I Pilastri della Terra Trilogia Completa Recensione

A cura di sviluppo - 15 Aprile 2018 - 9:25

I Pilastri della Terra Trilogia Completa Recensione

‘summa maxima’ del romanzo di Follett

RECENSIONE

A cura di Francesca “SirFran Snee” Sirtori del 13/04/2018

Il buio del Medioevo esce a rivedere il sole e l’altre stelle del Ventunesimo secolo con un titolo spuntato nell’agosto 2017, riportando in auge una storia che ha incrociato il cammino di diverse generazioni, prima letterario, poi televisivo, ora videoludico. Parliamo della più recente produzione di Daedalic Productions, che porta su diverse piattaforme la versione punta-e-clicca del romanzo di Ken Follett, I Pilastri della Terra.
La storia riportata non è ovviamente completa dall’inizio alla fine del romanzo, ma la fedeltà a quest’ultimo viene sottolineata proprio dalla divisione del titolo in tre libri, andando a comporre una versione completa con tutti i tre volumi videoludici prodotti. Ognuno di questi è giustamente composto da diversi capitoli, e la sensazione sarà davvero quella di leggere un romanzo, o meglio, vederlo, giocarlo, viverlo.

Figlio della raffinatezza verbale e narrativa di Follett e della lunga esperienza di successo di Daedalic, ci immergiamo subito nelle rigidità dell’inverno in una Kingsbridge del 12 secolo, dove guerra e povertà non sembrano essere ragioni sufficienti per scoraggiare la costruzione di una cattedrale, anzi. Sono proprio questi i motori propulsori che spingono il popolo a erigere un luogo promettente salute e protezione.

I Pilastri della Terra Trilogia Completa Recensione

Ma si sa, la letteratura ci ha già insegnato diverse volte che oscure trame vengono ordite all’ombra delle cattedrali, come accadde secoli dopo a sud dell’Inghilterra, in una vicenda che coinvolse un gobbo, una zingara, un soldato e un vescovo a Notre-Dame.

Qui la storia non si allontana di molto, anche se non è (solo) l’amore conteso per una donna a essere la causa scatenante sottesa alla narrazione: il monaco Philip diventa prevosto dell’abbazia di Kingsbridge, mentre un ragazzo di nome Jack viene cresciuto dalla madre fuorilegge, Ellen, al riparo di una foresta, e Aliena, la figlia del conte, viene contesa da tantissimi pretendenti, più interessati al territorio ereditabile che al sincero amore per la donna.

Saranno questi tre personaggi così diversi fra loro a ritrovarsi uniti nel corso della storia e puntare alla costruzione di una delle più grandi e importanti case di Dio che siano mai state erette sulla Terra, ma a quale prezzo? Attraverso quali peripezie?

I Pilastri della Terra Trilogia Completa Recensione




TAG: