Final Fantasy XIV, ecco i nuovi Easter Egg esclusivi del gioco

A cura di Marcello Paolillo - 10 Ottobre 2017 - 0:00

In esclusiva assoluta, Square Enix ha rilasciato alcuni screen inediti relativi a Final Fantasy XIV, i quali mostrano alcuni dei simpatici Easter Egg presenti nel titolo.Tra questi, la presenza dei Chocobo, dei Moguri, di Gilgamesh e soprattutto del Gold Saucer (da Final Fantasy VII), del Palace of the Dead, del Warrior of the Light e degli storici Airship presenti nella saga: Guerrieri della Luce: Volevamo che la rinascita di FFXIV facesse parte della storia del gioco, quindi per chiudere il FFXIV originale abbiamo dato inizio alla “Seventh Umbral Era”. FFXIV è poi tornato come A Realm Reborn, ambientato cinque anni più tardi. Riguardo alla storia, gli eroi che avevano affrontato la calamità nel vecchio FFXIV erano poi scomparsi all’interno della luce. Quando sono riapparsi a Eorzea gli è stato quindi dato il nome di Guerrieri della luce, un termine usato nel primo FINAL FANTASY. Palace of the Dead: Durante la creazione di questo dungeon randomico con oltre 100 piani in costante cambiamento, abbiamo preso in considerazione varie opzioni quando si è trattato di decidere il tema generale. Una di esse includeva un personaggio che disturba i morti ed è molto popolare tra i fan di FFXIV. Quindi abbiamo deciso di ambientare questo dungeon nel “Palace of the Dead” del celebre gioco di ruolo strategico Tactics Ogre, anch’esso con un centinaio di piani. Così ci siamo messi all’opera e abbiamo addirittura ottenuto l’approvazione del creatore di Tactics Ogre, Yasumi Matsuno, per includere Nybeth, uno degli antagonisti di questo titolo. Moguri: Insieme ai chocobo, anche i moguri sono tra le mascotte più famose di FINAL FANTASY e dovevamo per forza farli apparire fin da subito anche in FFXIV. In A Realm Reborn sono solo degli adorabili compagni di viaggio, ma hanno sicuramente un ruolo molto più importante in Heavensward, dove il capo di Moghome si chiama “Moglin”, proprio come uno dei moguri di FFVI. Il popolo di Moghome sostiene inoltre che uno dei loro antenati era un guerriero moguri chiamato “Mog”, un altro nome molto familiare! Gold Saucer: Quando ci è stato chiesto di aggiungere delle attività che non fossero battaglie, creazione di oggetti o raccolta di materiali, è stato logico pensare al parco divertimenti apparso per la prima volta in FFVII. In FFXIV non abbiamo solo riprodotto le varie attrazioni del parco, ma anche dei dettagli minori, come la statua d’oro massiccio del suo muscoloso proprietario. Gilgamesh: Le missioni “Agent of Inquiry” sono piaciute molto ai fan del FFXIV originale. Volevamo che continuassero ad avere successo in A Realm Reborn, e abbiamo pensato che sarebbe stata un’ottima idea includere un personaggio classico di FF. Il primo a venirci in mente è stato Gilgamesh, che ha fatto il suo debutto in FFV ed è poi comparso in vari altri titoli di FF. Non solo è il personaggio perfetto per le scene comiche, ma se la cava anche in battaglia, cosa che lo rende estremamente utile in questa serie di missioni. Chocobo: Le cavalcature sono un mezzo di trasporto essenziale in quasi tutti i MMORPG. I chocobo, le mascotte della serie, erano la scelta più ovvia quando si è trattato di scegliere le prime cavalcature del gioco. Da allora questi fedeli destrieri si sono evoluti fino a diventare dei compagni insostituibili in grado di lottare al fianco degli avventurieri. Come vuole la tradizione di FF, l’erba Ghisal è al centro della loro alimentazione, affiancata da altre cibarie come i peperoni di reagan (reagan peppers) e le radici curiel (curiel roots), che sono un riferimento ad oggetti simili presenti in FFVII. Aeronavi: FINAL FANTASY non sarebbe lo stesso senza le aeronavi, quindi scegliere un mezzo di trasporto per collegare le città-stato non è stato affatto difficile. Le aeronavi hanno anche un ruolo importante nella trama del gioco e molte di esse portano il nome dei mezzi più celebri della serie, come l’Enterprise, la Tiny Bronco e la Blackjack.Infine, Nella serie di FINAL FANTASY ci sono vari nomi di personaggi ricorrenti, come nel caso di “Cid”. Quando stavamo scrivendo la storia di FFXIV volevamo avere anche noi il nostro Cid per connettere il gioco all’intera serie. Ci sono molti altri personaggi con nomi che vengono dai vecchi giochi di FF, come Biggs, Wedge, Matoya e Krile. In FFXIV gli avventurieri affrontano degli avversari formidabili conosciuti come “primal”. Non solo dovevano essere creature imponenti, ma dovevano anche avere un aspetto affascinante che stupisse i giocatori, dunque le invocazioni che appaiono nel corso della serie erano i candidati perfetti per questo ruolo. I celebri Ifrit, Shiva, Ramuh e Leviatano sono tutti presenti in FFXIV, insieme a Bahamut e a nemici terribili come Shinryu. Anche se alcuni primal sono originali di FFXIV, come Ravana e Susano, sicuramente in futuro possiamo aspettarci di ritrovare delle creature familiari.La nostra recensione di Final Fantasy XIV: Stormblood, la recente espansione dedicata al gioco, recita: “Una storia eccezionale, due nuovi job richiestissimi e potentissimi, una rivisitazione totale di tutte le classi e un raid dalle incredibili potenzialità sono tutti elementi che dovrebbero invogliare chiunque a tornare a giocare nel caso avesse mollato la presa dopo la precedente espansione.”Ricordiamo che Final Fantasy XIV è disponibile per Windows PC e Sony PlayStation 4. Tutte le notizie e gli aggiornamenti relativi al gioco li trovate come di consueto nella nostra scheda dedicata!

CONDIVIDI




TAG: final fantasy xiv a realm reborn