Rubriche 5 min

Le migliori tastiere meccaniche economiche | Ottobre 2020

Scegliere la tastiera perfetta per giocare non è semplice. Non si tratta di meri accessori: tastiere e mouse saranno, infatti, i vostri fidati compagni di avventure, vi seguiranno per ore e ore e non dovranno mai abbandonarvi.
Nel mercato delle periferiche ne esistono delle più diverse, pronte a venire incontro a ogni esigenza: qualche giorno fa vi abbiamo proposto le nostre migliori scelte per ogni necessità. Oggi, invece, vogliamo mostrarvi le migliori tastiere meccaniche economiche.

Parliamo di prodotti perfetti per iniziare ad avvicinarsi al mondo del gioco su PC. Le tastiere meccaniche economiche si adattano a un pubblico non troppo esigente, si tratta di prodotti che mostrano forse pochi fronzoli e personalizzazioni, ma che riescono a darci buone soddisfazioni. Dunque, se siete alla ricerca di una tastiera meccanica a basso costo per tuffarvi su PC, ecco la guida all’acquisto che fa per voi.

I parametri per scegliere una buona tastiera sono essenzialmente due: qualità dei materiali e ottimi switch. Spesso, le tastiere economiche peccano in almeno una delle due caratteristiche. Tutti i modelli da noi selezionati però (che presentino noti interruttori oppure no) sono in grado di rispettare queste caratteristiche: solidità, resistenza, robustezza e performance. Il tutto per un prezzo più che contenuto. Inoltre abbiamo voluto affidarci ad Amazon per l’affidabilità top di gamma.

Le migliori tastiere meccaniche economiche

Docooler AK33 – La più economica compatta

docooler

Se siete alla ricerca del modello più compatto, la scelta non può che ricadere sulla Docooler AK33. Tra le migliori tastiere meccaniche economiche, infatti, è quella che presenta le dimensioni più piccole. Si tratta di un modello particolare, poiché non è la classica TKL (senza tastierino numerico), ma è ancora più ridotta, con soltanto 82 tasti, posizionati in un mosaico perfetto e compatto. È disponibile in diverse colorazioni e con differenti tipi di switch, per potersi adattare a ogni esigenza. La più economica è quella che presenta switch blu, quindi di tipo clicky e senza retroilluminazione.

Abbiamo poi altri due modelli, uno nero e uno bianco, che presentano sempre interruttori blu, ma con retroilluminazione LED RGB. Inoltre è possibile acquistare anche una versione con gli interruttori lineari rossi, LED bianco e livrea bianca, oppure switch marroni, LED bianchi e colorazione nera.

» Clicca qui per acquistare Docooler AK33 switch blu, no LED
» Clicca qui per acquistare Docooler AK33, LED RGB


Aukey KM-G6 – L’economica ITA

aukey

Sempre per un prezzo decisamente basso, tra le migliori tastiere meccaniche economiche, troviamo la Aukey KM-G6. Questa tastiera presenta un layout completo, quindi con il tastierino numero e switch blu Outemu. I 105 tasti disponibili vantano un sistema anti-ghosting N-Key Rollover completo, ideale per garantire digitazioni precise. Tra le altre interessanti caratteristiche abbiamo un layout italiano, una copertura frontale metallica e una retroilluminazione LED RGB, che presenta LED fissi con 6 colori, 8 effetti luminosi preimpostati e 2 slot a cui associare quelli preferiti. In sintesi sarà possibile scegliere un effetto preimpostato oppure uno completamente personalizzato.

La costituzione è solida e robusta, sia grazie alla copertura in metallo, sia grazie alla stabilità strutturale. Interessante caratteristica è quella di essere impermeabile: questo non significa che potrete immergere la tastiera in una vasca, ma se dovesse cadervi sopra del liquido questo non penetrerà all’interno. Parliamo quindi di una tastiera perfetta per coloro che vogliono un prodotto a basso costo che sia completo e affidabile sia per la scrittura che per il gioco.

» Clicca qui per acquistare Aukey KM-G6


Fnatic Gear Rush – L’ergonomica

fnatic gear rush

Se quello che cercate è l’ergonomia, allora la vostra scelta dovrebbe ricadere sulla Fnatic Gear Rush, tra le migliori tastiere meccaniche economiche per due fattori: ergonomia e qualità. Partiamo dalla prima. La periferica presenta, infatti, un poggia-polsi completamente rimovibile, regolabile e non troppo ingombrante, insomma perfetto per il comfort anche nelle lunghe sessioni. Non si tratta, però, dell’unica caratteristica interessante da tenere in considerazione: un chiaro fattore legato alla qualità riguarda proprio i sui interruttori. La Fnatic Gear Rush si equipaggia di switch Cherry MX Red, ottimi se si tratta di giocare.

Tra le altre caratteristiche notiamo un layout US completo, una illuminazione LED monocromatica di colore rosso e un sistema anti-ghosting completo con N-Key Rollover. Altra feature davvero interessante è la presenza di due porte USB sulla parte posteriore. Si tratta di una caratteristica davvero utile se non si ha facile accesso alle porte sullo chassis o sulla scheda madre.

» Clicca qui per acquistare Fnatic Gear Rush


Trust Gaming GXT 865 – L’economica affidabile

Trust Gaming GXT 865

Un’altra affidabile soluzione economica è rappresentata dalla tastiera meccanica Trust Gaming GXT 865, che fa parte della linea gaming del noto marchio. Nonostante il suo prezzo, la tastiera propone una piastra superiore in metallo, per un corpo solido e resistente. Al suo interno troviamo switch meccanici rossi, silenziosi e perfetti per il gaming, in grado di sostenere fino a 50 milioni di pressioni e con punto di azionamento di 2 mm, con pressione di 45 mm. Retroilluminata RGB, così da assecondare anche l’occhio, la tastiera conta su tecnologica anti-ghosting per una digitazione precisa anche di tasti multipli contemporanei e vanta dei piedini in gomma anti-scivolo, per impedire movimenti involontari durante le sessioni di gioco più frenetiche.

» Clicca qui per acquistare Trust Gaming GXT 865


Logitech G413 – La scelta della redazione

Logitech G413

Per finire ecco la nostra scelta: la Logitech G413. Tra le migliori tastiere meccaniche economiche, è la nostra raccomandazione principe. Tra tutte le soluzioni a basso costo, questa risulta la miglior scelta anche dal punto di vista del rapporto qualità prezzo. La periferica presenta degli switch Romer-G tattili, molto simili ai classici Cherry MX Rossi. Dunque, è perfetta per tutti gli utenti che vogliono lanciarsi nel mondo dei videogiochi. Un’altra caratteristica interessante è la sua compattezza. Le dimensioni, seppure presentando il tastierino numerico, sono abbastanza contenute. Questo ci permette non solo di trasportarla con facilità, ma anche di posizionarla su ogni scrivania. Ad impreziosire il tutto troviamo anche una retroilluminazione, monocromatica di colore rosso.
Come per la Fnatic, anche questa tastiera presenta una porta USB sul bordo. Inoltre la sua robusta struttura, conferisce resistenza e stabilità durante ogni singola battitura.

» Clicca qui per acquistare Logitech G413

Come scegliere la miglior tastiera meccanica economica

Gli switch

Chi non conosce bene il mondo delle tastiere meccaniche potrebbe sentirsi disorientato di fronte alla grande varietà di switch, ossia la tipologia di meccanismo presente sotto ogni singolo pulsante. Gli switch più diffusi sono quelli Cherry MX, che si distinguono in alcune categorie principali: quelli Red hanno corsa breve e sono ideali per i videogiochi, avendo una risposta estremamente rapida. Mancano però di feedback tattile. Quelli Blue, invece, sono indicati soprattutto per la scrittura, avendo una corsa lunga e vantando sia un feedback tattile che uno sonoro; i Brown, invece, sono una via di mezzo tra le due soluzioni, con interruttori più rumorosi ma dalla risposta rapida.

Esistono anche tipi di interruttori proprietari di altri marchi: gli switch Romer-G di Logitech, ad esempio, propongono una soluzione buona per la digitazione, ma ideale soprattutto per il gioco. Altre alternative sono anche quelle rappresentate dagli switch Razer, che richiamano da vicino quelli Blue di Cherry MX.

Rumorosità

Un aspetto da non sottovalutare quando scegliete una tastiera meccanica è la rumorosità: se giocate in una stanza con altre persone, per tante ore al giorno – o, peggio, durante la notte – è fondamentale optare per una soluzione silenziosa. In tal caso evitate gli switch Razer o quelli Cherry MX Blue, concentrandovi di più sui Red o sulle loro varianti.

Comfort

Per quanto riguarda il comfort, non sottovalutate il form factor della tastiera: tasti dalla corsa più lunga potrebbero richiedervi maggior fatica in caso di digitazioni numerose e per tante ore al giorno, mentre quelli a corsa breve fanno meno resistenza alla digitazione. Tenete conto anche della presenza o meno di un poggiapolsi, che può darvi supporto per sessioni da gioco più riposanti.

Personalizzazione

Infine, considerando che anche l’occhio vuole la sua parte, tenete conto anche di quanto l’esperienza offerta da una tastiera sia personalizzabile: ci sono soluzioni con retroilluminazione RGB e altre con retroilluminazione monocolore, che fanno ovviamente effetti diversi sulla vostra scrivania. Se nessuna delle due cose è di vostro interesse, potete risparmiare per optare per una soluzione che ne sia del tutto priva – a meno che non giochiate al buio.

Occhio anche alla presenza o meno di tasti macro e funzione, qualora vi servano: potrete sfruttarli per assegnare loro l’esecuzione di determinati comandi, o magari per bloccare l’apertura accidentale del menù Windows, sfiorando l’apposito tasto.