un remake che seguirà la scia del lavoro svolto su Resident Evil 2 all’inizio di quest’anno.

Con la pubblicazione del primo trailer, però, alcuni fan si sono interrogati su alcuni aspetti del gioco, come il fatto che il video cominci in soggettiva e si sposti poi sulla terza persona. Avevamo spiegato ai nostri lettori che in realtà si era trattato di un trucco voluto durante State of Play: dal momento che i conduttori hanno annunciato il gioco come “la campagna di Project REsistance“, per sviare l’attenzione si è deciso di mostrare prima alcune fasi in soggettiva, per poi svelare che “la campagna” era in realtà il remake di Resident Evil 3.

resident evil 3

Alcuni lettori hanno però tenuto delle perplessità, domandandosi se il gioco non sia invece in soggettiva come Resident Evil 7, ma come dicevamo così non sarà: a confermarlo sono stati direttamente Masachika KawataPeter Fabiano, producer del remake, in un video dietro le quinte ricco di dettagli.

Resident Evil 3 sarà in terza persona

Nel corso del video, i due producer hanno approfondito volutamente il tema dell’inquadratura, anticipando che funzionerà proprio come quella di Resident Evil 2. Nelle parole di Kawata:

Come potete vedere, la telecamera sarà sopra la spalla, quindi sarà molto familiare per tutti coloro che hanno già giocato il nuovo Resident Evil 2.

I due producer hanno anche approfondito l’importanza della componente action di Resident Evil 3, che sarà più marcata rispetto al secondo episodio: si tratta di un aspetto del gameplay di cui si è tenuto conto anche in questo remake, oltre che nel nuovo design dei protagonisti, Jill e Carlos.

Come spiegato da Kawata:

Resident Evil 3 si muove più verso il genere action, quindi abbiamo realizzato tutto partendo da questa premessa. Anche il design della protagonista, Jill, tiene conto di questo aspetto.

Attenzione a Nemesis

Nel corso del video, i due producer hanno parlato anche del ritorno di Nemesis, eponimo cattivone del gioco, che raccoglierà la terrificante eredità di Mr. X da Resident Evil 2. Attenzione, però, perché i due hanno precisato che «avrà più mezzi del Tyrant per mettersi sulle tracce di Jill Valentine», quindi come da canone per Resident Evil 3 dovrete guardarvi parecchio le spalle, durante il vostro viaggio a Raccoon City.

Kawata e Fabiano hanno anche dichiarato di essere «molto soddisfatti» dei nuovi design di Jill e Carlos Oliveira. Quest’ultimo ha visto il suo aspetto cambiare notevolmente perché si voleva caratterizzare meglio quello che sarebbe stato «un valido alleato per Jill», mentre la donna sarà impegnata a cercare di sopravvivere in tutti i modi agli orrori di Raccoon City.

Vi ricordiamo che Resident Evil 3 arriverà il 3 aprile 2020 su PC, PS4 e Xbox One. Il gioco vedrà anche l’arrivo di una Collector’s Edition e, come abbiamo anticipato qualche ora fa, i video-confronti che lo mettono fianco a fianco con l’originale sono già un tormentone.

Che aspettative avete per questo grande ritorno?




TAG: breaking news, Resident Evil 3