Guide 3 min

FIFA 22, Carriera Allenatore: squadre consigliate per iniziare

Consigli pratici per alcuni club in cerca di riscatto e trofei con i quali divertirsi fin dalla prima stagione.

La Carriera Allenatore si conferma su FIFA 22 come una modalità potenzialmente infinita, dove mettersi alla prova nella gestione di un team anno dopo anno alla rincorsa di premi e obiettivi sempre più impegnativi e stimolanti.

Con la presenza di numerosi diritti ufficiali per rose, competizioni, divise e volti, l’immedesimazione non manca di certo e la soddisfazione scaturita dal prendere le redini del club seguito solitamente in televisione non ha eguali.

Abbiamo deciso di dedicare questa piccola e specifica guida per consigliare delle squadre divertenti e dal buon tasso di sfida da utilizzare per la Carriera Allenatore di FIFA 22, mentre in una guida sé stante ci siamo concentrati su linee guida più generiche di cui far tesoro indipendentemente dal club selezionato.

West Ham – Premier League

Ammettiamo come nel calcio inglese sia davvero impossibile avere una preferenza oggettiva considerando il blasone e le peculiarità di ogni rosa riproposti con minuzia certosina su FIFA 22, ma sforzandoci abbiamo optato per la strada romantica del West Ham.

Una rosa che oltre a pensare al massimo campionato inglese dovrà lottare in Europa League, dopo uno storico sesto posto raggiunto che ne ha garantito la qualificazione, e che presenta diversi giocatori di spessore in ogni zona del campo.

Il budget trasferimenti di 35 milioni poi permette ampi margini di scelta per i rinforzi che potrebbero puntellare reparti quali l’attacco e la difesa; nel primo caso il solo Antonio necessita di un ricambio più giovane e grintoso, mentre in porta oltre al prestito di Areloa e un Fabianski over 36 anni bisogna iniziare a trovare un sostituto di spessore.

La panchina del West Ham è un ottimo inizio

Blackburn Rovers – Championship

Un’altra prospettiva interessante per la Carriera Allenatore è quella di portare una squadra dalle serie minori a quella principale, passando magari dal ruolo di neopromossa che lotta per la salvezza a squadra insidiosa pronta a fare il passo in più sul lato qualitativo.

Per questa scelta abbiamo optato per il Blackburn Rovers, nobile decaduta del calcio d’oltremanica che da diversi anni lotta nella seconda divisione inglese, la Championship, dopo un breve anno passato addirittura nella terza divisione.

Il livello di sfida, per tentare di salire subito in Premier League è molto alto considerando la presenza di molte squadre qualitativamente più pericolose e costruite per la promozione, in primis le tre retrocesse.

Parliamo però di un team molto giovane – soprattutto dalla mediana in su – con elevati margini di crescita fin dal breve periodo, oltre un budget trasferimenti di 9,2 milioni che può essere saggiamente utilizzato per qualche buon investimento.

Dopo la dipartita del bomber Armstrong, dovete concentrarvi sulla crescita di Brereton Diaz, investendo quel denaro magari per un buon difensore centrale e un valido centrocampista da affiancare rispettivamente al capitano Lenihan e al giovane Trevis.

Milan – Serie A

Tra le varie rose del massimo campionato italiano quale massima aspirazione se non quella di portare il Milan – fedelmente licenziato su FIFA 22 – alla lotta sul doppio fronte del campionato e della tanto amata Champions League dopo una qualificazione tanto attesa quanto sofferta?

La rosa a disposizione di Pioli è una delle più giovani in assoluto con enormi margini di crescita in ogni reparto, tranne in attacco dove si necessita di qualche intervento perché Ibrahimovic e Giroud non potranno reggere ai massimi livelli per molti anni.

Il budget trasferimenti di 37 milioni dovrebbe essere quasi tutto impiegato per la ricerca di un buon centravanti, soprattutto considerando l’ampia varietà di giocatori negli altri reparti. Magari Vlahović o Belotti potrebbero far caso a ogni allenatore virtuale per l’attacco, ricordandosi del budget necessario per rinnovare Kjaer e Kessie in scadenza.

Un Theo Hernandez sulla fascia può fare la differenza

Real Betis – LaLiga

L’ultima squadra che consigliamo per la Carriera Allenatore di FIFA 22 ci porta nel massimo campionato spagnolo, optando per il Real Betis che ha strappato un posto in Europa League e punta a una stagione ricca di incognite da trasformare in certezze.

LaLiga rimane un campionato sostanzialmente a tre squadre per la lotta al titolo – almeno nel breve periodo – e sarà già impegnativo confermarsi tra le prime sei, attuando parallelamente un buon percorso in Europa.

Il Real Betis presente una rosa di qualità, ma con un’età media dei titolari vicino ai 30 che necessiterebbe di qualche inserimento più giovane e spregiudicato.

Soprattutto Joaquín (vecchia conoscenza del nostro campionato) e il centrocampista Guardado andrebbero rimpiazzati utilizzando il budget trasferimenti di 16 milioni, mentre sul talento di Fekir bisogna focalizzare ogni progetto presente e futuro per migliorare le ambizioni del club.

Se non avete ancora acquistato FIFA 22, potete farlo vostro al miglior prezzo tramite questo link di Amazon.