Microsoft non è interessata a realizzare un suo titolo battle royale

A cura di Paolo Sirio - 30 Aprile 2018 - 0:00

Nel fine settimana, Phil Spencer si è intrattenuto con i fan su Twitter e ha fornito qualche indicazione circa la direzione che intende dare, anche in vista dell’E3, al ramo gaming di Microsoft.Il boss di Xbox ha spiegato, rispondendo alla domanda di un fan, che la compagnia americana non è interessata a realizzare un suo titolo battle royale da far competere con PUBG (peraltro esclusiva console per Xbox One) e Fortnite.“Milioni di persone stanno giocando titoli battle royale in questo momento. Non voglio svilupparne uno solo perché altri l’hanno fatto”, ha commentato Spencer.“Fortnite è imponente, PUBG è enorme, nuove varianti della battle royale stanno venendo sviluppate da alcuni team di grande qualità, preferirei supportarli a meno che non troviamo qualcosa di speciale nei first-party che abbia un approccio diverso”.Una chiusura, certo, ma almeno apparentemente non definitiva. E la cosa potrebbe far riflettere, specie perché diversi rumor di inizio anno sembravano suggerire l’implementazione di una modalità battle royale in un futuro Halo.Potrebbe essere quello “l’approccio diverso” di cui parla Microsoft?




TAG: microsoft