News 1 min

“Nessuno ci chiede la VR”, afferma Phil Spencer: la risposta piccata di Sony

"Spesso lavoriamo duro per fare cose che nessun cliente ci chiede"

Durante l’X019, Phil Spencer ha commentato ai microfoni di Stevivor la possibilità che Xbox investa nel campo della realtà virtuale, lasciando poco spazio a dubbi.

“Ho alcuni problemi con la VR – ti isola e penso ai giochi come un’esperienza che unisce. Stiamo rispondendo a quello che i nostri clienti stanno chiedendo e… nessuno sta chiedendo la VR”, ha spiegato senza termini, come mai prima, l’EVP al gaming di Microsoft.

“L’ampia maggioranza dei nostri clienti sa che se vogliono un’esperienza VR ci sono posti in cui andare a trovarle. Vediamo i loro volumi su PC e in altri posti”.

La replica di Sony, alfiere della realtà virtuale nel gaming con PlayStation VR, non si è fatta attendere, per bocca dell’ex presidente dei Worldwide Studios ora in carica per gli indie, Shuhei Yoshida.

“Spesso lavoriamo duro per fare cose che nessun cliente ci chiede”, ha risposto piccato, ma senza menzionare direttamente Spencer né Microsoft, il dirigente giapponese.

A questo punto, la palla è di nuovo nella metà campo del responsabile di Xbox e chissà che, visti anche i precedenti molto cordiali tra le due parti e la loro fervente attività social, la faccenda non venga chiusa con un diplomatico tweet.