Platinum Games si scusa con i fan per la cancellazione di Scalebound

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 11 Gennaio 2017 - 0:00

Dopo i tweet di Hideki Kamiya, è arrivato anche il comunicato ufficiale in cui Platinum Games espone il suo punto di vista sulla cancellazione di Scalebound. A firmarlo è stato Kenichi Sato, presidente e CEO della compagnia giapponese, che ha voluto scusarsi con tutti i fan che erano in trepidante attesa dell’esclusiva Microsoft, secondo i piani destinata a PC e Xbox One per il 2017. “Ci dispiace dire che il 9 gennaio 2017, Microsoft Studios ha annunciato la cancellazione di Scalebound esordisce la nota del CEO. “Siamo davvero molto delusi che le cose siano andate a finire così, soprattutto perché sappiamo che molti di voi fan erano in attesa per il titolo quanto noi.Andando avanti, ci impegneremo per continuare a garantire giochi di alta qualità, a partire da NieR: Automata a marzo, includendo prodotti come GRANBLUE FANTASY Project Re:Link e Lost Order in futuro.Continueremo a lavorare duro per assecondare le vostre aspettative e contiamo sul vostro supporto!Il presidente e CEOKenichi Sato”Nessun riferimento, come noterete, ad un possibile ritorno di Scalebound sotto l’egida di un altro colosso, dopo l’addio a Microsoft. Fino a prova contraria, possiamo quindi considerare il progetto definitivamente cancellato.Rimanete con noi per qualsiasi ulteriore novità e date una lettura alle nostre riflessioni su questo delicato argomento.




TAG: scalebound