Thomas De Gasperi degli Zero Assoluto si è dato agli esport: è il team manager della squadra Mkers

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 24 Aprile 2018 - 0:00

Aveva già parlato qualche tempo fa, sulle nostre pagine, del team italiano Mkers, professionisti degli esport nel Belpaese, nato sotto la guida di Thomas De Gasperi, cantante del duo musicale Zero Assoluto in compagnia di Matteo Maffucci.L’artista è tornato sulla questione dei videogiochi competitivi nel corso di una intervista concessa alla Rai, durante la quale ha spiegato l’organizzazione e gli allenamenti dei giocatori professionisti, come ad esempio quelli che partecipano ai campionati di Counter-Strike.«Il Comitato Olimpico Internazionale» ha spiegato De Gasperi, in merito anche al recente riconoscimento degli esport come disicipline sportive vere e proprie, «ha dichiarato ad un certo punto che ‘per noi gli esport possono essere considerati come uno sport’. Il che non vuol dire che ci saranno [alle prossime Olimpiadi], ma io spero di sì, piano piano. Ovviamente, se devono esserci dovrà essere in modo diversa: non mi aspetto che tra il lancio del giavellotto e la corsa ci sia uno, in un angolo del prato, che gioca ad un gioco. Mi aspetto che in una zona, specifica, adatta, probabilmente al chiuso, ci siano anche delle competizioni esport. Di questo si tratta: quando si parla di esport, si parla di competizioni. Gli esport sono competizioni, da qui viene il nome, che a volte sembra un po’ una condanna. La verità è che si tratta di una competizione intellettuale e di riflessi, è particolare, ed hai un pubblico enorme».Potete vedere un’anteprima dell’intervista direttamente in embed qui sotto. Il suo intervento completo sarà trasmesso su Rai Scuola alle 22.30 la prossima domenica (canale 146 del digitale terrestre), o martedì alle ore 1.00 su RaiDue.




TAG: esports