News 2 min

Maradona fuoriclasse anche nei videogiochi: la storia del Pibe de Oro virtuale

Prematuramente scomparso, Diego Armando Maradona con le sue imprese con il pallone era anche tra le leggende dei giochi calcistici

Diego Armando Maradona era sinonimo stesso del gioco del calcio. Per molti di noi appassionati, non è mai esistito un calcio senza Maradona: un campione che molti hanno avuto la fortuna di vedere, che altri hanno sentito venirgli raccontato dalla generazione precedente, un fuoriclasse rimasto nel cuore di Napoli e non solo, che oggi è purtroppo prematuramente scomparso.

Le imprese leggendarie del numero 10 argentino lo hanno reso immortale anche nei videogiochi. El Pibe De Oro, forte delle magie compiute palla al piede, è comparso infatti in numerosi titoli calcistici, che lo proponevano come una leggenda da far aggregare alla propria squadra.

Diego Armando Maradona in Pro Evolution Soccer

Fu ad esempio il caso della serie Pro Evolution Soccer, con Konami che annunciò nel 2017 l’accordo per l’inclusione in esclusiva di Maradona all’interno dei suoi futuri giochi calcistici, sulla base di un triennale. Sappiamo tuttavia che in questo caso non tutto andò come previsto (ricorderete la diatriba legale tra le parti, conclusasi poi con un nuovo accordo) e da FIFA 2018 Maradona comparve come Icona anche all’interno di FUT – diventando una delle carte più ambite dagli appassionati del titolo di Electronic Arts.

 

L’idillio con Konami proseguì all’uscita di PES 2021 Mobile, quando il publisher giapponese sottolineò che i giocatori avrebbero avuto la possibilità di ingaggiare anche dei calciatori leggendari nella rosa – tra cui il più leggendario di tutti i numeri 10, appunto.

C’è anche un divertente episodio che riguarda Maradona e FIFA 18, quando il suo volto venne fatto comparire per sbaglio tra gli striscioni della curva della Juventus, in caso di sfida contro il Napoli: intervenendo a Radio Kiss Kiss, l’asso argentino si era detto estremamente contrariato dalla cosa, minacciando azioni legali in caso l’errore non venisse corretto e la sua immagine non venisse associata, come da tradizione, al Napoli.

Nato nel 1960, Diego Armando Maradona ha militato nel Napoli dal 1984 al 1991. In carriera ha disputato 588 gare di club, con ben 312 reti all’attivo. Con la maglia dell’Argentina, con la quale si laureò campione del mondo nel 1986, ha collezionato 91 presenze e 34 reti complessive.

Ai cari di Maradona, e a tutti gli amanti del gioco del calcio, vanno le condoglianze della redazione di SpazioGames.