Pokémon Spada e Scudo, il riepilogo

Spada e scudo per l'ottava generazione di Pokémon!

Speciale
A cura di Francesco Corica - 27 Febbraio 2019 - 16:07

Dopo appena due settimane dall’ultimo Direct, Nintendo ha deciso di annunciare a sorpresa una nuova presentazione, questa volta interamente dedicata a Pokémon. Data la durata irrisoria annunciata (7 minuti), molti utenti si aspettavano esclusivamente l’annuncio dei giochi di ottava generazione. Ed effettivamente così è stato, la presentazione ha spaccato al secondo il tempo pronosticato e Pokémon Spada e Pokémon Scudo sono stati ufficialmente rivelati al pubblico. Usciranno in contemporanea in tutto il mondo a fine 2019. Come sempre siamo pronti a riepilogarvi tutto quello che sappiamo attualmente: non è moltissimo, ma abbastanza per poter fare speculazioni.

 

Questa volta si tratta dei due veri e propri seguiti che aspettavamo. Come da tradizione includeranno una nuova regione, nuove palestre e sopratutto nuovi Pokémon da catturare. Al momento sono stati rivelati solamente i 3 starter: Grookey (uno scimpanzé di tipo Erba), Scorbunny (un coniglietto di tipo Fuoco) e Sobble (una lucertola di tipo Acqua). La nuova regione si chiama Galar ed è ispirata a una fittizia realtà industriale, in cui Pokémon e umani collaborano a vicenda per il mantenimento di queste industrie. Solitamente le regioni dei giochi si ispirano a luoghi realmente esistenti: in questo caso Galar ci è sembrato trarre molta ispirazione dall’Inghilterra della prima industrializzazione. Saranno presenti anche grandi pianure, montagne innevate e zone rurali, per cercare di garantire un panorama come sempre vario.

 

Galar

Attacco e difesa, Spada o Scudo?

I protagonisti si Pokémon Spada e Scudo danno l’impressione di essere dei “teenager” (in maniera simile a quanto visto su Bianco/Nero) più che dei bambini ma non è ancora chiaro se e quanto sarà possibile personalizzare il loro aspetto oltre il sesso. Anche in questo capitolo sembra che ci saranno attività secondarie da affrontare insieme ai Pokémon: nel trailer vediamo infatti il protagonista fare il suo ingresso in uno stadio sportivo, ma non solo. Il mondo di gioco ci sembra particolarmente ispirato ed il motore grafico sembra migliorato ulteriormente rispetto a Let’s Go Pikachu ed Eevee. Sarà un’avventura come quelle standard (si dovrebbe tornare allo stile di gioco antecedente a Sole e Luna), compresi scontri con i selvatici e tutto quello che è andato a perdersi con i due sopracitati titoli.

starter 8a generazione pokémon

Il team fa poi sapere che il loro obiettivo primario durante lo sviluppo è stato quello di creare l’avventura di Pokémon più grande di sempre. Vogliono anche sperimentare idee nuove senza però andare a toccare le basi di ciò che ha reso e rende tuttora lo stilema GDR Pokémon così apprezzato. Pare inoltre che siano previsti altri progetti dedicati a Pokémon nel 2019, molti, ma attualmente senza ulteriori dettagli.

L’annuncio tanto atteso è dunque realtà: a fine anno Pokémon Spada e Scudo arriveranno nelle console di tutto il mondo. Non abbiamo avuto tantissimi dettagli, ma il trailer ci ha permesso di osservare a nuova regione, che ci sembra particolarmente originale e che ha attirato la nostra attenzione. Iniziamo dunque ad appuntare la data sui calendari ed aspettare nuove notizie.




TAG: nintendo direct, pokémon scudo, pokémon spada