News 1 min

Maxis e EA aprono SimCity alla community di modders

Il publisher EA e lo sviluppatore Maxis hanno ribadito la loro volontà di aprire il gestionale SimCity, uscito per PC lo scorso marzo e per Mac a seguire in estate, alla comunità di modders, attraverso il supporto e l’incentivo di creazioni originali, che potrebbero rappresentare un vero e proprio valore aggiunto per il titolo.Il team ha anche specificato quelle che sono le linee guida e le regole per poter realizzare mod in SimCity, elencando per punti sul blog ufficiale del gioco le limitazioni vigenti :1. Non devono in alcun modo danneggiare l’esperienza di gioco, e soprattutto devono mantenere intatti gli aspetti legati al multiplayer (leaderboards, commercio e altri aspetti)2. Nessun marchio, copyright, brevetto, propietà intellettuale deve essere infranto o utilizzato indebidamente3. Le mod non possono modificare nessun file .exe, .dll o altri eseguibili del software4. Le condizioni, la licenza e la fascia d’età di SimCity devono rimanere invariate; inoltre, le modifiche devono essere gratuite5. EA si riserva la possibilità di bloccare le mod che contravvengono queste regoleIl supporto ufficiale alle mod potrebbe essere solo l’inizio di una serie di cambiamenti già annunciati. Infatti, Maxis starebbe lavorando anche alla fortemente richiesta modalità di gioco offline, una questione che ha tenuto banco diversi mesi tra i fan del gioco.