Rubriche 7 min

Notebook gaming | I migliori del 2022

Scopriamo insieme quali sono i migliori notebook da gaming in commercio

Avere la possibilità di giocare ovunque ed in qualsiasi momento è un’esigenza di qualsiasi videogiocatore che si rispetti e, sebbene esistano console ibride come Nintendo Switch, che consentono di portare con sé una vasta libreria di titoli, molti preferiscono avere a disposizione una maggiore potenza bruta, oltre, ovviamente, un display di dimensioni più generose per godersi al meglio i propri titoli preferiti. Quando siamo in viaggio o, più semplicemente, fuori casa per lavoro e/o studio, avere un notebook da gaming diventa una vera e propria necessità.

ASUS ROG Strix SCAR 15

Così come altri prodotti tecnologici, il mercato offre una vasta scelta di notebook da gaming e potrebbe essere piuttosto difficile individuare il modello giusto per voi. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questo articolo, allo scopo di indirizzarvi al meglio verso il prodotto a voi più congeniale prendendo in considerazione diversi parametri di cui trovate maggiori informazioni nella parte finale.

Aggiorneremo questo articolo a cadenza mensile, così da essere costantemente in linea con le ultime novità e fornirvi informazioni sempre fresche.

I migliori notebook gaming


MSI Raider GE76 Deluxe

Miglior notebook da gaming da 17″

MSI Raider GE76

Prendendo in considerazione il mercato dei notebook gaming con display da 17″, vi consigliamo il modello MSI Raider GE76 Deluxe, animato da un processore Intel Core i9-12900HK, 64 GB di RAM DDR5-4800 (espandibili), 2 TB di SSD e scheda grafica NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti con 16 GB di RAM GDDR6. Il display integrato da 17,3” IPS  a risoluzione 4K regala un’ottima esperienza di gioco grazie al suo refresh rate di 120Hz, mentre la scheda di rete Killer E3100G (802.11ax) assicura un trasferimento veloce dei dati in Internet. MSI Raider GE76 Deluxe offre anche una buona componente audio, data la presenza di diffusori laterali di buona potenza realizzati da Dynaudio con supporto alla tecnologia Duo Wave Woofer.

» Vedi MSI Raider GE76 Deluxe su Amazon


MSI Stealth GS66

Miglior notebook da gaming da 15”

MSI Stealth GS66

Rimanendo nell’ambito dei 15”, la nostra scelta è ricaduta sul notebook da gaming MSI Stealth GE66, equipaggiato con un display a risoluzione QHD con una frequenza di aggiornamento pari a 240Hz, ideale per i giochi più frenetici. Ad animare il notebook è un processore Intel Core i7-12700H di dodicesima generazione, mentre la scheda grafica è una potente NVIDIA GeForce RTX 3070 Ti equipaggiata con 8GB di memoria GDDR6 che consente di ottenere prestazioni grafiche elevatissime e potrete vedere i vostri giochi prendere letteralmente vita con gli effetti di ray tracing in tempo reale, con ombre, riflessi ed illuminazione fisicamente accurati. A completare la dotazione hardware abbiamo 32 GB di RAM DDR5-4800 e 1 TB di SSD PCIe NVMe. Il notebook da gaming MSI Stealth GS66 è inoltre dotato di Mystic Light, il sistema d’illuminazione RGB che offre ai gamer infinite possibilità di setup ed una batteria da ben 99,9Wh. Infine, particolare importanza è stata data alla webcam, in grado di catturare immagini a risoluzione 1080p, ideali per videochiamate e streaming di contenuti.

» Vedi MSI Stealth GS66 su Amazon


ACER Predator Triton 300 SE

Miglior notebook da gaming da 14”

ASUS Predator Triton 300 SE

Se cercate potenza ed un’elevata portabilità, ASUS Predator Triton 300 SE è quello che fa proprio al caso vostro. I componenti sono di ottimo livello. Si parte dal processore, un Intel Core i7-11370H di undicesima generazione, accompagnato da 16 GB di RAM, un velocissimo SSD NVMe da 512 GB e la scheda video NVIDIA GeForce RTX 3060 con 6GB di VRAM GDDR6. Il display è un’unità da 14” a risoluzione FullHD con refresh rate di 144Hz, il tutto all’interno di uno chassis del peso di appena 1,8Kg. Nonostante le ridotte dimensioni, parliamo di notebook da gaming in grado di offrire prestazioni di tutto rispetto, permettendovi di giocare anche ai titoli più impegnativi senza impuntamenti.

» Vedi ASUS Predator Triton 300 SE su Amazon


ASUS ROG Strix SCAR 15

Miglior notebook da gaming sotto i 2.300€

ASUS ROG Strix SCAR 15

Scendiamo un attimo con il prezzo portandoci sotto i 2.000€ con il modello ASUS ROG Strix SCAR 15, animato da un processore Intel i9-12900H, 16 GB di RAM (espandibili), un SSD NVMe da 512GB e scheda grafica NVIDIA GeForce RTX 3060 con 6 GB di RAM GDDR6. Il display integrato da 15,6” IPS a risoluzione FullHD regala un’ottima esperienza di gioco grazie al suo refresh rate di 300Hz, mentre il sistema di dissipazione Intelligent Cooling di ROG garantisce massime prestazioni anche durante le sessioni più impegnative. ASUS ROG Strix SCAR 15 offre anche una buona componente audio, data la presenza di diffusori laterali di buona potenza accoppiati alla tecnologia Smart Amp che monitora l’uscita audio ed effettuare regolazioni in tempo reale per mantenere gli altoparlanti entro i limiti termici e di escursione, evitando danni ai coni.

» Vedi ASUS ROG Strix Scar 15 su Amazon


Lenovo Legion 5

Miglior notebook da gaming sotto i 1.500€

Lenovo Legion 5

Entriamo nel campo dei notebook da gaming dal prezzo piuttosto abbordabile per una numerosa parte di pubblico, quindi nella fascia 1.000-1.500€, con Lenovo Legion 5, portatile equipaggiato con il processore AMD Ryzen 7 5800H, 16GB di RAM DDR4-3200, scheda grafica NVIDIA GeForce RTX 3070 con 8 GB di RAM GDDR6, un SSD NVMe da 512 GB per il sistema operativo e, per finire, un display da 15,6” a risoluzione FullHD con frequenza di aggiornamento di 165Hz. Il tutto è racchiuso all’interno di uno chassis con un ottimo design e senza troppi fronzoli, rendendolo adatto anche a situazioni più formali. La potenza a disposizione consente di giocare anche ai titoli AAA più complessi, mentre il sistema di dissipazione Coldfront assicura un flusso d’aria ottimale per avere temperature sempre sotto controllo.

» Vedi Lenovo Legion 5 su Amazon


Come scegliere un notebook da gaming

Caratteristiche tecniche: CPU, GPU, RAM

Un notebook da gaming che si rispetti deve offrire un’elevata potenza di calcolo, allo scopo di renderizzare velocemente la grafica da riprodurre su schermo e farci immergere appieno nell’azione. Le specifiche tecniche, quindi, sono le prime cose da tenere in considerazione. Prima di tutto si parte del processore (o CPU), cioè il componente principale dell’intero PC che si occupa, come dice il nome stesso, di processare le informazioni. I principali produttori sul mercato sono AMD ed Intel ed entrambi offrono una vasta linea di prodotti dai costi e prestazioni diversificate in base alla fascia, da quella media a quella alta. Generalmente, sul versante Intel, si parte dai Core i3 sino ad arrivare ai Core i9, mentre anche la controparte AMD utilizza una simile nomenclatura, partendo dai Ryzen 3 sino a giungere ai Ryzen 9.

Sul fronte delle GPU, invece, troviamo ancora una volta AMD, con le sue Radeon, vedersela con le GeForce di NVIDIA. Nel campo delle schede grafiche, la nomenclatura è più complessa vista la presenza di numerosi modelli. Infine, è molto importante anche il quantitativo di RAM a bordo, in quanto si tratta dello spazio che sarà usato dai programmi, e giochi, in esecuzione. Al giorno d’oggi è bene non scendere sotto agli 8GB, sebbene il quantitativo ormai consigliato sia di 16GB. Presto saranno disponibili anche nuove schede grafiche gaming realizzate da Intel, ma dovremo attendere ancora un po’ prima di poter mettere le mani su notebook dotati di tale caratteristica.


Monitor e speaker

Ovviamente, una parte fondamentale dell’esperienza videoludica offerta da un notebook da gaming è costituita da quella audiovisiva. I display che equipaggiano i notebook possono avere dimensioni diverse e, soprattutto una frequenza di aggiornamento (il numero di volte al secondo in cui il display aggiorna l’immagine mostrata) differente. Quella standard è pari a 60Hz ed è quella che siamo stati abituati ad usare per diversi anni, ma i display pensati per i videogiocatori si spingono oltre tale valore, sino ad arrivare a 144Hz, 240Hz o addirittura 300Hz. Più il refresh rate sarà elevato, maggiore sarà il numero di frame visualizzabili (sempre se la nostra scheda video sarà in grado di generarli) e più elevata sarà la fluidità complessiva. Ovviamente, va anche considerata la risoluzione del pannello. Molti notebook gaming prediligono display a risoluzione FullHD, ma con un refresh rate piuttosto alto, mentre altri puntano a offrire una definizione QHD o 4K per immagini più dettagliate a discapito della frequenza di aggiornamento. Inoltre, va considerato il fatto che maggiore sarà la risoluzione, maggiore sarà il consumo energetico e, di conseguenza, minore l’autonomia.

È anche importante la qualità del pannello stesso e, per questo motivo, bisogna tenere in considerazione la tecnologia di costruzione. La stragrande maggioranza dei pannelli impiegati per i notebook da gaming sono IPS (che assicurano una riproduzione cromatica abbastanza fedele alla realtà e sono dotati di angoli di visione molto buoni), ma alcuni sono addirittura equipaggiati con pannelli OLED (la stessa tecnologia impiegata per i TV di fascia molto alta e che assicura un nero assoluto data la presenza di pixel autoilluminanti).

Ad accompagnare il display deve esserci anche una componente sonora all’altezza, magari caratterizzata da doppi speaker di buona potenza ed in grado di riuscire a separare in modo adeguato le varie frequenze da riprodurre. In ogni caso, molti videogiocatori preferiscono utilizzare anche le cuffie per immergersi ancora di più nell’azione.

MSI GE76 Raider 11UH-073IT

Spazio di archiviazione

I nostri dati, applicazioni e, ovviamente, videogiochi, devono essere memorizzati da qualche parte. Ormai i vecchi hard disk meccanici sono stati fortunatamente abbandonati in favore di soluzioni a stato solido che forniscono prestazioni molto superiori, oltre a garantire una maggiore affidabilità grazie all’assenza di parti in movimento.

I notebook da gaming di fascia più alta impiegano SSD NVMe che possono raggiungere velocità di lettura e scrittura davvero notevoli, permettendo di accedere ai dati in modo veloce, mentre altri utilizzano la più lenta interfaccia SATA, la cui banda massima si aggira circa sui 500MB/s, un valore in ogni caso piuttosto buono. Da tenere in considerazione, inoltre, la presenza di eventuali slot per espandere la memoria con upgrade futuri.


Batteria

Nonostante i notebook da gaming siano pensati principalmente per un uso tipicamente da scrivania e collegati alla presa di corrente più vicina, di certo non guasta se siano in grado di assicurare un’autonomia dignitosa anche in mobilità. Tuttavia, in caso di gaming piuttosto spinto, la loro durata calerà in maniera piuttosto veloce. Il valore con cui si misura la capacità della batteria è Wh (wattora).


Connettività

Un notebook da gaming deve essere dotato di svariate porte allo scopo di collegare anche diversi dispositivi. Dalle classiche USB, utili per collegare mouse esterni, pennette USB ed altri prodotti, alla porta Ethernet per far affidamento sulla più affidabile rete cablata, per finire ai classici jack da 3,5mm per cuffie e microfono.

Sono piuttosto importanti anche le uscite video, prima su tutte quella HDMI, per collegare il dispositivo ad un monitor o TV e realizzare configurazioni multi monitor o semplicemente per godersi i propri videogiochi su uno schermo di maggiori dimensioni rispetto a quello integrato. I modelli più recenti dispongono di HDMI 2.1, così da sfruttare tutte le ultime tecnologie, come VRR, per giocare alla grande anche sul vostro monitor e TV di casa.


Aspetto estetico, dimensioni e peso

Gran parte dei notebook da gaming presenta un design piuttosto aggressivo e spigoloso, arricchito da un gran numero di RGB per enfatizzare l’anima “gaming” del dispositivo. Tuttavia, recentemente, alcuni marchi hanno proposto serie che presentano una cosmesi più “classica” ed in grado di non sfigurare nemmeno all’interno di ambiti professionali, dove un portatile appariscente potrebbe dare un po’ troppo nell’occhio.

Inoltre, fortunatamente, rispetto al passato, abbiamo visto la progettazione di notebook da gaming di dimensioni e peso più contenuti, sebbene offrano ugualmente una notevole potenza. In particolar modo, NVIDIA ha reso disponibili le sue schede grafiche anche in versione “Max-Q”, pensate proprio per lavorare al meglio in simili configurazioni puntando alla maggiore efficienza energetica possibile, generando meno calore e consumando meno rispetto ai modelli “tradizionali”. Generalmente, ad ogni modo, i modelli più potenti richiedono un adeguato sistema di dissipazione, portando ad un aumento di peso e dimensioni complessive.