Le stime al ribasso di Apple e Samsung Galaxy S10 | SpazioTech

RUBRICA
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 8 Gennaio 2019 - 9:46

Dopo le pause di Natale e Capodanno, torna l’appuntamento del martedì con la nostra rubrica SpazioTech, che fa il punto sulle ultime novità a tema tecnologia e social. Gli argomenti, come di consueto, non mancano: dalle stime al ribasso di Apple fino alle indagini sulla chiusura dei profili su Facebook, passando per le indiscrezioni su Samsung Galaxy S10.

Samsung Galaxy S10 fa cinque

Le indiscrezioni ci dicono che, in vista della nuova generazione, Samsung Galaxy S10 farà un pokerissimo: sono in lavorazione un più economico Samsung Galaxy S10 Lite (già confermato), a cui si affiancheranno il modello base Samsung Galaxy S10, il più evoluto Samsung Galaxy S10+ e, sempre secondo le voci, un’ulteriore versione con supporto al 5G e un’altra ulteriormente potenziata che sarebbe però esclusiva del solo mercato statunitense.

samsung galaxy s10

In merito alle specifiche, sappiamo già che il modello Lite monterà un processore Exynos 9820, con un display piatto da 5,8″ FullHD e il supporto di 4GB di memoria RAM e 64 GB di memoria interna. La fotocamera sarà doppia sul retro, arrivando a un sensore principale da 12 MP e un’apertura focale da 1,4.

I prezzi dovrebbero andare da circa 770€ per il modello base al massimo di 1.550€ circa per il modello S10+ con taglio di memoria di archiviazione che arriverebbe addirittura a 1 TB.

Rimaniamo come sempre in attesa di ulteriori conferme per tutte queste indiscrezioni, che parlano anche di un display senza notch, privo quindi della tacca e con il buco per ospitare la fotocamera frontale.

La frenata di Apple: le previsioni di Tim Cook

Nei giorni scorsi, Apple ha mandato in subbuglio le Borse di tutto il mondo, annunciando di aver rivisto le stime per i suoi ricavi nel Q1 2019. Il gigante della Mela ha annunciato che, in precedenza, si era parlato di ricavi tra 89 e 93 miliardi, mentre i calcoli in base all’andamento attuale parlano di 84 miliardi di dollari.

Le stime al ribasso di Apple e Samsung Galaxy S10 | SpazioTech

Secondo Tim Cook, le ragioni di questa frenata sono molteplici: prima di tutto, sarebbe dovuta agli attuali attriti con la Cina, essendo quello orientale un grande mercato per la compagnia di Cupertino. Le diatribe recenti, che hanno coinvolto anche Huawei, hanno portato a un rallentamento dei numeri di Apple nella regione, con le conseguenze assorbite da iPhone e di conseguenza dai numeri dell’azienda tutta.

L’altro motivo, secondo Cook, risiede nella politica di sostituzione delle batterie dei vecchi iPhone: il fatto che Apple abbia consentito ai consumatori di cambiare le batterie del loro smartphone, dopo le polemiche che parlavano di obsolescenza programmata tramite software, ha convinto molti utenti a tenere il loro vecchio modello, piuttosto che passare a uno dei nuovi. Scelta che, ovviamente, sono andate a condizionare il mercato di iPhone XS e dei suoi recenti fratelli.

La velocità degli operatori telefonici italiani secondo Altroconsumo

Nei giorni scorsi abbiamo parlato anche di un’indagine svolta da Altroconsumo, che ha studiato gli operatori telefonici italiani per calcolare quelli che offrono le migliori velocità di connessione per la navigazione.

I numeri hanno rivelato che la compagnia che offre il meglio in merito a copertura nazionale e nel complesso di velocità di download/upload sarebbe Vodafone, incalzata alla breve distanza da TIM. Staccate di parecchi punti (meno della metà) sia Wind Tre che Iliad, che per ora si deve accontentare dell’ultima piazza.

altroconsumo iliad

Quanti soldi vorreste per chiudere il profilo Facebook?

Uno studio portato avanti dalla University of Michigan, dalla Tufts University e dal Kenyon College ha calcolato, con un’indagine, quanti soldi le persone vorrebbero per rinunciare al loro profilo Facebook.

I risultati del calcolo, di cui vi abbiamo riferito i dettagli nella nostra notizia, riferiscono che in media gli utenti accetterebbero circa $1.000 per dire addio al loro account sul social network per un anno. Significa, in sostanza, che in media le persone danno questo valore al loro profilo e al tempo che trascorrono su Facebook. Numeri in cui vi rivedete?

facebook hq

Continua la disputa tra Qualcomm ed Apple

Continua la causa legale che sta coinvolgendo Qualcomm ed Apple da oramai qualche tempo: come sancito da un giudice tedesco, la casa della Mela avrebbe infatti violato un brevetto relativo alla questione del risparmio energetico su iPhone, che sarebbe proprio di proprietà di Qualcomm.

La compagnia di Cupertino ovviamente non ci sta e ha già annunciato che farà ricorso. Nel frattempo, però, ha sospeso la vendita di iPhone 7 e iPhone 8 sul mercato tedesco, fiduciosa di poter riprendere la commercializzazione appena la questione legale sarà placata. Per scoprire se i giudici accoglieranno o meno il ricorso, però, sarà necessario mettersi comodamente in attesa.

Il fatto che Apple abbia deciso di rivedere le sue stime al ribasso ha acceso due lampadine: la prima è quella che ci dice ufficialmente che i numeri del mercato della Mela stanno rallentando; la seconda è quella che ci conferma che il mondo degli smartphone inizia a saturarsi, motivo per cui le vendite vanno inevitabilmente a rallentare (e i cicli vitali dei singoli device ad allungarsi).

In che numeri tutto questo si tradurrà, nel prossimo futuro? Possiamo solo aspettare di scoprirlo, anche in virtù delle indiscrezioni che parlano di una Samsung intenzionata a presentare ben cinque diverse varianti per il suo Galaxy S10.




TAG: spazio tech