La spigolosa Tesla Cybertruck è l’auto del futuro? – Le novità tech e social

Non c'è solo la nuova auto elettrica di Elon Musk: tra le novità della settimana anche Apple che rimuove le recensioni dal sito ufficiale e i brevetti di Microsoft per Surface

SPAZIOTECH
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 26 Novembre 2019 - 10:01

Non ci sono dubbi che la nuova Tesla Cybertruck sia l’argomento tecnologico del momento. Il nuovo ambizioso progetto di Elon Musk ha avuto una presentazione tra alti e bassi e vuole, come nello stile del magnate, rivoluzionare il mercato. Ci riuscirà?

Tra gli altri argomenti in questo numero di SpazioTech, non mancano anche le novità legate ad Apple e i brevetti di Microsoft destinati ai suoi futuri Surface.

Apple dice basta alle recensioni sul sito ufficiale

Mentre è dall’epoca del web 2.0 che gli utenti sono liberi di intervenire liberamente nel modo internet, con commenti, opinioni e quant’altro, sembra proprio che Apple abbia fatto una scelta di rottura, facendo sparire recensioni e valutazioni dei prodotti dal suo sito ufficiale.

Rimane da capire il perché di questa scelta (con la sezione sparita anche dal sito italiano). Scelta operata perché la pagina era poco utilizzata? Apple ritiene che le recensioni in qualche modo danneggiassero i prodotti ai quali si riferivano? Difficile a dirsi. Sta di fatto che, per il momento, le recensioni sono andate – e per quanto ne sappiamo ad ora non sono destinate a tornare.

La spigolosa Tesla Cybertruck è l’auto del futuro? – Le novità tech e social

Un nuovo brevetto per Surface Duo e Neo

Avevamo già parlato, qualche tempo fa, di Microsoft Surface Duo e Neo, i due dispositivi dal doppio schermo e dal corpo simile a quelli di uno smartphone e di un tablet, annunciati dalla compagnia di Redmond. Ovviamente, per rendere realtà questi prodotti, che dovrebbero arrivare solo nel 2020, la compagnia statunitense deve valutare molti dettagli – compreso come raffreddarli.

Ecco che così un nuovo brevetto già dà ulteriori indicazioni di come dovrebbero funzionare: leggiamo, infatti, che per garantire una lunga vita e una temperatura ottimale ad assicurarla, Microsoft avrebbe valutato di sfruttare un sistema a vapore – come fanno già altri smart-device. Un’altra idea è quella di integrare questo sistema nella cerniera che collega gli schermi che compongono il corpo dei dispositivi.

Insomma, anche per Microsoft sembra proprio che il futuro passi per i dispositivi capaci contemporaneamente di essere comodi da portarsi dietro e di offrire un display generoso: ecco perché la compagnia di Redmond sta continuando a investire in questa direzione.

Razer guarda già al futuro

Guarda al domani e ai pieghevoli, come ben sappiamo, anche Motorola, che nei giorni scorsi è stata protagonista con la presentazione del ritorno di Razr – ora capace di flettere su sé stesso, grazie a una struttura a conchiglia. Ebbene, nemmeno il tempo di affacciarsi sul mercato, che ci sono già dei brevetti che ne delineano un erede.

La spigolosa Tesla Cybertruck è l’auto del futuro? – Le novità tech e social

La compagnia ha infatti depositato dei documenti in cui mostra un corpo pieghevole per uno smartphone, come quello di Razr, dotato però di alcuni sensori posti ai suoi lati. Questi ultimi servirebbero ad attivare delle possibili gesture che semplificherebbero l’utilizzo dello smartphone, come evidenziato da Let’s Go Digital.

Ovviamente, non tutte le tecnologie che vengono brevettate (soprattutto se, come in questo caso, riguardano prodotti diacronicamente lontani) verranno poi utilizzate: vedremo quindi se sarà questo o meno il caso.

Il futuro si chiama Tesla Cybertruck?

Lasciamo stare il fatto che, come hanno scherzato anche gli sviluppatori polacchi di CD Projekt RED, sembra proprio che Tesla Cybertruck sia appena uscita da Cyberpunk 2077. Presentata nel corso della settimana, la nuova auto elettrica firmata dalla compagnia di Elon Musk vuole proporsi con un nuovo, indubbiamente strambo, punto di riferimento.

La spigolosa Tesla Cybertruck è l’auto del futuro? – Le novità tech e social

Con una carrozzeria in acciaio inossidabile, il veicolo sarà completamente elettrico e sarà proposto, a scelta, con motore singolo o con doppio o triplo motore. Nel primo caso si parla di un’autonomia di 400 km e un prezzo di $39.900, nel secondo si parla di un’autonomia di 483 km e di un costo di $49.900. Curiosamente, proprio quest’ultima variante è, al momento, la più prenotata, mentre il triplo motore, con autonomia da 804 km, arriverà solo nel 2022 e costerà $69.900.

Come era lecito aspettarsi, l’automobile punterà sull’autopilota, sul quale Tesla ha investito notevolmente. Sarà anche possibile la guida manuale, ma in tal caso bisognerà pagare $7.000 per equipaggiare doverosamente il proprio veicolo. Va da sé che un’automobile pensata per guidarsi da sola abbia un abitacolo preposto a questa funzione: all’interno avrà ben sei posti e, cosa che incuriosirà tutti noialtri nerd appassionati di elettronica, avrà addirittura un display da 17″, per godersi magari in un film in compagnia mentre l’auto viaggia.

La spigolosa Tesla Cybertruck è l’auto del futuro? – Le novità tech e social

L’arrivo del veicolo sul mercato è sicuramente lontano: la produzione vera e propria comincerà nel 2021 e, nonostante la super-resistenza promessa (con il già virale video in cui il finestrino infrangibile invece si spacca, sfortunatamente) ci sarà ancora un po’ da fare, prima che tutto venga – è il caso di dirlo – inciso nell’acciaio.

Saranno queste le automobili del futuro?

Sicuramente bisognerà vedere se i generosi pre-ordini di Tesla Cybertruck consentiranno al nuovo visionario progetto di Elon Musk di proporsi davvero come una piccola e peculiare rivoluzione del mondo delle autore – con il suo look che sembra appena arrivato da Cyberpunk 2077. Per il momento, come un po’ tutte le idee made in Musk, si continua a parlarne e sta già diventando un tormentone.




TAG: apple, microsoft surface, motorola razr, spaziotech, Tesla Cybertruck