News 1 min

Cliffy B. rivela: lavoravamo a uno sparatutto di Alien

Cliff Bleszinski ha rivelato che Boss Key Productions era in trattative per uno shooter in soggettiva di Alien, ma il progetto è naufragato

Le cose non sono andate come sperato per Boss Key Productions, la software house di Cliff Bleszinski che aveva prodotto LawBreakers e che ha visto l’addio con la cancellazione di Radical Heights. Il team aveva in realtà in cantiere anche ulteriori e succosi progetti, come ha confermato lo stesso Cliffy B (che ci perdonerà se lo chiamiamo ancora così, ndr) sul suo profilo social.

In una serie di cinguettii l’autore – celebre soprattutto per Unreal TournamentGears of War – ha spiegato che «prima che Boss Key chiudesse, eravamo in trattativa per la realizzazione di un gioco nel franchise di Alien, con Fox.»

alien

Bleszinski aggiunge:

Ripley sarebbe stata viva e sarebbe stata la vostra Cortana/Anya. Avreste vestiti i panni di una cresciuta Newt. Sulla Terra. Weyland-Yutani stanno rendendo gli alieni delle armi in una struttura in stile Black Mesa e, ovviamente, scoppia l’inferno.

Subito dopo, l’autore precisa che «si sarebbe trattato ovviamente di uno shooter in prima persona» e sottolinea che il progetto si è concluso in un nulla di fatto quando Disney ha comprato FOX, ponendo fine alle trattative. Inoltre, precisa che il gioco non si sarebbe curato di tutti gli eventi canonici arrivati dopo Aliens (1986), per costruire la sua sceneggiatura.

A voi sarebbe piaciuta l’idea di questo shooter ambientato nell’universo di Alien e firmato da un veterano come Cliff Bleszinski?

Fonte: Cliff Bleszinski