BEST OF 6 min

Giochi open world | I migliori del 2022

Ecco i migliori titoli open world disponibili sul mercato, in modo da iniziare subito la vostra avventura.

Negli ultimi anni, i videogiochi hanno iniziato a espandere i propri confini, proponendo di fatto avventure open world incredibili e realmente sorprendenti. Zelda, The Witcher e GTA sono sono alcuni dei franchise maggiormente in voga, in grado di emozionare migliaia di giocatori in tutto il pianeta grazie a mondi aperti liberamente esplorabili, ricchissimi di cosa da fare e da vedere.

Presi quindi da un inarrestabile voglia di visitare mondi e universi in cui perderci, abbiamo deciso di proporvi alcuni tra i più celebri videogiochi open world usciti negli ultimi mesi, dandovi così modo di recuperare – a prezzi davvero molto convenienti – i migliori titoli a tema disponibili su ogni piattaforma.

I migliori titoli open world


The Legend of Zelda: Breath of the Wild

La più bella avventura di Link

zelda

Il debutto di Link su console Switch è un capolavoro assoluto: The Legend of Zelda: Breath of the Wild è infatti la più grande e divertente avventura dedicata al salvatore di Hyrule, un titolo open world che espande la saga targata Nintendo portandola a vette di eccellenza mai viste prima. Le ambientazioni e gli scenari di gioco sono quanto di meglio di possa desiderare, il tutto accompagnato da una delicata colonna sonora al pianoforte che vi farà venire la pelle d’oca in più di un’occasione. L’avventura di Link è quindi un gioco da non perdere, sia che siate amanti storici della saga, che semplicemente apprezziate le atmosfere immersive in un mondo aperto senza precedenti. Un gioco imperdibile!

» Clicca qui per acquistare Zelda: Breath of the Wild


Horizon Forbidden West

Aloy torna nell’Ovest Proibito

Horizon Forbidden West

Il ritorno di Aloy è di quelli che restano impressi: in Horizon Forbidden West saremo chiamati ad unirci all’ormai celebre eroina nell’esplorazione dell’Ovest Proibito, una pericolosa frontiera che nasconde nuove e misteriose minacce. A differenza del primo capitolo, Zero Dawn, questo sequel migliora ogni cosa: dal sistema di combattimento, ora decisamente più vario e sfaccettato, passando anche per l’esplorazione e il comparto narrativo, davvero emozionante come pochi. L’open World di Horizon Forbidden West mette in mostra scenari davvero mozzafiato, quasi del tutto liberamente esplorabili grazie alle abilità in dote ad Aloy (compresa quella di volare). L’opera di Guerrilla Games e Sony è quindi uno dei migliori titoli a mondo aperto degli ultimi mesi, nonché un gioco visivamente e ludicamente straordinario.

» Clicca qui per acquistare Horizon Forbidden West


Elden Ring

Il soulslike a mondo aperto

Elden Ring

L’ultimo soulslike prodotto da FromSoftware è uno di quei titoli che non si dimenticano facilmente: in Elden Ring saremo chiamati a svelare i misteri che si celano dietro il potere dell’Anello ancestrale, incontrando temibili avversari dotati di storie e personalità uniche, oltre che una potenza devastante. A differenza di titoli come Dark Souls o Bloodborne, potremo muoverci senza soluzione di continuità tra distese immense e angusti dungeon, attraversando questi scenari mozzafiato a piedi o in sella al nostro destriero. Elden Ring permette inoltre di creare il nostro eroe da zero, definendo il suo stile di combattimento e scegliendo anche tra un arsenale di armi, incantesimi e abilità davvero molto ricco. Le opzioni sono infinite e garantiscono la massima libertà di approccio all’esplorazione e al combattimento: insomma, un soulslike fantasy open world nato dalla penna di George R.R. Martin davvero da non perdere! 

» Clicca qui per acquistare Elden Ring


The Witcher 3: Wild Hunt

Geralt è tornato

witcher

Il ritorno di Geralt di Rivia è sicuramente tra i giochi fantasy più importanti di sempre: il titolo targato CD Projekt RED è infatti un’epopea realmente sorprendente, un gioco in grado di immergerci in un mondo 30 volte più grande rispetto a quello dei primi due capitolo della serie. The Witcher 3: Wild Hunt trae ispirazione dalla saga letteraria creata dallo scrittore polacco Andrzej Sapkowski, raccontandoci la nuova e appassionante missione di Geralt, questa volta sulle tracce della sua coraggiosa allieva di nome Ciri. il gioco presenta una quantità realmente impressionante di location da esplorare, dalla città di Novigrad e la campagna circostante, sino alle paludi del Velen e ai territori dell’impero di Nilfgaard. Insomma, un’avventura fantasy come se ne trovano poche in circolazione, che nonostante non sia proprio recentissima ha ancora classe da vendere.

» Clicca qui per acquistare The Witcher 3: Wild Hunt


Grand Theft Auto V

Il più grande titolo Rockstar di sempre

gta 5

Ci sono giochi destinati a fare scuola, e Grand Theft Auto V è sicuramente uno tra questi. L’ultimo capitolo della saga di GTA, sviluppato da Rockstar Games, ci immergerà a Los Santos, un’enorme metropoli sita nello stato fittizio degli USA noto come San Andreas, luogo pieno di criminali, imprenditori senza scrupoli e celebrità sul viale del tramonto. Tre protagonisti sono chiamati a sopravvivere in questo vasto mondo malavitoso: l’ambizioso Franklin, l’ex galeotto Michael e il violento (e un po’ folle) Trevor. GTA 5 è un gioco che non può e non deve mancare nella softeca di un amante di titoli open world, un titolo così grande e memorabile che ad anni dall’uscita è ancora il top del top per quanto riguarda i giochi free roaming.

» Clicca qui per acquistare Grand Theft Auto V


Red Dead Redemption 2

Il Far West, come non l’avete mai visto prima

Red Dead Redemption 2

Rockstar non vuol dire solo GTA: Red Dead Redemption 2 è la più incredibile e sorprendente rappresentazione di un mondo aperto a tema western che si sia mai vista in un videogioco. Red Dead Redemption 2 è infatti un’avventura ambientata nel cuore di un’America selvaggia, agli albori della modernità. Arthur Morgan e la banda di Van der Linde si ritrovano costretti alla fuga dopo un colpo andato per il verso sbagliato, con gli agenti federali (e un gran numero di cacciatori di taglie) alle calcagna. Il gioco offre anche un’esperienza multiplayer online completamente slegata dalla campagna principale. Che siate amanti o no del genere western, l’avventura Rockstar è quindi un titolo assolutamente straordinario, in grado di creare dipendenza partita dopo partita, grazie alla sua atmosfera assolutamente impagabile e unica.

» Clicca qui per acquistare Red Dead Redemption 2


Assassin’s Creed Valhalla

Gli assassini invadono le Terre del Nord

assassin's creed valhalla cover

Alcune saghe riescono a reinventarsi dal punto di vista scenografico ad ogni capitolo e la serie di Assassin’s Creed è sicuramente una di quelle: Assassin’s Creed Valhalla porta infatti il franchise Ubisoft nel mondo dei guerrieri vichinghi: le meccaniche da gioco di ruolo – che ci permetteranno di creare ed evolvere il nostro personaggio – cambieranno anche il modo in cui ci avvicineremo al mondo aperto composto dagli scoscesi e affascinati fiordi norvegesi, fino ai regni d’Inghilterra, avventurandoci in decine di missioni intervallate da un gran numero di attività secondarie (come pesca, caccia e bevute da competizione). Da molti considerato il miglior capitolo della saga, Valhalla è sicuramente un gioco supportato in maniera davvero massiccia, grazie anche all’espansione nota come L’Alba di Ragnarok, in grado di aggiungere decine di ore di gioco.

» Clicca qui per acquistare Assassin’s Creed Valhalla

Come scegliere i migliori giochi Open World

Considerando la quantità di giochi presenti sul mercato, può essere abbastanza complesso scegliere il gioco migliore che fa per noi, specie per quanto riguarda un genere come quello dei titoli Open World. Sono alla ricerca di un gioco che mi faccia perdere nel suo mondo sconfinato? Oppure cerco in maniera specifica un titolo più lineare e meno dispersivo? La cosa migliore da fare, inizialmente, è capire cosa si cerca da un titolo che ci lascia grande libertà di scelta.

Andare da un punto A a uno B

Spesso gli Open World ci mettono di fronte a un dilemma: è meglio completare direttamente una missione senza deviare dal percorso principale, oppure no? Molti giochi infatti preferiscono darci modo di non dover necessariamente andare da un punto specifico della mappa a un altro per seguire la quest che avanzerà la storia: spesso e volentieri sarà infatti cosa buona e giusta riuscire a “perdersi” un po’ nel mondo di gioco, dandoci così modo di affrontare le decine di missioni secondarie che un titolo ci porrà dinanzi. Notoriamente, maggiore il numero di incarichi opzionali porteremo a termine, più grande sarà la ricompensa. Questo, unito al fascino dell’esplorazione, vi faranno propendere verso un approccio rispetto a un altro. Il nostro consiglio? Ovviamente quello di godervi a più non posso l’ambientazione principali, in modo da godervela appieno.


Posso davvero andare dove voglio?

Molti giochi restituiscono purtroppo solo l’illusione di un mondo aperto, visto che alla fine della fiera muri invisibili – o peggio, strutture apparentemente invalicabili poste dagli sviluppatori – non ci permetteranno di proseguire oltre. In questo caso si può notare la differenza tra un vero Open World e un gioco che invece tenta solo di creare l’illusione di poter andare dove volete.

Forse, la vera differenza sta tutta qui: nel momento in cui ci verrà data reale libertà, allora sapremo bene di avere tra le mani un Open World valido e trascinante come pochi, in grado di farci spendere centinaia di ore di gioco al suo interno senza neanche accorgersene.  Poi, ovviamente, sta a voi scegliere il vostro approccio preferito al gioco, sia esso maggiormente lineare oppure no.


Meglio a piedi o in sella al nostro destriero?

Alcuni Open World – anzi, a dire il vero quasi tutti – danno modo al giocatore di attraversare la sconfinata mappa di gioco in sella a un animale, spesso un cavallo, in grado di farci viaggiare in maniera più rapida e veloce. Non parliamo del fast travel, in grado di teletrasportare il giocatore da un punto all’altro, bensì dell’animale di turno in grado di farci sentire il vento tra i capelli, virtualmente parlando si intende. Rutilia della serie di The Witcher è uno dei più celebri, sebbene anche Torrente (visto in Elden Ring) è subito entrato nell’immaginario collettivo.