BEST OF 6 min

Monitor economici per Xbox Series X | I migliori del 2021

Quali sono i migliori monitor economici per giocare con Xbox Series X e con Xbox Series S? Vediamo la nostra selezione!

Affiancare un monitor alla propria console potrebbe rivelarsi una scelta capace di farvi spendere parecchi denari, per avere il massimo della qualità. Questo, ovviamente, a meno che non siate disposti a mettervi in cerca dei migliori monitor economici, trovando il giusto equilibrio tra prezzo di listino e specifiche di cui avete bisogno per godervi la vostra Xbox Series X (ed eventualmente la vostra piccola Xbox Series S). Capita, infatti, che dei videogiocatori acquistino dei monitor molto costosi che magari superando ampiamente ciò di cui avevano realmente bisogno, mentre a volte si sceglie di risparmiare rinunciando a caratteristiche fondamentali per un’esperienza di gioco soddisfacente.

Come fare a orientarsi? Con la guida realizzata dal team specializzato di SpazioGames, ovviamente, dove vediamo da vicino i migliori monitor economici per Xbox Series X. Abbiamo selezionato pannelli che rimanessero sotto i 500€ per il 4K e, in alcuni casi, anche sotto i 400€: ci siamo affidati soprattutto ad Amazon, ideale per la spedizione celere e l’assistenza in caso di qualsiasi necessità.

Se, invece, non vi preoccupa troppo il prezzo e non avete la minima intenzione di badare a spese, abbiamo già operato la nostra selezione dei migliori monitor per le nuove console Xbox in assoluto. Chi cerca di spendere qualcosa in meno può continuare a leggere questo articolo.

I migliori monitor economici per Xbox Series X e Xbox Series S

MSI Optix MAG321CURV

Il migliore per giocare in 4K

MSI Optix MAG321CURV

MSI ha pensato soprattutto ai giocatori su console con il suo MSI Optix MAG321CURV. Stiamo parlando di un pannello curvo da 32″ VA che raggiunge i 4K, punto di riferimento per le esperienze che vogliamo vivere su Xbox Series X. Lo schermo propone anche tempi di risposta estremamente rapidi, pari a 1 ms, per ridurre al minimo ogni input lag. Per quanto riguarda il refresh rate, il monitor arriva a 60 Hz, affermandosi quindi come quello ideale per i giocatori che quando devono scegliere tra 4K nativi e frame rate superiore ai 30 fps puntano soprattutto sulla qualità dell’immagine. Realisticamente, sarà difficile trovarvi davanti a giochi in 4K che superino i 60 fps, quindi è una soluzione che sarà perfetta per la stragrande maggioranza dei casi.

Inoltre, questo agguerrito monitor è anche dotato di tecnologia FreeSync, che permette a Xbox Series X di rendere al massimo delle possibilità azzerando qualsiasi difetto grafico a schermo. Dal momento che anche l’occhio vuole la sua parte è anche dotato di led per retroilluminazione RGB, che potrete personalizzare a piacimento.

» Clicca qui per acquistare MSI Optix MAG321CURV su Amazon


LG 27GL850

Il compagno ideale di Xbox Series S

LG 27GL850 Ultragear

L’obiettivo di Xbox Series S, Microsoft l’ha sempre precisato, erano i 1440p con frame rate fino a 120fps: ecco perché LG 27GL850 è una soluzione ideale per la vostra console economica di nuova generazione. Questo monitor da 27″ a 2560×1440 vanta un refresh rate da 144 Hz, il che significa che vi permette di godere dei frame rate maggiorati a cui potete arrivare con il QuadHD.

» Clicca qui per acquistare LG 27GL850


BenQ EX2780Q

Per gli alti frame rate su Xbox Series S

BenQ EX2780Q

Anche BenQ EX2780Q è un’ottima soluzione per chi vuole giocare al massimo sulla sua Xbox Series S: questo pannello IPS firmato da casa BenQ propone infatti il QHD a 1440p arrivando però a un refresh rate da 144 Hz, consentendovi così di non rinunciare a nulla in termini di fluidità e di godervi al massimo anche i giochi che raggiungono i 120 fps.

» Clicca qui per acquistare BenQ EX2780Q


Samsung U32R592

Per il 4K curvo

Samsung U32R592

Se il vostro obiettivo è godervi il 4K della vostra nuova Series X, un ottimo monitor da portare a casa è Samsung U32R592: questa soluzione in VA da 32″ a 3840×2160 è ideale per giocare fino ai 60 fps, grazie al refresh rate di 60 Hz. L’ottimo tempo di risposta, limitato a 4 millisecondi, permette ottime performance senza farvi riscontrare lag negli input dal vostro controller. Manca però di altoparlanti, quindi ricordatevi che in questo caso giocherete con le cuffie o un dispositivo audio esterno.

» Clicca qui per acquistare Samsung U32R592


ASUS TUF VG27BQ

Il monitor perfetto per i giocatori su Xbox Series S

ASUS TUF Gaming VG27BQ

Se la console che avete scelto è Xbox Series S, allora un monitor di grande qualità a 1440p è l’ideale per la vostra esperienza di gioco: puntate gli occhi su ASUS TUF VG27BQ, modello da 27″ a 2560×1440 che vanta un alto refresh rate (fino a 165 Hz, per favorire anche i videogiochi dal frame rate più alto), mentre i tempi di risposta sono di 4 millisecondi – perfetti anche per giocare senza avere mai il problema dell’input lag. Inoltre, lo schermo è equipaggiato con tecnologia HDR10, per una massima resa dei colori.

» Clicca qui per acquistare ASUS TUF VG27BQ


Samsung U28E570

Il 4K per tutti

Samsung UE570

Se non volete rinunciare al 4K ma, contemporaneamente, volete spendere una cifra molto accessibile, orientatevi su Samsung U28E570: questo monitor con pannello TN da 28″ vi permette di portare a casa una soluzione da gaming a 3840×2160, con un tempo di risposta da 1 ms che vi permette di avere la massima reattività anche in caso di gioco competitivo. Inoltre, il monitor è dotato di tecnologia FreeSync e permette di far riposare gli occhi sopprimendo le emissioni di luce blu.

» Clicca qui per acquistare Samsung U28E570


Acer ED270UPbiipx

Il compagno economico di Xbox Series S

Acer ED270UPb

La proposta di Acer ED270UPbiipx è perfetta per Xbox Series X: questo pannello VA da 27″ privo di cornici ha una risoluzione di 2560 x 1440, la massima raggiungibile dalla console economica di casa Xbox. Il refresh rate da 165 Hz favorisce anche gli alti frame rate (in alcuni casi la console potrebbe raggiungere, infatti, i 120 fps), mentre i tempi di risposta di 1 ms sono perfetti anche per il gioco competitivo.

» Clicca qui per acquistare Acer ED270UPbiipx

Come scegliere un monitor economico per Xbox Series X e Xbox Series S

Risoluzione

La risoluzione e il formato del vostro monitor si baseranno, ovviamente, su quanto e come volete sfruttare le vostre console Xbox. L’ideale è sicuramente il 4K per chi è armato di Xbox Series X. Il 1440p è invece l’output ideale per la vostra piccola Xbox Series S al massimo delle possibilità, quindi orientatevi su un pannello al massimo in QuadHD se è la console in vostro possesso, perché comprandone uno in 4K non lo sfruttereste al massimo.

Tipologie dei pannelli

Oltre alla risoluzione, è molto importante considerare le diverse tecnologie di costruzione dei pannelli, che attualmente possono essere TN (twisted nematic), IPS (in-plane switching) e VA (vertical alignment). I primi offrono migliori tempi di risposta a discapito della fedeltà cromatica e hanno dalla loro un angolo di visione più limitato, col risultato che l’aspetto dei colori potrebbe variare anche in maniera considerevole via via che si va ad allontanarsi dal centro dello schermo.

Al contrario, gli IPS hanno un tempi di risposta superiore ma riproducono i colori con maggiore fedeltà e garantiscono angoli di visione sensibilmente più ampi. Infine, i VA possiedono caratteristiche a metà strada tra i due, offrendo neri più profondi rispetti ai classici IPS a discapito di una leggermente inferiore fedeltà cromatica ed angoli di visione meno ampi.

Polliciaggio del monitor

Un’altra caratteristica di cui tenere conto per la scelta del vostro monitor sono le sue dimensioni in pollici. Se siete vicini allo schermo e se puntate al 4K, tenete particolarmente conto delle dimensioni: un 4K richiederà almeno un certo polliciaggio e, di contro, se state molto accanto al pannello vi raccomandiamo dimenisoni più ridotte. Se, invece, state lontani quando giocate, abbondate pure con le dimensioni.

HDR (High Dynamic Range)

Il terzo aspetto su cui dobbiamo focalizzarci è il supporto alla tecnologia HDR, acronimo di High Dynamic Range. Questo consente al monitor di riprodurre, come dice il nome stesso, una gamma di colori più ampia rispetto al passato, avvicinandosi il più possibile allo spettro visibile dall’occhio umano. I display vengono certificati e suddivisi in quattro categorie che corrispondono a diverse qualità del pannello. Si parte dal comune display SDR, che presenta una luminosità di picco di circa 250-300 nit e da lì si sale con DisplayHDR 400, DisplayHDR 600 e DisplayHDR 1000, dove il numero finale sta ad indicare la luminosità massima espressa in nit. Ovviamente per ottenere queste certificazioni non viene tenuto in considerazione solo questo fattore, ma particolare importanza ricopre anche il livello del nero, il livello di codifica e la copertura dello spazio colore.

Sia Xbox Series S che Xbox Series X vantano il supporto all’HDR: se volete il massimo dalle loro immagini, quindi, valutate il supporto HDR del monitor che scegliete.

Tempo di risposta

Il tempo di risposta (o response rate, come può essere indicato nelle schede tecniche dei monitor) è il tempo impiegato per aggiornare le immagini a schermo – definito in millisecondi (ms). In ambito gaming, è importante che questo valore sia il più basso possibile, in quanto più rispondente sarà il monitor, più chiare saranno le immagini a schermo, soprattutto durante i movimenti più rapidi (pensate ad esempio ai giochi di guida o agli sparatutto in soggettiva).

Refresh Rate

Il refresh rate, o frequenza di aggiornamento, è il numero di volte al secondo in cui il display aggiorna l’immagine mostrata. Di solito viene misurato in Hz. In questo caso, maggiore sarà questo valore, più fluida ci sembrerà l’azione di gioco vera e propria. Da lungo tempo il refresh rate standard di una monitor è pari a 60Hz, ma recentemente sul mercato hanno fatto il loro ingresso anche TV con refresh rate più elevati: su console, ad esempio, potreste valutare l’acquisto di un pannello da 120/144 Hz per godere dei giochi dai frame rate più elevati.

Comparto Audio

Un grande meno dei monitor rispetto ai normali televisori è che raramente questi hanno altoparlanti pre-installati: se per voi è importante avere l’audio che arriva direttamente dal monitor, assicuratevi che quello che state scegliendo per la vostra Xbox abbia degli speaker integrati. In alternativa, se giocate in cuffia avete due opzioni: la prima è comprare un monitor con jack per le cuffie che permetterà di avere l’audio direttamente nel vostro headset. In alternativa, con Xbox Series X o Xbox Series S collegate le cuffie direttamente al loro controller per disinteressarvi completamente alla presenza o meno di un jack nel monitor.