Per Phil Spencer, i giochi in uscita tra più di un anno avranno problemi per il coronavirus

Il dirigente di Xbox ha spiegato che non dovrebbero esserci intoppi per le uscite prossime – ma è per quelle più lontane che permangono punti interrogativi

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 13 Maggio 2020 - 13:32

Non ci sono dubbi che l’epidemia da COVID-19 sia destinata ad avere un impatto, anche nel lungo corso, sul mondo dei videogiochi. Abbiamo già assistito a diversi rinvii, anche di prima fascia come quello di The Last of Us – Part II, che si sono resi necessari soprattutto in virtù di un volto del mercato (sia nello sviluppo che nella distribuzione) mutato a causa del virus. E, secondo Phil Spencer, le incertezze non sono quelle di oggi: sono soprattutto quelle di domani.

Intervenendo ai microfoni di Business Insider, il dirigente di Xbox ha spiegato che le grandi difficoltà relative alla produzione dei videogiochi non riguardano quelli in arrivo nei prossimi mesi, ma quelli che debutteranno tra un anno o più.

Per Phil Spencer, i giochi in uscita tra più di un anno avranno problemi per il coronavirus

«Per quelli che arriveranno in estate o durante l’autunno? Per quei giochi sono abbastanza fiducioso» ha spiegato Spencer. «Per quelli che pensavano di arrivare tra un anno o più? Su quelli ci sarà un impatto, ma saranno in grado di reagire.»

A rendere imprevedibile la tabella di marcia delle future produzioni sono soprattutto lavori come quelli di motion capture. Sarà anche molto complicato registrare i comparti sonori e le colonne sonore, che non potranno concretizzarsi fino a quando non si tornerà a una vita normale, come ormai ci stiamo abituando a dirci.

«Il motion capture è una cosa che è praticamente ferma. Non stiamo proprio lavorando negli studi di motion capture» ha sottolineato Spencer. «Se magari hai già catturato tutte le animazioni e stai sistemando le cose in aree più destinate alla produzione artistica, come le texture o simili, allora sei già in una posizione migliore.»

Spencer ha comunque fiducia nel fatto che l’industria sia pronta a dimostrarsi in grado di rispondere alle avversità:

Ci sono tanti giochi in produzione in tutta l’industria ora come ora, e penso che noi, come insieme, ce la caveremo. Sono ottimista per quello che riguarda i giochi nel lungo corso, anche se penso ci sarà un impatto su determinate finestre di lancio e per alcuni giochi.

Già in precedenza, Spencer aveva parlato delle incognite che circondavano le uscite dei giochi futuri, specificando di non prevedere rinvii per Xbox Series X, ma di non poter sciogliere le riserve sui titoli che verranno, per via dell’impatto del COVID-19 e dello smart working sulle loro tabelle di marcia.

Fonte: Business Insider | VIA: VG24/7.com




TAG: covid-19, Phil Spencer