News 1 min

P.T.: la demo di Silent Hills funzionava davvero su PS5, ora non più

La parola fine sul titolo horror di Hideo Kojima

Con l’embargo ormai scaduto su PS5, stanno trapelando nuovi particolari sulla console next-gen rimaste per alcune settimane sotto chiave.

Nella giornata di oggi abbiamo potuto finalmente parlarvi anche noi di SpazioGames della piattaforma, con una corposa recensione di PlayStation 5.

Un aspetto sottolineato dai colleghi di GamesRadar+ e Polygon è relativo al funzionamento di P.T., la demo di Silent Hills.

Il caso era stato portato alla nostra attenzione in tempi non sospetti, quando Konami aveva avanzato una dichiarazione abbastanza dubbia sulla possibilità che la demo funzionasse anche su PS5.

Secondo il publisher non sarebbe stata scaricabile da PlayStation Store, ma rimaneva la chance di trasferirla tramite un cavo ethernet o un hard disk esterno.

Con questo metodo, è stato rivelato che il contenuto funzionava a tutti gli effetti, recuperando persino il salvataggio originale, e su Polygon è persino possibile vedere uno screenshot scattato da P.T. su PS5 al 24 ottobre.

Tuttavia, nei giorni successivi, qualcosa è cambiato: al titolo è stata aggiunta da novembre la dicitura “giocabile su PS4” e da allora, in effetti, non gira più su PlayStation 5 né può essere trasferito.

Evidentemente, è possibile che Konami abbia chiesto un intervento per evitare che il contenuto fosse fruibile, o che il sistema operativo si sia aggiornato soltanto di recente per far sì che solo ciò che è stato effettivamente supportato da Sony possa funzionare sulla console.

Come tutto ciò che circola intorno al titolo creato da Hideo Kojima e poi cancellato dal publisher giapponese, ancora una circostanza misteriosa per P.T., stavolta evidentemente l’ultima su PS5.

Se volete provare a prenotare PlayStation 5 in caso di nuove disponibilità, considerando che la console non sarà venduta nei negozi fisici al day-one (ma solo per chi non l’ha prenotata), tenete d’occhio la sua pagina su AmazonA questo link, invece, le prenotazioni da MediaWorld.