Rainbow Six Siege: Operation Grim Sky

Anteprima
A cura di Beard - 19 Agosto 2018 - 0:00

Grazie a Ubisoft siamo volati quattro giorni a Parigi per assistere al Six Major, competizione esport di Rainbow Six Siege, che si è svolta dal 17 al 19, e prima vera grande competizione dopo le modifiche apportate alla Pro League. Oltre alla competizione però, qui a Parigi abbiamo potuto provare Operation Grim Sky, ovvero la nuova stagione di Rainbow Six Siege in arrivo a breve, che vedrà l’introduzione di diverse novità oltre ai consueti due nuovi operatori.
  
Operatori e Base Hereford
Come per ogni nuova stagione, anche in Grim Sky si aggiungeranno due nuovi operarori: Clash e Maverick. Il primo è un difensore, ed anche la prima classe della storia di Rainbow a utilizzare uno scudo in difesa. Come per Montagne lo scudo avrà due modalità di impugnatura, la prima ridotta che permetterà di inclinare lo scudo e utilizzare un’arma per sparare e la seconda completa che coprirà ogni singola parte del corpo, impedendo però l’utilizzo di ogni altra arma o gadget. In modalità copertura completa inoltre, lo scudo rilascerà scariche elettriche (come un teaser) non letali a chiunque si avvicini. Queste scariche consumeranno una barra simile a quella del martello di Sledge che, una volta esaurita, necessiterà di un periodo di ricarica. Per quanto riguarda la dotazione dell’operatrice, Clash disporrà di un’arma secondaria e di un gadget oltre allo scudo: per l’arma potrete scegliere tra una normale pistola ad alto impatto, o una pistola semi-automatica a raffica, per il gadget potrete scegliere tra il filo spinato e le granate a impatto. L’altro operatore, Maverick, è invece un attaccante dotato di fiamma ossidrica. La sua specialità permetterà di aprire linee di tiro su ogni superficie distruttibile, dalle botole ai muri normali e dalle finestre o porte ai muri rinforzati, potendone regolare la forma e la dimensione. Anche in questo caso, l’abilità sarà legata ad una barra di consumo che una volta esaurita però segnerà la fine dell’utilizzo dell’abilità. I due nuovi operatori sono davvero interessanti, durante la nostra prova entrambi hanno dimostrato di integrarsi bene nel roster attuale e possono fornire diverse nuove soluzioni e approcci. Soprattuto l’abilità di Maverick, che non viene fermata nè dai bandit nè dai mute, permette di diversificare l’approccio all’ingresso nelle stanze barricate.
Assieme ai due nuovi operatori però, verrà introdotta la nuova versione della mappa Base di Hereford. Più verticale, con una migliore gestione degli spazi e con una migliorata mobilità trai i piani, questa rivisitazione della mappa ci ha piacevolmente soddisfatto. Scontri ravvicinati o a lungo raggio, entrambi sono ora equamente valorizzati. I giocatori di lunga data si ritroveranno sicuramente tra i vari piani dell’edificio, mentre i nuovi giocatori avranno modo di sperimentare una mappa che fin dagli albori del titolo è stata una delle più giocate. Oltre alla Base Hereford però, in Grim Sky anche la mappa Consolato vedrà delle sostanziali modifiche: alcune location delle bombe sono state modificate per rendere più equilibrate le azioni di attacco e difesa e anche la conformazione di alcune zone della parte esterna dell’edificio è stata modificata al fine di renderla più in linea con il gioco.
 
Esports e novità
Oltre a tutto ciò però, durante la stagione 11 (non saranno subito disponibili al lancio di Grim Sky quindi) vedranno la luce anche due nuove feature molto richieste dalla community. La prima è la possibilità di mutare completamente la chat testuale della partita, in modo da evitare ogni possibile distrazione o tossicità nelle partite. La seconda è l’autenticazione a due fattori per accedere alle partite classificate. Questa feature verrà introdotta non solo per rimuovere cheater, ma anche per offrire una maggiore sicurezza e affidabilità al cuore dell’esperienza di Rainbow Six Siege. Tra le novità “minori” invece spicca l’arrivo delle skin armi dedicate alle squadre esports più rappresentative del titolo come gli Evil Geniusses, G2 Esports (ex Penta) ecc. Una nota di margine, ma estremamente importante, è la possibilità per i partecipanti del prossimo Six Invitational di poter vincere un premio pari a 1milione di dollari. Questo traguardo è stato possibile proprio grazie alla passione della community che continua dopo 11 stagioni a supportare il gioco in maniera costante e continuativa.

Nuovi operatori molto interessanti
La mappa ora è più adatta al meta attuale






La nostra breve prova di Grim Sky ci ha permesso di dare un primissimo sguardo ai due nuovi operatori, consegnandoci delle impressioni più che positive grazie soprattutto alla grande varietà di approcci che offrono le loro abilità. Per capire meglio la loro influenza sul meta però, c’è bisogno di una prova più approfondita soprattutto con un team affiatato. Anche la rivisitazione della mappa Base di Hereford ci è sembrata un’ottima soluzione per rendere una delle mappe più vecchie del gioco, attuale e più conforme alle strategie più in voga.




TAG: rainbow six siege