I videogiochi più attesi di marzo 2019

Marzo 2019 è un mese notevole, scopriamo insieme il perché.

By |28/02/2019|Categories: In Evidenza, Speciali|Tags: |

Un saluto amici di Spaziogames e benvenuti al nuovo appuntamento con “Le uscite del mese”. Continua l’intenso inizio di 2019, dopo un febbraio stracolmo di uscite, marzo si presenta altrettanto ricco, con tre titoli attesissimi intervallati da qualche altra uscita interessante.

 

Dark Souls Trilogy, Dead or alive 6 – 1 marzo

Si inizia dal primo del mese con la Dark Souls Trilogy, una collection che comprenderà i capitoli della serie, di cui il primo in versione remastered, tutti i dlc e la colonna sonora in formato digitale. Segnaliamo, per i collezionisti, che il 31 maggio si potrà acquistare la medesima trilogia in formato da collezione al prezzo di 500 euro, affarone!

Dead or Alive 6 Helena e Marie Rose

Lo stesso giorno verrà rilasciato su pc, ps4 e xbox one Dead or Alive 6, sesto capitolo del picchiaduro sviluppato dal Team Ninja che porterà con sè un totale restyling grafico, dovuto ad un nuovo engine. Sul fronte del gameplay non dovrebbe cambiare un granchè rispetto ai capitoli precedenti ma la cosa non dovrebbe essere un problema, visto il grande apprezzamento dei fans verso le meccaniche della serie.

left alive

Left Alive – 5 marzo

Il 5 marzo è il giorno di Left Alive, Third Person Shooter con meccaniche survival sviluppato da Square Enix, che si è mostrato fin dalle prime prove estremamente hardcore. Il gioco sarà ambientato nell’universo di Front Mission e ci metterà nei panni di 3 soldati che dovranno cercare di scappare da una città in guerra. La libertà d’azione e approccio sarà totale, ma la scarsità di munizioni e le meccaniche survival estremamente spinte hanno subito messo in chiaro che non sarà un gioco per tutti.

devil may cry 5

Devil May Cry 5 – 8 marzo

Tre giorni dopo torna Dante, a distanza di undici anni dall’ultimo capitolo canonico della serie. Devil May Cry 5 permetterà di impersonare, Dante, Nero e un altro personaggio chiamato “V”, ognuno caratterizzato da un sistema di combattimento peculiare e unico. A stupirci maggiormente è stato V, le cui fasi hanno trasformato lo stile sopra le righe e spettacolare della serie, in uno molto più ragionato basato sull’evocazione di 3 demoni e sulla loro gestione. Dante e Nero invece, mantengono uno stile più classico, in grado sia di appagare i veterani della serie sia di attirare i novizi grazie alla propria spettacolarità.
L’ultima fatica di Capcom quindi, si candida prepotentemente come miglior action dell’anno e sulle nostre pagine, potete trovare una recente e corposa anteprima.

the division 2

Tom Clancy’s The Division 2 – 15 marzo

Il 15 marzo Ubisoft pubblicherà la nuova fatica di Massive Entertainment, Tom Clancy’s The Division 2.
Il primo capitolo, dopo un lancio non particolarmente scoppiettante nel 2016 e un endgame risicato è stato salvato grazie a un ricco season pass e un supporto oculato, questo secondo episodio punta a ripartire dove il primo si è fermato, senza stravolgere la formula ma evitandone gli errori. Dall’innevata New York si passerà a una paludosa Washington e da quanto abbiamo potuto provare nella beta di qualche settimana fa, le differenze rispetto al capostipite, sul fronte gameplay, non sono così marcate. I nemici sembrano avere meno vita, compensata però da un loro numero più elevato, ma dove Massive si è concentrata è nell’endgame che sarà fin da subito molto ricco con diversi dungeon di alto livello e l’introduzione di alcuni raid.

The-Sinking-City

The Sinking City – 21 marzo

Dopo Call of Cthulhu, un altro horror lovecraftiano è in arrivo.
The Sinking City, sviluppato da Frogwares e disponibile salvo ritardi il 21 marzo, sarà un action open world orientato all’investigazione..
Annunciato con un trailer diretto in modo impeccabile, non si è poi dimostrando altrettanto valido tecnicamente nei vari gameplay rilasciati, con una componente horror ben lontana dagli stilemi lovecraftiani e basata più che sull’atmosfera angosciante, sullo splatter disturbante.
I continui ritardi non fanno ben sperare, ma la data per il giudizio definitivo è ormai vicina.

sekiro shadows die twice

Sekiro: Shadows Die Twice – 22 Marzo

Il giorno dopo, il 22 marzo ecco di nuovo From software con il suo Sekiro: Shadows Die Twice.
Lo studio nipponico decide di abbandonare la serie Souls per proporre un ip tutta nuova e molto diversa dalle opere che hanno appassionato milioni di giocatori negli ultimi anni. Sekiro si presenta come un action stealth, con movimenti e acrobazie che un non morto o un cacciatore possono solo sognare. Il sistema di combattimento poi, è stato totalmente stravolto. Via la barra della stamina in favore di un approccio molto dinamico che costringerà il giocatore a sbilanciare il proprio avversario con una serie ravvicinata di colpi per poterlo poi finire. L’attesa è altissima anche perchè sul fronte gameplay From Software non ha mai deluso.

tropico 6

Tropico 6 – 29 marzo

Chiudiamo con il 29 marzo, giorno di Tropico 6. Dopo 4 anni dall’ultimo capitolo, torneremo ad indossare i panni di El Presidente, pronti a far prosperare o sprofondare nella povertà più assoluta un isola caraibica, anzi, più isole caraibiche.
Il gestionale pubblicato da Kalypso infatti, porta come maggior novità rispetto ai capitoli precedenti, gli arcipelaghi che dovranno essere sfruttati dal giocatore al meglio specializzando ogni isola in un determinato settore.
Altra grande novità è il passaggio all’Unreal Engine 4, motore che ha permesso al team di sviluppo di realizzare ambientazioni molto più vaste e dettagliate.