Gamer texana salva la vita di un suo amico inglese online

Una gamer texana ha salvato la vita di suo amico inglese online, sfruttando la capacità dei network legati ai videogiochi di abbattere ogni tipo di barriera e distanza

News
A cura di Paolo Sirio - 12 Gennaio 2020 - 10:34

Una gamer texana ha salvato la vita di suo amico inglese online, sfruttando la capacità dei network legati ai videogiochi di abbattere ogni tipo di barriera e distanza, per quanto considerevole – parliamo di 4.750 miglia – questa possa essere.

Come riporta il Liverpool Echo, il 17enne Aidan Jackson ha avuto una crisi nel corso di una sessione di gioco intorno alle ore 21:00 e, grazie alla reattività della sua amica, la 21enne Dia Lathora, ha ricevuto soccorso entro le 21:40.

Dia ha avuto la prontezza non solo di notare che qualcosa non andasse nel suo compagno di gioco ma anche di trovare i numeri relativi alle emergenze nel Regno Unito, paese in cui non è mai stata.

videogiochi ps4 controller

Fortunatamente conosceva l’indirizzo di Aidan e così facendo ha potuto inviare due auto della polizia a casa sua, dove i genitori guardavano ignari la TV al piano inferiore.

Non appena si sono ritrovati la polizia in casa, i genitori sono saliti al piano superiore dove hanno effettivamente trovato il figlio quasi incosciente e in palese bisogno di soccorso.

Aidan, che era già stato ricoverato a maggio per un problema simile, è affetto da ADHD e sindrome di Asperger, ma al momento non sono state divulgate le ragioni di questa seconda crisi; ora sta bene ed è tornato a casa dopo un giorno in osservazione.

La signora Jackson ha fornito un commento significativo sulla questione, spiegando che “diciamo sempre ai ragazzi di essere attenti con chi parlano online, ma in questo caso [l’aiuto] è stato inestimabile”.




TAG: gaming, videogiochi