Come sarà il gaming tra 5 anni? La visione di Microsoft

"Per il modo in cui la vedo io, in un mondo dove la gente giocherà di più attraverso più dispositivi, l'opportunità per noi è espandere il mercato"

News
A cura di Paolo Sirio - 2 Agosto 2019 - 20:00

Parlando ai microfoni di Fortune, il CEO di Microsoft Satya Nadella ha discusso della sua visione per il futuro del gaming e in particolare di come sarà il settore tra cinque anni.

Cinque anni sono già di norma un’era geologica nel mondo dei videogiochi, ma stavolta sembreranno ancora di più se consideriamo che già per fine 2019 avremo altri due servizi di streaming come Project xCloud e Google Stadia in circolazione oltre al (per ora) più debole PlayStation Now.

project xcloud

“Ciascun platform owner prenderà il proprio set di decisioni”, ha premesso Nadella, a proposito di chi spingerà in quale direzione in questi cinque anni.

“Per il modo in cui la vedo io, in un mondo dove la gente giocherà di più attraverso più dispositivi, l’opportunità per noi è espandere il mercato”.

Fermo restando che, da lezione appresa con il lancio di Xbox One, “ciascun giocatore prenderà la sua decisione”, per cui ci saranno tante opzioni per fruire contenuti ma la scelta finale spetterà come sempre al consumatore.

E quando si tratterà di prendere decisioni in tal senso, Microsoft intende esserci, visto che continua ad “amare” la propria console e non intende privarsi di una sua versione fisica nel prossimo futuro.




TAG: microsoft, Project xCloud