News 1 min

L’ex head of Xbox Peter Moore torna nei videogiochi (e Phil Spencer si congratula)

Una figura storica del gaming torna in pista

Dopo un’assenza piuttosto lunga, Peter Moore torna nel mondo dei videogiochi, come ha annunciato nelle scorse ore a mezzo Twitter.

Moore è ricordato come head of Xbox nella generazione di Xbox 360, ma è stato anche l’uomo del Dreamcast in SEGA of America nonché per anni di EA Sports in Electronic Arts.

Il suo ultimo lavoro è stato però lontano dal gaming, ha cioè ricoperto la carica di CEO nell’FC Liverpool, squadra di calcio di cui è tifoso da sempre.

Sui social, il dirigente ha svelato di essersi unito al team di Unity, la compagnia del motore grafico guidata dall’ex EA John Riccitiello, in qualità di SVP e general manager dell’intrattenimento sportivo e live.

«Sono molto felice di riunirmi a così tanti amici dell’industria mentre lavoriamo a delle cose molto forti», ha anticipato Moore.

«Novità in arrivo…», ha aggiunto, suggerendo di essere stato ingaggiato per dare il via ad un nuovo progetto, cosa che il suo incarico in effetti pare indicare.

Probabilmente, come successo nelle scorse ore con il browser Opera (che si è lanciato nell’acquisizione di uno studio), Unity ha intenzione di ampliare il proprio campo di competenze, sebbene non sia ancora chiaro come.

Intanto, non mancano i big che hanno celebrato il ritorno del dirigente nel mondo dei videogiochi: tra questi, uno dei suoi eredi alla guida di Xbox, Phil Spencer.

Spencer ha fatto le proprie congratulazioni al collega, e a lui si è unito tra gli altri Randy Pitchford – co-fondatore e CEO di Gearbox Software (Borderlands).

Se volete prenotare Xbox Series X, vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina dedicata su Amazon.