News 1 min

Microsoft aveva pensato di non progettare Xbox Scarlett per passare allo streaming

Phil Spencer ha rivelato che, nel momento in cui Microsoft si è ritrovata a ricostruire la sua divisione gaming, il CEO Satya Nadella aveva dato carta bianca qualora il team avesse deciso di passare integralmente al cloud

In un’intervista concessa a GamesIndustry, Phil Spencer ha rivelato che, nel momento in cui Microsoft si è ritrovata a ricostruire la sua divisione gaming, il CEO Satya Nadella aveva dato carta bianca qualora il team avesse deciso di passare integralmente al cloud rinunciando ad una console next-gen.

“Sarò aperto: ci abbiamo pensato. Quando Satya e il board ci hanno dato libertà di guidare il gaming per Microsoft, non ci hanno obbligato a fare Project Scarlett, non ci hanno obbligato a fare lo streaming. Abbiamo completa capacità hardware. E ci abbiamo pensato e abbiamo detto, dovremmo fare Project Scarlett?”, ha raccontato Spencer.

“Un po’ come quando abbiamo fatto Xbox One X, abbiamo fatto Project Scorpio e abbiamo detto, perché dovrebbe esistere Xbox One X? E abbiamo risposto, vogliamo progettare una console 4K. Alcune persone hanno riso di noi quando lo abbiamo detto: è vero 4K? Penso che adesso quando la gente guarda a quello che hanno detto, rispondono ok, è capace di fare il 4K. Non lo fanno tutti i giochi, ma ne è capace”.

Insomma, in casa Microsoft le idee sono state messe tutte sul tavolo, e al vaglio ci è passata anche la possibilità di una migrazione completa verso lo streaming.

Preferite com’è andata oppure vi affascina questa ipotesi? Intanto, Xbox si sta producendo nella realizzazione di Project xCloud, la piattaforma di gioco in streaming che conta già su 50 titoli.