Il multiplayer di The Last of Us Part II diventa un gioco a parte

"Volendo supportare entrambe le visioni, abbiamo preso la difficile scelta che The Last of Us Part II non avrebbe incluso una modalità online".

News
A cura di Paolo Sirio - 27 Settembre 2019 - 8:18

Nelle scorse ore vi abbiamo dato conto della notizia dell’assenza del multiplayer in The Last of Us Part II, nonostante fosse stata evidentemente prevista fino a circa un anno fa.

Avevamo caldeggiato un intervento di Naughty Dog per chiarire la questione e tale intervento è arrivato, a mezzo Twitter, durante la nottata.

La software house californiana ha spiegato che “mentre lo sviluppo è iniziato sull’evoluzione della nostra modalità Fazioni da The Last of Us Part I, la visione del team è cresciuta oltre una modalità aggiuntiva che potesse essere inclusa con la nostra enorme campagna single-player”.

“Volendo supportare entrambe le visioni, abbiamo preso la difficile scelta che The Last of Us Part II non avrebbe incluso una modalità online”.

Il multiplayer di The Last of Us Part II diventa un gioco a parte

“Tuttavia”, aggiungono dallo studio, “alla fine proverete i frutti dell’ambizione online del nostro team, ma non come parte di The Last of Us Part II”.

Sarà infatti pubblicato un gioco multiplayer a se stante, sebbene “quando e dove sarà realizzato è ancora da determinare” e “siamo eccitati dall’idea di condividere altro quando sarà pronto”.

Le buone notizie sono due: c’è già un altro gioco di Naughty Dog in cantiere, e nei mesi che ci separano da questo secondo capitolo non ci ritroveremo a chiederci continuamente che fine abbia fatto il multiplayer.

The Last of Us Part II è in uscita il 21 febbraio 2020 per PS4.




TAG: the last of us part ii