Star Wars Pinball, flipper stellari su Nintendo Switch – Recensione

La saga continua a colpi di palline

Recensione
A cura di Nicolò Bicego - 13 Settembre 2019 - 12:06

Gli appassionati di Star Wars hanno di che gioire quest’anno; non solo vedremo al cinema la conclusione della nuova trilogia, con l’uscita di Episodio IX, ma come giocatori avremo anche modo di calarci nel pieno dell’azione con Jedi Fallen Order. Sarà anche per questo che l’annuncio di Star Wars Pinball, titolo dedicato al mitico flipper in salsa Star Wars in arrivo su Nintendo Switch, è passato in sordina. Noi, però, non ci siamo fatti cogliere di sfuggita, e siamo pronti a dirvi la nostra su questa avventura fatta di palline e battaglie intergalattiche.

Star Wars Pinball, flipper stellari su Nintendo Switch – Recensione

In una galassia lontana lontana…

A meno che non siate particolarmente giovani, sono alte le probabilità che abbiate giocato, almeno una volta, ad una variante del pinball; queste macchine, dure a morire, si trovano ancora nei frammenti che rimangono di quelle che una volta erano le sale giochi. Molti pinball sono costruiti su licenza, e nel corso degli anni probabilmente ne avrete incrociato anche qualcuno dedicato alla celeberrima saga di Star Wars. Ecco, l’idea di Star Wars Pinball è quella di offrire diversi tavoli da gioco per gli appassionati di flipper, stavolta ovviamente in chiave virtuale, da giocare sul proprio Nintendo Switch. Avviando il gioco, ci viene chiesto di scegliere un lato della Forza; i punti che andremo ad accumulare verranno sommati con i giocatori di tutto il mondo appartenenti alla nostra stessa fazione, replicando così l’epica lotta tra lato chiaro e lato oscuro. Da bravi ragazzi, quali indubbiamente siamo, ci siamo arruolati tra le fila del lato chiaro, al fianco di personaggi come Luke Skywalker, Han Solo, etc.

Star Wars Pinball, flipper stellari su Nintendo Switch – Recensione

La modalità più immediata è senza dubbio quella denominata “giocatore singolo”: qui è possibile affrontare una partita su un tavolo a nostro piacimento, proprio come se fossimo all’interno di una sala giochi. Sono molti i tavoli disponibili e ciascuno di essi è caratterizzato da una tematica: ci sono quelli dedicati ad un film o ad un personaggio, mentre altri sono ispirati ad alcuni eventi visti nella saga. Ovviamente, non intendiamo spiegarvi il funzionamento di un pinball; vogliamo però notare la cura riposta nella realizzazione dei tavoli. Riuscendo a compiere certe azioni con la pallina, sbloccheremo degli eventi, che insceneranno ad esempio un inseguimento tra astronavi, o il combattimento tra Luke Skywalker e Darth Vader nel sesto film della saga.

Questi eventi saranno spesso interattivi: ad esempio, nel caso del succitato combattimento tra padre e figlio, colpire uno dei due garantiva l’acquisizione di un bonus esorbitante per il proprio punteggio. Oltre alla modalità per giocatore singolo, è anche possibile affrontare amici in modalità locale, con la classica formula di passaggio del pad (nel senso che, quando un giocatore fa cadere la pallina, passa il controller al giocatore successivo).

Possibilità questa che rievoca in pieno l’atmosfera delle vecchie sale giochi, un vero colpo al cuore per i nostalgici. La tradizione però si accompagna all’innovazione; è presente infatti anche una corposa modalità online, su cui evidentemente i ragazzi di Zen Studio puntano parecchio. Sono previste infatti delle vere e proprie stagioni dove sarà possibile scalare le diverse leghe presenti; ogni stagione si giocherà su quattro tavoli, che verranno ruotati nella stagione successiva. Se pensate di essere maestri di flipper, dunque, preparatevi a mettervi alla prova, potreste scoprire che, in una galassia lontana lontana, esiste qualcuno in grado di doppiare i vostri punteggi.

Star Wars Pinball, flipper stellari su Nintendo Switch – Recensione

L’attacco delle palline

Dopo avervi dato un’infarinatura sulle modalità più “classiche” presenti nel gioco, passiamo a quella che potrebbe essere definita la campagna per giocatore singolo di Star Wars Pinball. Nella modalità carriera dovremo impegnarci in diverse operazioni, ciascuna suddivisa a sua volta in numerose missioni. Nessun cambiamento trascendentale, ovviamente; stiamo parlando sempre di partite a flipper sugli stessi tavoli che sono disponibili anche nelle altre modalità. Ciò che cambia è che le missioni pongono particolari condizioni: ad esempio, alcune terminano dopo aver utilizzato un certo numero di palline, altre dopo aver percorso un certo numero di parsec, altre ancora dopo lo scadere del tempo. L’obiettivo rimane comunque quello di realizzare il punteggio più alto possibile rispettando le condizioni imposte dalla sfida in corso. Una volta terminata la sfida, non solo sbloccheremo la possibilità di accedere alla missione successiva, ma verremo anche premiati con dei frammenti holocron.

Questi serviranno per sbloccare e potenziare delle speciali abilità, suddivise in poteri e talenti. Potremo aver un solo potere attivo alla volta, mentre i talenti attivi potranno essere due. In entrambi i casi, si tratta ovviamente di buff che vanno a favore del giocatore: si va dalla possibilità di rallentare il tempo per qualche istante alla possibilità di attivare un moltiplicatore punti, dall’aumentare la percentuale di possibilità del salvataggio pallina all’aumento della durata delle combo, e così via. Più alto il punteggio, più frammenti sbloccheremo.

È presente inoltre un sistema di obiettivi in-game che costituirà una sfida a sé stante per chi vuole sbloccare davvero tutto nel gioco. Come dicevamo, ovviamente il gioco rimane sempre pinball; c’è poco da dire e da valutare da questo punto di vista. La cura con cui sono stati realizzati i vari tavoli e le missioni, però, mostra quanto Zen Studio abbia a cuore il materiale d’origine del gioco. Certo, se non siete particolarmente amanti del pinball è un acquisto che, pur a prezzo budget, non possiamo consigliarvi; il gioco si indirizza a chi apprezza già il caro vecchio flipper, fornendogli un’esperienza completa e longeva, grazie anche alle stagioni di lega previste per il futuro.

Star Wars Pinball per Nintendo Switch è una dedica d’amore tanto ai fan della saga intergalattica quanto agli amanti delle vecchie sale da giochi e del classico flipper. Il gioco coglie in pieno lo spirito di entrambi gli elementi che lo costituiscono, regalando un’esperienza completa e longeva. Certo, il divertimento è pesantemente condizionato dal vostro gradimento del flipper; se non ne siete appassionati, difficilmente spenderete più di qualche ora su Star Wars Pinball. Se invece siete cresciuti a pane e sala giochi, o se semplicemente avete il pallino (scusate il gioco di parole) del pinball, allora il titolo potrebbe fare al caso vostro, grazie anche ad un attraente prezzo budget.

+ Divertente
+ Ricco di contenuti
- Se non siete appassionati di flipper vi annoierete presto

7.8

Star Wars Pinball per Nintendo Switch è una dedica d’amore tanto ai fan della saga intergalattica quanto agli amanti delle vecchie sale da giochi e del classico flipper. Il gioco coglie in pieno lo spirito di entrambi gli elementi che lo costituiscono, regalando un’esperienza completa e longeva. Certo, il divertimento è pesantemente condizionato dal vostro gradimento del flipper; se non ne siete appassionati, difficilmente spenderete più di qualche ora su Star Wars Pinball. Se invece siete cresciuti a pane e sala giochi, o se semplicemente avete il pallino (scusate il gioco di parole) del pinball, allora il titolo potrebbe fare al caso vostro, grazie anche ad un attraente prezzo budget.




TAG: star wars, star wars pinball