Il 4K è inutile, parola del creatore di Limbo

I produttori "non rispettano la naturale evoluzione dei videogiochi e forzano la tecnologia. Microsoft con Kinect, pagavano gli studi per fare un sacco di giochi di me**a"

News
A cura di Paolo Sirio - 6 Novembre 2019 - 19:57

Dino Patti, creatore di Limbo e co-fondatore di Playdead, ha espresso una propria opinione, molto dura, nei confronti dell’arrivo del 4K come nuovo standard del gaming.

“Penso sia inutile”, ha raccontato senza mezzi termini nel corso del Reboot Develop tenutosi in Canada la scorsa settimana. “Voglio scegliere un percorso da me e non vedere i miei soldi sottratti dai venditori di tecnologia”, ha aggiunto.

Limbo

I produttori “non rispettano la naturale evoluzione dei videogiochi e forzano la tecnologia. Microsoft con Kinect, pagavano gli studi per fare un sacco di giochi di me**a”.

Un parere forte, come avevamo anticipato, che proviene da uno sviluppatore che ha fatto delle direzioni artistiche audaci un vero e proprio caposaldo del suo modo di fare videogiochi.

Chiaramente, Patti non ha mai avuto bisogno di piattaforme particolarmente performanti, ma va detto che in molti nella scena dello sviluppo sono entusiasti delle opportunità fornite dalla next-gen. Voi da che parte state?

Fonte




TAG: 4k, dino patti, Playdead