La serie TV di The Witcher dovrebbe uscire nel 2020, si comporrà di 8 episodi

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 23 Aprile 2018 - 0:00

The Witcher si prepara a diventare una serie TV e, nel corso di un evento organizzato a Roma da Netflix, l’autrice della serie, Lauren S. Hissrich, ha rivelato alcuni nuovi succosi dettagli, tra cui il fatto che il debutto potrebbe avvenire nel 2020 e che la prima stagione si comporrà di otto episodi complessivi. Al momento, tuttavia, l’autrice sta rifinendo la scrittura dell’episodio pilota, mentre i successivi «esistono soltanto nella mie mente.» Ci sono ancora un po’ di lavori da fare, insomma, prima di spostarsi sul set, che sarà ovviamente in Europa dell’Est.

La serie TV di The Witcher: episodi, uscita, ambientazione

Non ci sono dubbi che le aspettative del pubblico per la serie TV di The Witcher siano altissime, sia da parte del pubblico che da parte di Netflix. «Sono otto episodi» ha scritto la Hissrich sul suo profilo Twitter, «lo so, lo so, per voi forse potrebbero non sembrare abbastanza, ma a livello creativo si tratta della scelta giusta. Gli episodi possono essere serrati, ricchi di azione, ricchi nella caratterizzazione dei personaggi e nelle vicende, senza finire con il perdersi a metà stagione. Per me suona benissimo così, per voi?»Oltre che del numero degli episodi, la Hissrich ha parlato anche dello stato dei lavori: «uscirà nel 2020? Chi può saperlo? Ci stiamo muovendo rapidamente in avanti, praticamente la mia testa sta ruotando su sé stessa in stile “L’Esorcista”, con la differenza che nel mio caso è per l’entusiasmo, non perché sono posseduta dal demonio. Una cosa è certa, per noi: la qualità viene prima della velocità. Avrete la serie il più velocemente possibile, nei limiti dell’umano, e sarà ben fatta.»«Lo script ha bisogno di essere rifinito? Mi prenderei un passetto indietro per dire che, in realtà, ha bisogno di essere scritto. Ho finito l’episodio pilota, che sì, sarà rifinito ulteriormente prima del casting e di girarlo. Gli altri sette episodi non esistono ancora, ad eccezione che nella mia testa. Ed indovinate un po’? Altri scrittori si uniranno presto a me» ha annunciato l’autrice, lasciando quindi intendere che, ora che l’idea della sceneggiatura è completa, ulteriori scrittori si uniranno a lei per velocizzarne la stesura. Infine, ci sono dettagli anche per le location scelte per girare, che non potevano non essere nell’Europa dell’Est, casa sia della software house CD Projekt che dello scrittore che ha dato vita a Geralt e alla serie The Witcher, Andrzeij Sapkowski: «gireremo nell’Europa dell’Est. Sì! Questo show non potrebbe esistere da nessun’altra parte del mondo. Punto.»Rimaniamo ora in attesa di scoprire qualche ulteriore dettaglio sulle vicende che saranno raccontate nella serie TV di The Witcher, oltre che di un riferimento più preciso all’anno del suo debutto.Fonte: Twitter




TAG: the witcher serie tv