Chloe Sagal, sviluppatrice transgender, si è tolta la vita

A cura di Marcello Paolillo - 25 Giugno 2018 - 0:00

Una notizia davvero terribile quella che stiamo per comunicarvi: Chloe Sagal, sviluppatrice indie e autrice dell’horror Homesick, si è tolta la vita in un parco della cittadina di Portland. Aveva 31 anni.Il gesto sarebbe stato compiuto a seguito di ripetuti atti di bullismo ai quali era soggetta online, presumibilmente a causa del fatto che fosse una persona transgender.La Sagal è stata trasportata d’urgenza all’ospedale più vicino, ma essendosi data fuoco ha subito ustioni troppo gravi per poter essere salvata. Amici e familiari hanno descritto la donna come un’artista “brillante” ma “tormentata”, che ha lottato con problemi di salute mentale per la maggior parte della sua breve vita.“Chloe è stata brillante e raramente ha avuto la possibilità di dimostrarlo”, ha reso noto al magazine The Oregonian AJ Luxton, un amico della Sagal.Sicuramente, una storia straziante che lascia spazio solo al silenzio e alla riflessione.Chloe Sagal, sviluppatrice transgender, si è tolta la vita Fonte: Dailymail




TAG: videogames 2