Kojima felice per Death Stranding: non ho perso niente

Il game designer ringrazia tutti per le reazioni su Death Stranding, riconoscendo di non aver perso niente dopo l'addio a Konami

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 1 Giugno 2019 - 12:12

Ai tempi dell’addio a KonamiHideo Kojima non nascose di aver pensato di ritirarsi a vita privata – una decisione dalla quale l’insistenza delle persone caro lo ha convinto ad allontanarsi. Senza più la sua Kojima Productions, né il franchise Metal Gear, né FOX Engine, il game designer ha ricominciato dall’inizio per produrre Death Stranding e proprio le reazioni ottenute per il gioco, dopo il trailer di pochi giorni fa, lo hanno particolarmente soddisfatto.

death stranding

In un cinguettio, il game designer giapponese ha ringraziato tutti, affermando di «non aver perso niente». Attenzione anche alle reazioni su un’affermazione che sembra promettere parecchio crunch al team di sviluppo che capeggia, considerando che Kojima scrive che «ora i giorni degli Inferi aspettano il nostro team» (terminologia usata anche nel gioco per descrivere le lande dove si finisce in caso di morte, ndr).

Nel tweet, Kojima scrive:

La data d’uscita è fissata e ora ci sono i giorni degli Inferi ad aspettare il nostro team. Poter vivere una così preziosa fase è stato come essere in Paradiso. Sono dovuto partire da zero, ma a giudicare dalle reazioni delle persone, non ho perso niente. Grazie, di nuovo.

Speriamo ovviamente che il team che renderà Death Stranding realtà in vista dell’8 novembre non debba affrontare pratiche lavorative poco salutari per riuscirci.

Avete già letto lo speciale dove riflettiamo su cosa l’idillio con Death Stranding e i tempi del suo annuncio significhino per Sony?




TAG: death stranding, hideo kojima

OffertaBestseller No. 1