News 2 min

Un possibile ritorno di Project Zero? Gli autori: non dipende da noi

Il produttore della celebre serie horror spiega che non sono gli sviluppatori a poter decidere di un ritorno o meno di Project Zero

Gli appassionati degli horror si ricorderanno sicuramente di Project Zero, serie dal retrogusto squisitamente giapponese che vi chiedeva di mettervi sulle tracce di presenze inquietanti che potevano essere immortalate (e danneggiate) attraverso una speciale macchina fotografica, la Camera Obscura, che era la vostra unica arma per tentare di riportare a casa la vita anche nelle situazioni peggiori.

I colleghi del sito Nintendo Everything hanno avuto modo di confrontarsi con Keisuke Kikuchi, producer della serie, chiedendogli se sia legittimo aspettarsi un nuovo episodio o, perché no, un ritorno in versione rimasterizzata di alcuni vecchi episodi. Kikuchi-san, però, ha spiegato che queste non sono decisioni in mano al team di sviluppo, ma a Nintendo, che ha i diritti di pubblicazione della proprietà intellettuale.

«Anche se io ho delle speranze» ha spiegato Kikuchi, «è una serie che pubblica Nintendo, noi ci occupiamo semplicemente dello sviluppo. Quindi anche se io dicessi che voglio fare un altro gioco, questo non significa necessariamente che la cosa diventi realtà.»

In merito a un possibile ritorno di rimasterizzazioni e simili, Kikuchi ha spiegato che gli piacerebbe avere un gioco pronto ad accompagnare l’arrivo su scala globale del film della serie. Anche in questo caso, però, le decisioni sono al di sopra di lui:

Quando si parla di Project Zero 2 e 4, i diritti sono nelle mani di Nintendo, quindi non abbiamo voce in capitolo.

C’è anche un’altra problematica, che risiede nel fatto che Kikuchi non abbia il dono dell’ubiquità:

Oltretutto, per il momento sto supervisionando il brand Gust, il che significa che nel breve termine [un ritorno a Project Zero] sarebbe di difficile realizzazione. Nel lungo corso, invece, non ho mai abbandonato l’idea. Insomma, a breve termine non mi sembra una possibilità molto realistica.

Per il momento, in sintesi, vi conviene rigiocare gli episodi già in vostro possesso, perché le nubi sul futuro di Project Zero si sono tutt’altro che diradate.

Fonte: Nintendo Everything