News 2 min

I giocatori italiani hanno la fissa di FIFA 21? Dovreste vedere le vendite in Europa…

Vediamo spesso che FIFA 21 è in cima alle classifiche dei preferiti dei videogiocatori italiani: un fenomeno solo nostrano? Decisamente no.

Abbiamo tutti una certezza, su noi italiani: chi più chi meno, tantissimi di noi amano il pallone. Questo si riflette nei risultati che giochi come FIFA 21, dedicati proprio al calcio, portano a casa su un mercato come quello nostrano, con vendite sempre importanti e classifiche scalate. Un fenomeno tutto italiano? Decisamente no.

A metterlo in evidenza è il giornalista Christopher Dring, alla guida della testata specializzata GamesIndustry, che viene interpellato in merito alla stessa tendenza registrata, però, nel Regno Unito. Sappiamo infatti che anche i britannici, con la loro Premier League (ma non solo quella) sono grandi cultori del pallone, e Dring racconta «quando facciamo report sulle vendite dei videogiochi in Regno Unito, arrivano commenti in cui si dice che i giocatori britannici abbiano dei gusti pessimi, perché FIFA vende sempre così bene».

Alisson in FIFA 21

Se così fosse, ossia se per qualche motivo tante vendite di FIFA 21 significassero avere pessimi gusti in termini di videogiochi, allora la cosa si estenderebbe a tutta Europa, fa notare Dring:

Ma questa non è una cosa relativa al Regno Unito. FIFA 21 è stato il numero 1 in Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia e Svizzera, lo scorso anno.

Per essere più preciso, il giornalista fa notare che c’è una sola eccezione: la Finlandia. Il motivo è presto detto: i finlandesi amano più l’hockey che il calcio, e infatti il titolo più venduto dell’anno su quel mercato è stato NHL 21, sempre a firma EA Sports.

Da tutto questo emerge insomma un quadro molto chiaro: i videogiochi sportivi hanno sempre un grande successo e non è un caso che, fin dall’alba del videogame, si siano portate avanti le tecnologie per tentare di ricreare il calcio, il baseball, il basket e così via anche in ambito virtuale.

Gli sforzi sono stati decisamente ripagati dai risultati, come evidenzia Dring: «in giro per il mondo, gli shooter e gli sportivi sono i giochi che occupano le prime posizioni. Nei Paesi che hanno uno sport nazionale, allora quel gioco tende a essere in prima posizione. Nel caso dell’Europa, quel gioco è FIFA.»

FIFA 21 è disponibile in Italia su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X, Xbox Series S e Nintendo Switch. Nel prossimo mese di marzo esordirà anche su Google Stadia, mentre a questo link potete misurarvi con la video recensione del calcistico di Electronic Arts.

Se volete portare a casa FIFA 21, fatelo approfittando del prezzo del gioco su Amazon.