Magic: Legends e gli annunci di Wizards of the Coast a The Game Awards 2019 – Anteprima

Tanta carne al fuoco, ma bisognerà aspettare per ulteriori dettagli – soprattutto in chiave Dungeons & Dragons: facciamo il punto

ANTEPRIMA
A cura di Valentino Cinefra - 16 Dicembre 2019 - 10:51

Se con Magic: the Gathering Arena la Wizards of the Coast ha intenzione di aggredire il mercato dei card game digitali, dai The Game Awards 2019 abbiamo capito che con il brand di Magic (e non solo) c’è la volontà di tornare a gamba tesa nel mercato videoludico in generale. L’annuncio di Magic: Legends è arrivato un po’ a sorpresa, sebbene da un po’ si parlasse del titolo, ed è un action-MMORPG ambientato proprio nei multiversi del gioco di carte più famoso del mondo.

La prima volta di cui se ne è sentito parlare è stato nel 2017 quando Cryptic annunciò un nuovo MMO free to play basato sul mondo di Magic. Lo studio è stato responsabile di Neverwinter, Star Trek Online e City of Heroes, un pedigree invidiabile e che, almeno sulla carta, dovrebbe farci ben sperare per la trasformazione del gioco di carte in un gioco di ruolo online.

Purtroppo al momento non sappiamo granché, anche perché dal sito ufficiale è possibile solamente iscriversi per la beta. Il titolo uscirà su PC, PlayStation 4 ed Xbox One, andando a replicare quello che è il trend degli MMORPG degli ultimi anni, che ormai si sono fatti largo nel mondo console ed iniziano a sentirsi a loro agio in un ecosistema che, fino a qualche anno fa, era completamente avulso da questo genere videoludico.

magic legends

Magic: Legends, cosa sappiamo?

La risposta è breve e, purtroppo, non esaltante: niente. Oltre all’ovvio almeno, ovvero che Magic: Legends è ambientato nel multiverso di Magic e che nei panni di un potente Planeswalker dovremo fare… tutto quello che genericamente si fa in un MMORPG.

Provando a fare delle speculazioni, è chiaro che i cinque colori dovranno essere il fulcro del gameplay. Anche perché, se non si focalizzasse sulle magie derivanti da Montagne, Pianure, Isole, Paludi e Foreste sarebbe un generico videogioco di ruolo fantasy come ce ne sono stati a centinaia.

È certo che i cinque colori potrebbero fornire delle variabili molto interessanti: una buona idea sarebbe partire da uno dei colori per costruire il personaggio, con l’idea del multiclasse da sviluppare successivamente, un po’ come i mazzi di più colori che ampliano le proprie strategie e gameplan in Magic: the Gathering. Solo cinque classi sono poche però per un MMORPG – ma se i colori andassero invece a fornire talenti, incantesimi, o generali capacità a più classi specifiche già le cose sarebbero molto più stratificate, e uniche.

Il blu si potrebbe concentrare sul controllo del territorio, sul reagire agli attacchi nemici, per un personaggio che potrebbe essere un incantatore concentrato sull’influenzare le azioni nemiche. Il rosso ovviamente sul fuoco, i danni, perfetto per i personaggi DPS. Il bianco sulla cura ed il supporto degli alleati, per un personaggio che potrebbe essere un chierico oppure un supporto generico. Il verde per il potenziamento delle caratteristiche fisiche, quindi dedicato ai tank. Le paludi infine per il controllo dei punti vita dell’avversario, o magie che possano debilitare le statistiche, per gli incantatori incentrati sull’infliggere debuff, o negromanti.

Purtroppo, a parte immaginare cosa potrebbe essere concretamente Magic: Legends, non ci resta che iscriverci alla beta ed aspettare.

mtg arena_Theros oltre la morte

Ancora Magic… e Dungeons & Dragons!

Dicevamo che Wizards of the Coast non si è limitata a presentare Magic: Legends durante l’evento creato da Geoff Keighley. Sempre a tema Magic, WotC ha scelto i The Game Awards 2019 per presentare Theros: Oltre la Morte, la nuova espansione del gioco di carte che sarà disponibile dal 16 gennaio 2020 tramite i primi eventi pre-release e su MTG Arena, per poi arrivare all’uscita definitiva dal 24 gennaio nei negozi.

Una prima volta assoluta in cui un’espansione per il gioco cartaceo viene presentata in un evento prettamente dedicato ai videogiochi, a dimostrazione della volontà di cui sopra da parte di Wizards di aggredire un nuovo mercato.

Oltre al primo trailer cinematico è stato annunciato un evento partito subito dopo la fine dei The Game Awards, in cui è possibile giocare con due mazzi precostruiti che contengono alcune carte di Theros, ma soprattutto alcune delle più famose carte di sempre, tra cui LA carta per eccellenza: Il Loto Nero. Giocando all’evento sarà possibile vincere fino a tre buste di Theros: Oltre la Morte, che poi verranno sbloccate il giorno del lancio.

Ci sono anche altre le informazioni riguardo la nuova espansione, ma ve ne parleremo sicuramente in uno speciale dedicato, quando verranno fuori altri spoiler delle carte ed aggiornamenti sulle nuove keyword di Theros.

Chiudiamo con il terzo annuncio, che riguarda un altro grandissimo franchise di casa Wizards: Dungeons & Dragons.

Dungeons & Dragons: Dark Alliance è un nuovo Action RPG in terza persona per PC e console, che uscirà in tutto il mondo nell’autunno del 2020, presentato durante l’evento con un trailer che, onestamente, non ci ha lasciato estremamente entusiasti. Niente gameplay, ma solo un montaggio feroce ed elettrizzante per restituire un minimo di atmosfera del titolo finale.

Dark Alliance è un hack ‘n’ slash sviluppato da Tuque Games, ambientato nei Forgotten Realms ed erede spirituale del classico Dark Alliance relativo alla serie di Baldur’s Gate. Al di là del fatto che possiamo aspettarci un gameplay che ricordi in qualche modo il franchise fantasy concorrente, ovvero Warhammer Vermintide, nel titolo sarà presente una modalità cooperativa online e offline fino a quattro giocatori, nelle quali impersonare un eroe tra Drizzt Do’Urden, Catti-Brie, Bruenor e Wulfgar, partendo all’esplorazione di Icewind Dale.

Un ritorno in grande stile per un franchise molto importante, ma del quale per ora sappiamo poco e su cui speriamo di poter scoprire qualcosa di più – che non sia un’iscrizione alla newsletter dal sito ufficiale.

Wizards of the Coast ha svelato le sue carte, è il caso di dire, durante The Game Awards 2019. L’espansione Theros: Oltre la Morte per MTG Arena, poi Magic: Legends un MMORPG che sembra avere tutte le intenzioni di rimanere, ed infine il ritorno di Dark Alliance e un nuovo titolo del franchise di Dungeons & Dragons che esordirà nel 2020. Dopo aver allungato le sue grinfie nel mondo del gioco tabletop il 2020 sembra essere sempre più l’anno in cui Wizards of the Coast vorrà diventare un’azienda vicina ai videogiocatori, grazie ai suoi iconici franchise.




TAG: Dungeons & Dragons Dark Alliance, magic the gathering, mtg arena, wizards of the coast