BEST OF 8 min

SSD per il gaming | I migliori del 2022

Come scegliere il miglior SSD per la propria configurazione da gaming?

Il passaggio dalle unità a disco rigido (HDD) alle unità a stato solido (SSD) è stato una delle più grandi innovazioni nel mondo videoludico, come abbiamo avuto modo di poter osservare in occasione del lancio di PlayStation 5 e di Xbox Series X|S, che hanno praticamente cancellato i tempi di caricamento dei nostri titoli preferiti. Un SSD è infatti in grado di offrire una velocità superiore anche più di dieci volte rispetto a un HDD tradizionale, oltre ad essere molto più silenzioso ed efficiente. I tempi di caricamento possono dunque venire quasi interamente cancellati grazie a delle prestazioni eccezionali.

Chiunque abbia già avuto la possibilità di sperimentare con mano la potenza degli SSD, non ha più voluto tornare indietro alle ormai vecchie unità a disco rigido. Se volete che il vostro sistema sia considerevolmente più performante ed adatto al gaming, uno dei primi passaggi da affrontare è dunque quello di acquistare un solid-state drive appropriato. Ma quali sono i migliori SSD per il gaming? Prima di rispondere a questa domanda, è necessario capire quale interfaccia sia la più indicata per il vostro sistema.

Gli SSD SATA sono adatti ad ogni PC e facili da installare.

Bisogna infatti fare prima di tutto una distinzione tra le due principali interfacce disponibili: SATA e NVMe. Il formato SATA è quello che garantisce la miglior compatibilità, ma ha anche prestazioni inferiori. Si tratta del formato indicato per PS4 e Xbox One, le console della generazione appena conclusa. Il formato NVMe possiede invece le prestazioni migliori, ma che a causa di ciò possiederà un prezzo più elevato. Dovrete dunque controllare accuratamente che il disco da noi scelto sia perfettamente compatibile con il vostro PC o, per quanto riguarda le console, che risponda alle caratteristiche richieste da Xbox Series X|S e di PlayStation 5.

Per questo motivo noi di SpazioGames abbiamo deciso di elencarvi quelli che riteniamo essere i migliori SSD per il gaming, tenendo conto di entrambe le interfacce e scegliendo accuratamente le migliori marche per prestazioni, capacità di archiviazione e qualità.

I migliori SSD per il gaming


Samsung 870 EVO

Il migliore SSD SATA

ssd gaming

Progettato per uso non solo personale o aziendale ma anche per i PC da gaming, questo SSD è dotato di tecnologia V-NAND, che permette ai vostri dispositivi di gestire grandi carichi di lavoro con una migliore potenza e velocità. Samsung 870 EVO sfrutta inoltre la tecnologia TurboWrite, che oltre a permettere una maggiore velocità di lettura e scrittura sequenziale di 560-530 mb/s possibile amplia la dimensione del buffer. Trasferire i vostri dati all’SSD Samsung non dovrà preoccuparsi, dato che è un’operazione semplicissima: basterà collegare il sistema di archiviazione ad uno slot SATA e lasciare che il software di migrazione si occupi del resto. Potrete inoltre scegliere tra diversi tagli fino a 4TB.

» Vedi Samsung 870 EVO su Amazon


SanDisk Ultra 3D

Il più resistente SSD SATA

ssd gaming

Questo SSD SATA è dotato della tecnologia nCache 2.0 che consente velocità di scatto ottime. In questo modo è in grado di raggiungere una velocità di lettura sequenziale fino a 560 MB/sec e di scrittura sequenziale fino a 530 MB/sec. SanDisk Ultra 3D è anch’esso dotato della tecnologia 3D NAND che permette un minore utilizzo della batteria potenziandone la durata. Il prodotto è disegnato per essere resistente ad urti e vibrazioni, così terra al sicuro i vostri dati anche in caso di cadute accidentali. Terrete inoltre sempre sotto controllo le prestazioni dell’unità grazie al software incluso. Ultra 3D è disponibile in capacità di memoria che vanno da 250GB fino a 4TB.

» Vedi SanDisk Ultra 3D su Amazon


Seagate FireCuda 530

Il migliore SSD compatibile con PS5

ssd gaming seagate firecuda 530

Questo SSD NVMe sfrutta pienamente la tecnologia PCIe Gen 4.0, grazie alle quali può raggiungere velocità di lettura sequenziali fino a 7.300 MB/s. Si tratta dei primi SSD NVMe ad essere stati dichiarati pienamente compatibili con PS5, il che li rende una scelta perfetta per la vostra console next-gen, oltre che per i migliori PC. Seagate FireCuda 530 è dotato di una scheda di controllo E18 e della memoria 3D TLC NAND, in grado di offrire i massimi valori possibili di velocità e durata. Questo prodotto è disponibile in tagli che vanno da 500GB fino a 4TB di archiviazione.

» Vedi Seagate FireCuda 530 su Amazon


Crucial P5 Plus

SSD NVMe studiato per i giocatori

ssd gaming crucial p5 plus

Con questo innovativo prodotto, Crucial ha deciso di realizzare un articolo adatto anche per i giocatori più esigenti. Si tratta di un SSD NVMe che sfrutta ottimamente la nuova interfaccia PCIe Gen 4. Crucial P5 Plus grazie ad un’innovativa tecnologia basata sulla 3D NAND e driver di ultima generazione riesce a raggiungere velocità massime di lettura e scrittura sequenziale rispettivamente di 6600 MB/s e 5000 MB/s. Garantisce inoltre la massima sicurezza dei vostri dati sensibili, un vanto per la compagnia, grazie alla crittografia veloce dell’intera unità. Realizzato per essere resistente e duraturo, è attualmente disponibile in tagli che vanno da 250GB fino a 2TB di archiviazione.

» Vedi Crucial P5 Plus su Amazon
» Vedi Crucial P5 Plus su eBay


Samsung 980 PRO

Il migliore SSD NVMe PCIe Gen 4.0

ssd gaming

Ancora una volta Samsung ha dimostrato di essere una delle aziende leader nel mercato delle schede di memoria, con un prodotto pensato per tutti gli appassionati di tecnologia e, naturalmente, di gaming ad alto livello. Samsung 980 PRO è un SSD NVMe che sfrutta l’interfaccia PCIe Gen 4.0 x 4, che permette a questo eccezionale articolo di raggiungere un’impressionante velocità di lettura sequenziale fino a 7000 MB/s, fino a due volte più veloce rispetto ad un comune Gen 3.0. La particolarità di questo SSD è il suo eccezionale controllo termico, grazie ad un rivestimento in nichel ed un dissipatore di calore integrato.

» Vedi Samsung 980 PRO su Amazon


Come scegliere gli SSD per il gaming

Le unità a stato solido sono ormai diventate un vero e proprio must-have per tutti gli utenti che amano definirsi appassionati di videogiochi: la velocità di scrittura e lettura è infatti talmente superiore rispetto ai più comuni dischi rigidi da aver reso praticamente impossibile tornare indietro per chiunque li abbia mai provati. Non è infatti un caso che sia PlayStation 5 che Xbox Series X|S, le console di ultima generazione, utilizzino ormai proprio questo standard, che consente in molti casi di annullare i tempi di caricamento e sfruttare pienamente tutte le potenzialità della piattaforma. Anche su PC è possibile però ottenere grandi benefici, non solo per annullare i tempi di accensione ma anche e soprattutto durante il download e l’avvio dei vostri videogiochi preferiti.

Tuttavia, come abbiamo avuto modo di spiegarvi dettagliatamente in apertura e con i nostri consigli per gli acquisti, esistono diverse tipologie di dischi a stato solido adatti a ogni esigenza e piattaforma: di conseguenza, non è detto che un SSD possa essere indicato per il vostro sistema, rischiando di risultare addirittura incompatibile. Di seguito vi forniremo dunque alcuni utili e preziosissimi suggerimenti per aiutarvi a scegliere il migliore SSD per il gaming: basterà fare attenzione ad alcune precise caratteristiche per individuare immediatamente i prodotti più indicati per le vostre esigenze.

Archiviazione

Il primo fattore da tenere in considerazione quando si acquista un SSD per il gaming — o per qualunque scheda di memoria in generale — è la capacità di archiviazione. Anche se il prezzo è diventato più accessibile rispetto a qualche anno fa, il rapporto in base alla capacità di archiviazione rimane comunque più elevato rispetto ai comuni hard disk. Valutate dunque accuratamente quanta memoria serva effettivamente al vostro PC e scegliete il modello più adatto in base alle vostre esigenze ed al budget a vostra disposizione.

Sono disponibili tanti tagli diversi, che possono andare solitamente da 128GB a 4TB. Se il vostro intento è utilizzarlo per il gaming, vi consigliamo di acquistare un SSD con una capacità di archiviazione di almeno 500GB, così da poter conservare senza problemi anche i giochi più pesanti.


Connessioni e compatibilità

Prima di procedere all’acquisto del vostro SSD per il gaming, dovete controllare accuratamente quale tipo di connessione utilizza e se il vostro PC, o console, è compatibile o meno. Nel caso del protocollo di tipo SATA, non dovreste riscontrare particolari problemi in quanto studiato per essere compatibile con tutti i PC presenti sul mercato ed adatto anche per PS4 e Xbox One, le console di questa generazione. I modelli migliori sono i SATA III, che sono studiati per essere compatibili anche con quei computer ideati per supportare la seconda versione o addirittura quella originale. Nel caso degli SSD NVMe, occorrerà invece assicurarsi che la propria scheda madre ed il BIOS siano in grado di supportarlo. Se siete interessati all’acquisto di un SSD NVMe per poterlo utilizzare su Playstation 5 e Xbox Series X/S, vi suggeriamo di controllare accuratamente che sia garantita la compatibilità con tali console prima di procedere all’acquisto. Le console di casa Sony sono infatti in grado di supportare solo SSD che corrispondono a specifiche caratteristiche, mentre sulle console next-gen di casa Microsoft attualmente è possibile utilizzare soltanto alcuni specifici dispositivi ideati da Seagate come memorie esterne.

I migliori SSD NVMe possiedono uno standard PCIe 4.0 o alternativamente 3.0. Prima dell’acquisto verificate dunque che il vostro PC sia strutturato per supportarli e se sia in possesso di un supporto alle corsie (Lane) da 4x, 8x o 16x per prestazioni ancora migliori. Eseguire questi controlli è fondamentale nel caso possediate un PC con più di qualche anno di età, mentre le schede madri più recenti sono tutte in grado di supportare questo nuovo standard di comunicazione. Nel caso non siate sicuri, un SSD SATA rappresenta la soluzione più sicura. Se utilizzate un sistema operativo Windows, in particolare le versioni 7 o 10, non avrete inoltre particolari problemi di compatibilità, mentre occorre controllare accuratamente che il disco a stato solido da voi scelto sia compatibile con il vostro sistema operativo nel caso si utilizzi macOS o Linux.

Gli SSD NVMe sono i più performanti e rappresentano la tecnologia del futuro.

Resistenza e durata

Gli SSD possiedono una durata superiore se confrontati con gli hard disk tradizionali ed i rischi di malfunzionamento sono sempre ridotti al minimo. Tuttavia si tratta comunque di componenti molto delicate, sottoposte a largo stress e ad intensi carichi di lavoro. Per questo motivo bisogna assicurarsi non solo che il nostro SSD sia sufficientemente in grado di resistere ad urti in caso di incidenti, ma occorrerà controllare sempre il valore di TBW (Terabytes Written) indicato per il prodotto.

Questo valore serve a indicare quanti terabyte è in grado di scrivere un determinato SSD prima che possa emergere qualche malfunzionamento. Un SSD da 250GB dovrà avere, per esempio, un valore di TBW compreso tra i 60 ed i 150 Terabyte. Tenete conto che si tratta solo di un’indicazione e che, nonostante i valori indicati debbano essere ricercati particolarmente alti, solitamente saranno in grado di reggere anche ad una quantità di Terabyte scritti anche più grande di due volte rispetto a quanto è stato segnalato dal produttore.


Prestazioni

Buttate inoltre sempre un occhio sulle capacità di velocità di lettura e scrittura sequenziali, espresse solitamente in MB/sec. Gli SSD SATA possiedono una velocità di trasferimento che può arrivare fino a 750 MB/sec, che solitamente si abbassa a 600 MB/sec effettivi a causa del carico di lavoro. Gli SSD NVMe possono invece arrivare fino a 1 GB/sec per Lane utilizzando il protocollo PCIe 3.0, mentre nel 4.0 viene addirittura raddoppiato arrivando anche a 2 GB/sec per Lane.

Appare dunque chiaro che le prestazioni degli SSD NVMe sono notevolmente superiori a quelle dei più comuni SATA, grazie ad un modello di connessione migliore e che consente un contatto più diretto con la scheda madre. La velocità sequenziale degli SSD SATA è comunque superiore agli hard disk tradizionali di un minimo di 5 volte, rappresentando comunque un’ottima scelta per aggiornare il vostro PC a costi più contenuti.


Marche

In conclusione, cercate di affidarvi sempre alle marche più conosciute e affidabili sul mercato. Trattandosi di prodotti che devono tenere al sicuro i vostri dati e durare a lungo, è sempre opportuno affidarsi alle case produttrici con la migliore esperienza sul mercato. Le aziende leader nel settore che ci sentiamo di consigliare senza alcuna riserva sono sicuramente Samsung e SanDisk, da sempre specializzate non solo nella realizzazione di dischi a stato solido, ma produttori anche delle migliori schede di memoria disponibili nel mercato. Vi sono però ulteriori aziende che ci sentiamo di suggerirvi come Corsair, Sabrent e Western Digital, dato che recentemente si stanno imponendo anch’esse sul mercato con prodotti di ottima qualità. Il nostro suggerimento è di cercare, dove possibile, di spendere sempre qualcosa in più per assicurarvi che i vostri prodotti siano duraturi nel tempo e possiedano le giuste caratteristiche che vi abbiamo menzionato.

Nel caso siate interessati a prodotti più economici, tra le marche che potreste volere tenere d’occhio troverete anche Kingston e Crucial, in quanto ben conosciute nel settore ed in grado di fornire buoni prodotti a prezzi più contenuti. Sconsigliamo invece vivamente l’acquisto di prodotti di dubbia qualità da marche sconosciute, in quanto potrebbero riscontrare malfunzionamenti nel breve periodo e potrebbero rivelarsi investimenti poco fruttuosi, capaci di costringervi nel breve termine a correre ai ripari affrontando di nuovo la spesa per un altro prodotto – più affidabile.