News 3 min

Mass Effect 3, perché il finale controverso è “colorato”? C’è la spiegazione

I colori dei finali di Mass Effect 3 avevano in origine un significato ben preciso.

Mass Effect 3, suo malgrado, riuscì ad entrare di diritto nella storia dei videogiochi, seppur non per i suoi meriti ludici: il finale fu infatti fonte di enormi polemiche da parte della community, con pochi giocatori che apprezzarono la conclusione della trilogia del Comandante Shepard.

La situazione si rivelò talmente clamorosa da costringere BioWare a fare qualcosa che, fino a quel momento, in pochi avrebbero osato realizzare: espandere e migliorare il finale del terzo capitolo con un DLC gratuito, incluso anche nel più recente Mass Effect Legendary Edition.

Questo ha provocato il risultato che il finale originale oggi non esiste più, portando anche ad una nostra riflessione su quanto sia giusto assecondare le richieste dei fan.

Bisogna comunque ammettere che perfino tantissimi sviluppatori di BioWare ammisero di aver odiato il finale dopo averlo rivisto, sentendosi dunque grati di aver potuto avere una seconda occasione con la Extended Cut.

Attenzione: da questo momento seguiranno spoiler sul finale di Mass Effect 3.

Se non avete concluso la trilogia di BioWare, sconsigliamo fortemente di proseguire la lettura.

 

Il finale di Mass Effect 3 causò diverse polemiche perché le conclusioni, sebbene all’apparenza sembrassero molto diverse, alla fine si rivelavano in una semplice scelta del «colore preferito» tra rosso, blu e verde, rendendo per il resto le conclusioni praticamente identiche tra loro.

Con la Extended Cut, inclusa nella Legendary Edition, BioWare ebbe l’opportunità di sistemare parzialmente le cose, espandendo maggiormente cosa succede in seguito alla decisione presa ed alle azioni intraprese in tutti e tre i capitoli. La domanda di fondo, comunque, rimase: perché ci sono quei colori e che cosa significano?

La risposta è finalmente arrivata tramite il canale YouTube People Make Games (via IGN.com), che dopo aver parlato con gli sviluppatori originali ha svelato come inizialmente fosse previsto un finale ben diverso per Mass Effect 3.

Secondo l’ex direttore delle animazioni di BioWare Montreal, Dave Wilkinson, le scelte colorate avrebbero dovuto rappresentare inizialmente la moralità di Shepard: il colore blu, utilizzato in seguito per il finale Controllo, avrebbe dovuto rappresentare la scelta eroica, mentre il colore rosso, che divenne Distruzione, rappresentava la decisione da rinnegato. Infine, il colore verde, che divenne Sintesi, rappresentava semplicemente «l’altro finale», consentendo dunque di accedere anche a un’opzione neutra.

 

Sembra che nelle intenzioni originali degli sviluppatori, Shepard avrebbe dovuto «collegarsi» con la Cittadella, parlando così con la Regina dei Razziatori in un mondo virtuale: una sorta di divinità che è però stata rinchiusa in seguito a delle idee che ai nostri avversari non sarebbero piaciute.

La Regina avrebbe dunque fatto una proposta al Comandante Shepard, consentendo ai Razziatori di evolversi e di porre fine al conflitto, ma portando comunque alle decisioni che sono state viste nella decisione finale: il controllo dei Razziatori, la loro distruzione – in questo finale, insieme al nostro pianeta — o una sintesi con le forme di vita organiche.

Nella versione finale del gioco, l’idea venne dunque parzialmente scartata: i colori dei finali servivano dunque a indicare la moralità della decisione presa da Shepard, lasciando dunque l’effetto per distinguere maggiormente le cutscene conclusive. Con il risultato che, ormai, tutti i fan della community conoscono pienamente.

L’arrivo di Mass Effect Legendary Edition su PC ha permesso ai fan di personalizzare ulteriormente l’avventura, rendendo i Razziatori ancora più «sospetti».

Recentemente uno degli sviluppatori di Mass Effect 3 ha avuto modo di svelare un curioso easter egg, che in 9 anni non è mai stato notato dai fan.

In ogni caso, la speranza dei fan è che il prossimo capitolo della serie si riveli meno controverso, dato che anche Andromeda ricevette critiche poco gentili: il prossimo capitolo di Mass Effect utilizzerà un engine diverso, sottolineando la volontà di fare nuovi cambiamenti.

Se siete fan della trilogia di BioWare, su Amazon potete recuperare anche Mass Effect Andromeda a un prezzo speciale.