I toccanti auguri di Troy Baker a Neil Druckmann a tema The Last of Us

The Last of Us è rimasto nel cuore di Troy Baker: ecco come l'attore ricorda il gioco per il compleanno di Neil Druckmann

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 6 Dicembre 2019 - 20:07

C’è una definizione che potrebbe mettere d’accordo molti, su The Last of Us: l’opera di Naughty Dog fu un canto del cigno di PlayStation 3, che salutò con il colpo di coda del titolo con protagonisti Joel, Ellie e soprattutto l’intreccio della loro vicenda umana. Tutt’oggi, il gioco è ricordato con grandissimo affetto dagli appassionati, al punto che l’attesa per l’erede, The Last of Us – Part II, raggiunge livelli praticamente spasmodici.

Mentre si guarda al futuro, però, non bisogna dimenticarsi del passato: lo sa bene l’attore Troy Baker, che ha vestito i panni di Joel nel gioco originale (e lo farà ancora nel sequel). L’artista, in occasione del compleanno del direttore Neil Druckmann, ha fatto i suoi peculiari auguri, ricordando proprio i lavori in corso sul gioco, quando The Last of Us non era ancora il successo che sarebbe diventato.

In un post su Instagram, Baker scrive:

Quasi dieci anni fa, questo tizio si è preso un rischio su di me, consentendomi di partecipare al racconto di una delle storie di maggior impatto di sempre. È una delle persone migliori e di maggior ispirazione che lavori in quest’industria.

Nel post, l’attore continua scherzando sull’età di Druckmann (identificata in 183 anni videoudici, ndr), prima di aggiungere «grazie per le lunghe chiacchierate prima delle riprese, per essere stato sempre paziente, per avermi insegnato e avermi sempre lasciato fare un altro ciak, anche quando l’idea che proponevo era terribile.»

I toccanti auguri di Troy Baker a Neil Druckmann a tema The Last of Us

Sarà bello vedere come l’unione dei talenti di Druckmann e Baker riuscirà a intrattenere ancora una volta i fan: per scoprirlo, dovremo attendere però il 29 maggio 2020, quando The Last of Us – Part II ci metterà nei panni di una Ellie ora diciannovenne, che il buon Joel non ha proprio nessuna intenzione di lasciare da sola. Cos’altro si potrebbe fare, quando ci si prende cura dell’ultima di noi?

Fonte: Instagram




TAG: neil druckmann, the last of us, troy baker

OffertaBestseller No. 1