Anteprima 3 min

One Piece Unlimited World Red

Berlino – Al Level Up 2014 i manga games erano protagonisti, cosa scontata quando si parla di un’azienda come Namco, tra le più apprezzate nelle lande nipponiche. A fare da contraltare alle roboanti opere di Cyberconnect, pertanto, non poteva mancare l’ennesimo titolo dedicato a One Piece, chiamato Unlimited World Red. Il gioco appartiene alla serie Unlimited Cruise, è arrivato in Giappone nel 2013, e ora si prepara a giungere anche nei nostri negozi, forte di una serie di port su quasi tutte le piattaforme made in Japan e di alcune curiose novità alla formula.
Per un videogame dedicato alle avventure di Rufy e compagni, l’Europa è il secondo mercato più fertile dopo la terra del sol levante, ma questo nuovo capitolo sarà degno delle aspettative dei fan?
Pirati colorati
Analizziamo innanzitutto il gameplay, che a una prima occhiata potrebbe sembrare quello tipico dei musou ma presenta varie unicità. Unlimited World Red è diviso in livelli piuttosto semplici, dove si incontrano gruppi di nemici sparsi per la mappa, fino ad arrivare, di solito, a una spettacolare boss fight. Il combat system è il solito, con combo legate all’alternarsi dei pulsanti d’attacco e una serie di potenti mosse ad area in grado di ripulire rapidamente ogni zona dai nemici, eppure viene arricchito da due elementi in particolare: la possibilità di combattere in gruppo e cambiare personaggio in ogni momento, e la presenza di contromosse attive e azioni contestuali. Non è moltissimo, lo sappiamo, tuttavia il sistema ci è sembrato congegnato principalmente per le console portatili e potrebbe funzionare benone su VITA e 3DS. Sulle console maggiori forse è tutto un po’ troppo limitato, ma è sempre piacevole vedere qualche timido tentativo di svecchiare la formula ormai stantia dei musou.
Oltre a un rimaneggiamento generale delle meccaniche base, gli sviluppatori di Unlimited World Red hanno pensato bene di inserire nel loro titolo delle fasi esplorative, durante le quali i membri della ciurma avranno modo di completare attività secondarie come caccia e pesca, provare costumi vari o potenziarsi con calma, grazie al ristretto sistema gdr del prodotto. C’è persino un’interessante forma di comunicazione tra i personaggi, che permette di ottenere effetti variabili parlando con i propri compagni in battaglia. Una serie di caratteristiche da tenere d’occhio.
Il punto a favore principale del gioco, ad ogni modo, sembrano essere i contenuti, visto che Unlimited World Red contiene una campagna originale con degli antagonisti creati da Eiichiro Oda in persona (cosa non da poco, considerando quanto impegnato sia il mangaka), e una Modalità Colosseo, che permetterà di rivivere battaglie storiche e di combattere contro Doflamingo. Difficile dire al momento quanto questa opzione si ricolleghi ai capitoli più recenti del manga, ma è un’aggiunta da non sottovalutare.
Piacevole infine il comparto tecnico che, seppur mediocre per quanto riguarda la mole poligonale e la qualità delle texture nelle locazioni, ci ha sorpreso con i suoi colori accesi e il cel shading ben riuscito. La presentazione si è chiusa con l’annuncio della Chopper Edition in esclusiva per Ps3 contenente un portachiavi e un artbook, e quello della Straw Hat Edition, con contenuti extra digitali. Rufy e i suoi arriveranno il 27 giugno.
Non volendo farci mancare nulla, abbiamo anche scambiato due parole con Daisuke Uchiyama Executive producer di Bandai Namco con una considerevole passione per gli alcolici (non sul lavoro… in generale). Ecco cosa ci ha detto.
Spaziogames: questo one Piece sembra volersi almeno in parte distaccare dai musou attualmente in commercio, introducendo elementi aggiuntivi interessanti. State tentando di distinguervi dal genere?
Daisuke Uchiyama: questo è un action adventure il cui gameplay include molti elementi, incluse battaglie ed esplorazione. Basarsi sullo stile dei Dinasty Warriors era sicuramente un modo per approcciarsi al marchio, ma questo gioco è diverso, è un approccio separato che speriamo verrà apprezzato dai fan. 
SG: cosa potete dirci dei contenuti? Pensate che la storia esclusiva verrà apprezzata? 

DU: il motivo per cui abbiamo creato una storia a parte è la volontà di offrire ai fan dei contenuti eccitanti che fossero adeguati all’universo di One Piece. Speriamo che questa nuova esperienza, questa nuova storyline, renderà felici i fan senza rovinare il loro attaccamento all’universo originale.
SG: qual è il miglior elemento nel sistema del gioco secondo voi, la feature che apprezzate di più?
DU: questo gioco include un sacco di elementi tipici della serie One Piece, ma la feature che speriamo verrà apprezzata maggiormente è il Battle Coliseum. Il colosseo è un torneo che include molti dei personaggi più recenti del manga e scenari con un elevato livello di sfida. Speriamo che tutti si divertano ad affrontarlo.
SG: dal punto di vista dello sviluppo è stata dura adattare il progetto a così tante piattaforme?
DU: questo gioco è stato inizialmente sviluppato su PC, e poi portato su 3DS per l’utenza giapponese.  Poi ci siamo impegnati a capire come trasportarlo su PS3, WiiU e Vita. L’ostacolo maggiore è stato cogliere come sfruttare al meglio ogni singola piattaforma, per dare quel qualcosa in più su ognuna.