Gran Turismo Sport, le nostre impressioni sulla Beta

Anteprima
A cura di Francesco Corica - 11 Ottobre 2017 - 0:00

Mancano ormai pochi giorni all’arrivo su Playstation 4 di Gran Turismo Sport, l’ultimo capitolo della famosa serie automobilistica; per dare a tutti l’occasione di provare con mano il prodotto ed ingannare l’attesa, Polyphony Digital ha rilasciato una beta a tempo limitato da ben 43 GB sul Playstation Store,  con la possibilità di trasferire le auto sbloccate e crediti sulla versione completa, in uscita il 18 Ottobre nei negozi.
Passione auto
Avviata la beta non si potrà non notare lo stile del menu principale: da un lato si tratta di una vera gioia per gli occhi, che risalta alla perfezione la bellezza delle auto mostrate, dall’altro però si assiste ad un sacrificio dell’intuitività, con diverse opzioni disponibili nei menu nascoste tra diversi clic. L’obiettivo di Polyphony è sempre stato quello di cercare di rappresentare nel migliore dei modi l’automobile in quanto tale, come oggetto non solo da utilizzare ma anche da ammirare; non sorprende dunque la narrazione attraverso diversi fotogrammi della storia delle varie case automobilistiche, trattate da vere e proprie dive di questo titolo. E se anche il vostro cuore possiede 4 ruote non potrete fare a meno di provare anche la modalità Panorami, dove potremo fare un collage delle nostre auto all’interno di foto e improvvisarci fotografi, sfruttando tutti i filtri a nostra disposizione per ottenere il miglior risultato possibile; non negheremo di aver perso davvero tanto tempo dietro a questa feature, che ci ha catturato fin da subito.
La guida è il mio sport
Viene anche offerto un assaggio della “campagna”, anche se riteniamo inopportuno chiamarla in questo modo visto che non ci sarà una progressione personale del parco auto o simili: è “solo” una serie di sfide dalle più semplici alle più impegnative, che fungono da ottimo tutorial sia per i principianti che per i piloti un po’ più esperti. Presenti naturalmente anche altre classiche modalità in single player, tra cui la possibilità di giocare in 2 con schermo condiviso, e la modalità online, chiamata per l’appunto Sport. 
[v-25242]
Online ci potremo iscrivere a una delle varie gare giornaliere disponibili in diversi slot orari, e prima che arrivi il momento di gareggiare sul serio avremo la possibilità di effettuare delle prove sulla pista in qualunque momento; i server, pur trattandosi ancora di una beta, hanno sopportato il carico e il matchmaking sembra funzionare discretamente, promettendo gare all’altezza di ciascun giocatore e cercando di promuovere uno stile di guida corretto per non rovinare l’esperienza agli altri piloti e che, a sua volta, farà guadagnare più punti anche ai giocatori stessi. Nella demo potremo utilizzare solo 8 tipi di auto con caratteristiche diverse l’una dell’altra (potremo passare dalla BMW M4 Coupé fino alla Mitsubishi Lancer Evolution Final Edition): un metodo intelligente e ben realizzato per mostrare all’utente le diverse fasce di velocità disponibili e mettersi alla prova in ogni modo possibile. Completando con successo le gare verremo inoltre ricompensati con crediti, punti miglia (da scambiare in un apposito store per ottenere veicoli ed oggetti esclusivi) e punti esperienza; sono inoltre disponibili diversi achievement da portare a termine per ottenere ancora più bonus.

L’ebbrezza della velocità
E’ possibile poi gareggiare su altrettante piste, accuratamente scelte per essere l’una diversa dall’altra e con variabile coefficiente di difficoltà: si passa quindi dalla semplicissima (e anche ripetitiva) pista ovale ad altri circuiti pieni di curve in cui è necessario aver appreso tutti i fondamentali della guida. Potremo anche scegliere in che ora gareggiare, con le relative condizioni meteorologiche preimpostate, come cielo nuvoloso o soleggiato. Manca quindi una personalizzazione totale del meteo, o perfino l’opzione di averlo casuale. 
[v-27589]
Dal punto di vista del feeling ci è sembrato incredibilmente semplice prendere controllo di qualunque tipo di auto, perfino disattivando gli aiuti, anche per l’evidente vicinanza all’eredità storica del modello simil-arcade della serie. E’ evidente che il gioco cerchi di portare la competizione nelle mani di tutti fin da subito, dato il focus sul multiplayer, e di ammaliare giocatori e spettatori con una grafica tipica di esperienze più visive che ludiche: il gioco gira infatti a 60 frame al secondo fissi in ogni occasione, anche quelle più movimentate, con i paesaggi e le condizioni climatiche che mostrano le loro beltà, specialmente se avete a disposizione un TV con HDR. Non le considererete più gare, ma un vero e proprio spettacolo. 
La data di uscita di GT sport è fissata per il 18 ottobre su Ps4 e sarà disponibile anche una steelbook edition e una collector’s edition: al suo interno troveremo, oltre a diversi contenuti da sbloccare in game, anche una Mercedes AMG GTS, con livrea esclusiva. 

Esaltazione elevata dell’automobile
Una meraviglia per gli occhi






Una volta superata la poca intuitività del menu iniziale, la Beta di Gran Turismo Sport riesce nel proprio intento: mostrare e far comprendere all’utenza la passione del team per i veicoli a 4 ruote, tra la grafica e il concetto di sfida. Ovviamente aspettiamo la versione definitiva del gioco per addentrarci in considerazioni definitive e passiamo ora la parola ai nostri utenti: come vi siete trovati con la Beta? L’avete già scaricata? Avete ritrovato il feeling dei vecchi Gran Turismo?




TAG: gran turismo sport