Pokémon Masters – Guida ai combattimenti

Gotta Catch'em all!

Speciale
A cura di Nicolò Bicego - 23 Settembre 2019 - 10:40

Continua la nostra copertura sulla nuova creatura di Nintendo e DeNa, Pokémon Masters. Dopo avervi riferito il nostro parere sul gioco nella recensione e dopo avervi fornito alcuni consigli per iniziare nell’ultimo speciale dedicato, oggi vogliamo parlarvi di come affrontare i combattimenti. Argomento non scontato per chi ancora non ha preso mano con il gioco, visto che Pokémon Masters fa dei combattimenti il suo fulcro e che questi sono molto diversi rispetto a quelli della serie standard. Senza altri indugi, ecco qui i nostri consigli per portare a casa la vittoria.

pokemon masters

Utilizza le debolezze

Lo avevamo già accennato nello scorso articolo, ma vogliamo ribadirlo: in Pokémon Masters sfruttare le debolezze dell’avversario è importantissimo, anche più di quanto potreste pensare da veterani della serie. All’inizio di ogni evento, vi verrà segnalato quali sono le debolezze della squadra avversaria. Solitamente, si tratta di tue tipi; fate in modo di avere almeno un Pokémon di ciascun tipo in squadra. Una volta in battaglia, sfruttate sempre le debolezze degli avversari finché vi è possibile: questo vi permetterà di mettere a segno colpi superefficaci, che talvolta saranno capaci anche di mandare al tappeto il Pokémon avversario in un solo colpo. Alcune mosse (come ad esempio la mossa “Bolla” di Piplup) vi permetteranno di attaccare tutti i Pokémon avversari; approfittatene in caso di avere di fronte a voi più Pokémon deboli allo stesso elemento. Ovviamente, anche l’Unimossa, pur risultando estremamente potente in ogni caso, ha un maggiore effetto se usata su un Pokémon che è debole all’elemento di chi sta utilizzando l’Unimossa, dunque tenetelo sempre a mente. Solitamente, nella modalità storia, gli avversari avranno un Pokémon di livello più alto degli altri: cercate di serbare l’Unimossa per lui, facendola utilizzare al vostro Pokémon con elemento superefficace sull’avversario.

Pokémon Masters – Guida ai combattimenti

Questione di tempistiche

In Pokémon Masters, ogni mossa consuma una o due barre di energia. L’energia si recupera con il tempo, perciò potrà capitare di ritrovarsi senza barre per poter attaccare. Anche in questo caso, il consiglio è di utilizzare prima di tutto le mosse superefficaci, indipendentemente dalla quantità di barre richieste; aspettare ed utilizzare una mossa superefficace da due barre può essere più saggio che utilizzarne subito una “normale” da una sola barra. Questo a meno che non vi troviate di fronte ad un Pokémon dalla difesa estremamente alta. Nella modalità storia capiterà spesso di trovarne uno; in questo caso, può essere saggio puntare sull’ottenimento dell’Unimossa il prima possibile, puntando sull’utilizzare mosse da una sola barra per accelerare il processo. Il contatore dell’Unimossa, infatti, scende ogni qualvolta eseguiamo un’azione. E questo include anche l’utilizzo degli oggetti.

Pokémon Masters

Non dimenticare il supporto tecnico

Sebbene il gioco non ne ricordi spesso la presenza, ogni allenatore ha un oggetto a sua disposizione da utilizzare per potenziare il proprio Pokémon (o, talvolta, la squadra), indebolire gli avversari o curare un alleato. Non dimenticate mai di utilizzare gli oggetti; il loro utilizzo non consuma barre energia, dunque possono essere un valido metodo per far scendere più in fretta il contatore Unimossa, soprattutto quando siamo a corto di energia. Il loro utilizzo, però, è importante a prescindere dall’Unimossa. Quando siete sul campo, cercate di capire come gestire al meglio le tipologie di oggetto che avete a disposizione. Ad esempio, siate sempre certi di utilizzare le pozioni a dovere quando l’avversario è vicino all’utilizzo dell’Unimossa; o ancora, utilizzate potenziamenti come attacco X quando volete mandare al tappeto più in fretta i Pokémon avversari. La strategia ovviamente cambia a seconda degli oggetti a disposizione; l’importante, è tenere a mente la loro presenza e non concentrarsi unicamente sulla forza bruta degli attacchi.

Potenziare Unità

Unimossa e mega-evoluzione

Come dicevamo, l’Unimossa è l’attacco più devastante a disposizione dei vostri Pokémon. Il nostro consiglio è quello di caricarla quanto più spesso possibile, soprattutto contro avversari dalla difesa alta, che difficilmente soccomberanno ad attacchi normali. Tenete a mente, di nuovo, che l’Unimossa risulta ancora più distruttiva se utilizzata su un Pokémon debole al nostro elemento. Un altro punto da tenere a mente, è che l’Unimossa non consuma barre energia; dunque, appena vedete il suo pulsante illuminarsi, non abbiate timore di utilizzarla. Una volta che si è attivata, vi consigliamo di usarla subito; in questo modo, ogni mossa utilizzata successivamente andrà a diminuire l’attesa per la successiva Unimossa. Un ultimo elemento su cui vogliamo portare l’attenzione è la possibilità, per alcuni Pokémon, di mega-evolversi durante l’utilizzo dell’Unimossa. Nel corso del gioco, incontrerete probabilmente per primo Lucario, ma quanto stiamo dicendo vale anche per Gengar, Pidgeot, Beedrill, Houndoom e Pinsir al momento. Quando utilizzate l’Unimossa con uno di questi Pokémon, parte anche il processo di mega-evoluzione; proprio come nei giochi regolari, la nuova forma garantisce un miglioramento delle statistiche del nostro Pokémon, e rimarrà fino alla fine della battaglia. Utilizzate al meglio questa possibilità, perché può garantirvi un enorme vantaggio sull’avversario.

I combattimenti sono il fulcro di Pokémon Masters, e sapere come affrontarli è fondamentale per portare a casa la vittoria. Il gioco, infatti, dopo le prime battute accessibili anche per i neofiti, richiede di conoscere bene le meccaniche delle lotte per riuscire a proseguire nei capitoli della storia. I nostri consigli vi sono stati utili? E voi, avete trucchi o accorgimenti che usate quando combattete? Ditecelo nei commenti.




TAG: pokemon masters