News 2 min

PlayStation Plus Premium, l’ultima patch “migliora” i giochi PS1 (ma il risultato è pessimo)

Una patch ha migliorato le performance dei giochi PS1 di PlayStation Plus, causando però gravi bug grafici.

Una delle feature più attese di PlayStation Plus Premium, ovvero la possibilità di emulare gratuitamente i classici giochi PS1 e di altre generazioni delle console di casa Sony, nelle ultime ore è stata critica di forti polemiche da parte della community.

Con l’arrivo del nuovo servizio in abbonamento in alcune specifiche regioni, i fan hanno infatti avuto modo di apprendere una brutta notizia per i titoli della prima storica console: molte versioni emulate condividono infatti un difetto presente anche nella mini console PlayStation Classic (potete acquistarla con consegna in settimana su Amazon).

È stato infatti svelato che svariati giochi della raccolta saranno disponibili solo a 50hz, in quanto Sony ha deciso di includere le loro rispettive versioni PAL, con prestazioni notoriamente inferiori rispetto alle edizioni internazionali.

Il risultato è stato dunque un’emulazione fedele con la controparte originale, almeno per noi giocatori italiani: non è stato dunque possibile aspettarsi alcun miglioramento grafico, con le conseguenti critiche da parte della community.

Come riportato da TheGamer, Sony sembra aver preso tali critiche sul serio: nelle ultime ore ha infatti deciso di rilasciare una patch specifica per alcuni classici di PlayStation Plus Premium, aggiornandoli ufficialmente a 60hz e «migliorando» le rispettive prestazioni.

O almeno, era quella l’idea della casa di PlayStation: i report degli utenti sottolineano infatti che questo aggiornamento si è infatti rivelato semplicemente pessimo per la godibilità del gioco, comportando la presenza di bug grafici davvero impossibili da ignorare.

Gli utenti segnalano infatti che adesso i titoli coinvolti presentano gravi casi di «ghosting», un artefatto grafico che mostra una scia di pixel dietro oggetti in movimento e una diretta conseguenza di una frequenza di aggiornamento migliorata forzatamente, senza una corretta ottimizzazione.

Come potete osservare voi stessi dalle immagini riportate qui sopra, sembra proprio che nel tentativo di migliorare i classici PS1 Sony sia riuscita, sorprendentemente, a peggiorarne l’esperienza.

Se non altro il lancio di una patch lascia intendere che Sony potrebbe decidere di implementare una maggiore quantità di giochi a 60hz in tempo per la distribuzione europea di PlayStation Plus Premium, con l’augurio naturalmente che questi artefatti grafici vengano presto risolti e rimangano un lontano ricordo.

Nel frattempo, potrebbe esserci una nuova sorpresa in arrivo per il catalogo di giochi gratuiti PS1: un indizio lasciato di PS Store sembra aver anticipato il ritorno di Dino Crisis.