RECENSIONE TECH 4 min

EPOS H6 Pro | Recensione – Le cuffie da avere?

EPOS H6 Pro è un headset su cavo che fa della concretezza, qualità sonora e semplicita d'uso i suoi punti di forza.

EPOS è un certamente uno dei nuovi nomi di spicco nel mondo delle cuffie gaming di qualità e di cui vi abbiamo già parlato in occasione della nostra precedente recensione delle ottime H3 Hybrid. L’oggetto dell’articolo di oggi è invece l’headset EPOS H6 Pro, proposta di fascia alta dell’azienda disponibile sia nella variante Closed Acoustic che Open Acoustic e in tre diverse colorazioni (bianca, verde e nera).

EPOS H6 Pro

Piattaforma:
PC, PS4, PS5, SWITCH, TECH, XONE, XSX
Genere:
tech
Data di uscita:

La versione Open Acoustic, come dice il nome stesso, offre padiglioni aperti, il che consente di far entrare e uscire rumori dall’esterno, ed è caratterizzata da una griglia ben visibile su ogni padiglione. Questo approccio presenta vantaggi e svantaggi. Infatti, l’isolamento acustico, rispetto al modello Closed Acoustic, è inferiore, ma è possibile avere una qualità sonora maggiore grazie a un suono più ampio, oltre ad affaticare meno le orecchie in virtù di una maggiore traspirazione.

Le EPOS H6 Pro si propongono come scelta ottimale per tutti i videogiocatori che ricercano in un paio di cuffie gaming concretezza, qualità e facilità d’uso, senza dimenticare un comfort ottimale durante lunghe sessioni di utilizzo.

EPOS H6Pro

Design

All’interno della confezione delle EPOS H6 Pro troviamo, oltre ai consueti manualetti, un paio di cavi che consentono il collegamento delle cuffie ai dispositivi dotati di jack da 3,5mm. Uno di essi è dedicato espressamente al mondo PC, vista la separazione tra i jack per l’audio (verde) e microfono (rosa), mentre il secondo è di tipo combo, adatto quindi all’uso, ad esempio, con smartphone e tablet.

L’headset, nonostante padiglioni e microfono in plastica, restituisce una buona sensazione di solidità, mentre la rigidità viene assicurata dall’archetto in metallo. Il comfort è garantito sia dalla buona ergonomia generale, con ampi copri padiglioni che seguono la forma del vostro orecchio, che dall’imbottitura e i materiali utilizzati sugli stessi (segnaliamo che il tessuto varia a seconda dei modelli Closed Acoustic e Open Acoustic).

Dal punto di vista del design, le EPOS H6 Pro sono cuffie gaming che puntano alla sostanza, presentando un aspetto generale piuttosto sobrio e “professionale”, senza illuminazione RGB o altri orpelli estetici caratteristici.

EPOS H6Pro

Sul padiglione sinistro si trova il connettore di ingresso per il jack da 3,5mm, mentre su quello sinistro trova posto un ampia rotella che consente di regolare il livello del volume. Si tratta quindi di un prodotto davvero “plug’n’play“, in quanto non necessita di software per la sua configurazione o altro: basta collegare il jack da 3,5 mm al dispositivo desiderato, regolare il volume e si è subito pronti per l’ascolto.

Così come le EPOS H3 Hybrid, le H6 Pro non sono equipaggiate con padiglioni ruotabili completamente per renderli parallele ad un piano e questo causa un maggiore ingombro. Il peso è piuttosto contenuto, pari a poco più di 300 grammi, consentendo di spostarle facilmente e non arrecare alcun fastidio una volta indossate.

  • Tipologia: cuffie over-ear
  • Modelli: Closed Acoustic, Open Acoustic
  • Colorazioni: Sebring Black, Racing Green, Ghost White
  • Driver: 42 mm
  • Frequenze: 20 Hz – 20.000 Hz
  • Impedenza: 28 Ohm
  • Microfono: rimovibile, bidirezionale, 10-10.000Hz
  • Cavi: PC (2 metri), console (1,5 metri)
  • Collegamento: jack 3,5 mm
  • Peso: 309g Open Acoustic e 322g Closed Acoustic

Prova d’ascolto

Abbiamo messo alla prova le EPOS H6 Pro con videogiochi appartenenti a diversi generi così da testare adeguatamente la resa finale nel maggior numero di ambiti possibile. Immancabili titoli come Resident Evil Village o Alan Wake Remastered per apprezzare il soundstage complessivo, mentre sparatutto più frenetici come Doom Eternal o racing game come Forza Horizon 5 ci hanno permesso di valutare anche la fruibilità di suoni e musiche decisamente impegnative. L’esperienza d’ascolto è stata ottima, grazie anche al modello Open Acoustic a nostra disposizione, che ha saputo dare “respiro” alle ambientazioni e alle scene mostrate, con una leggera enfasi sui bassi, che sicuramente sarà apprezzata da molti. Più che buona, di conseguenza, anche la riproduzione di brani musicali e la visione di film o serie TV.

Il microfono presenta prestazioni sufficienti, sebbene, dalle nostre prove, sembra non filtrare adeguatamente tutti i rumori di sottofondo. Per disattivarlo basta sollevare la sua asta ed è rimovibile, in quanto si collega in maniera magnetica al padiglione sinistro delle cuffie. In confezione viene anche fornito un pratico tappo per coprire la sezione liberata dalla rimozione del microfono per rendere il prodotto più gradevole esteticamente ed evitare eventuali danni ai due connettori.

EPOS H6Pro

La presenza di due diversi modelli è pensata per coprire le esigenze e preferenze, a livello sonoro, di varie tipologie di giocatore. Tuttavia, va tenuto in considerazione che l’utilizzo di cuffie Open Acoustic non è consigliato in ambienti rumorosi o dove sono presenti altre persone, dato che potreste disturbare gli altri e viceversa. D’altro canto, propendendo per il modello Closed Acoustic potrete contare su un isolamento acustico migliore e, ad ogni modo, la qualità di ascolto rimane sempre a livelli molto alti (anzi, alcuni utenti potrebbero trovare decisamente migliore questo approccio visto che potrebbe portare a un’immersione ancora maggiore).

Trattandosi di cuffie che si collegano unicamente tramite jack da 3,5mm, le EPOS H6 Pro non necessitano né dispongono di un software apposito per effettuare regolazioni o aggiornamenti, affidandosi completamente a eventuali programmi di equalizzazione di terze parti.

Le cuffie EPOS H6 Pro offrono prestazioni audio di ottimo livello e una semplicità d’uso eccellente, rendendole adatte a qualsiasi dispositivo dotato di un jack audio da 3,5 mm (oltre a PC, possiamo citare anche i computer Apple e praticamente tutte le console in commercio, come PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S e Nintendo Switch, nonché smartphone e tablet).

Molto comodo anche per sessioni di gioco prolungate, l’headset si rivela un’ottima scelta per tutti coloro che vogliono acquistare un buon paio di cuffie gaming, soprattutto di tipo Open Acoustic. Gli unici difetti riscontati riguardano il microfono, in grado di catturare la voce con una qualità solo nella media e non consente di escludere al meglio i rumori di sottofondo, e il prezzo, forse un po’ alto.

Se le caratteristiche di queste EPOS H6 Pro vi hanno convinto, le trovate in vendita anche su Amazon!

EPOS H6 Pro

L'headset EPOS H6 Pro punta ai giocatori che desiderano un paio di cuffie gaming via cavo in grado offrire un'ottima esperienza sonora ed è disponibile in due varianti (Closed Acoustic e Open Acoustic) per soddisfare le necessità di qualsiasi tipo di utente. Solide e affidabili, le cuffie EPOS H6 Pro peccano un po' nella qualità del microfono, che si attesa solo nella media.

Pro

  • Ottima qualità sonora
  • Comode
  • Buoni bassi
  • Design elegante

Contro

  • Microfono non al top
  • Un po' costose