News 1 min

Critica le persecuzioni degli Uiguri, Ozil rimosso da PES 2020 in Cina

Il calciatore Mesut Ozil, campione del mondo con la Germania di origine turca, è stato rimosso dalla versione cinese di eFootball PES 2020

Il calciatore Mesut Ozil, campione del mondo con la Germania di origine turca, è stato rimosso dalla versione cinese di eFootball PES 2020.

La ragione della rimozione è da attestare alle dichiarazioni di Ozil nei confronti delle persecuzioni della popolazione degli Uiguri in Cina, che erano già valse la sospensione della trasmissione dell’ultima partita di Premier League dell’Arsenal (la squadra per cui gioca) sul territorio.

Diversi gruppi in difesa dei diritti umani riportano che circa un milione di persone, tra cui gli Uiguri (etnia turcofona islamica stanziata nel nord ovest della Cina), sarebbero attualmente detenuti in campi di prigionia nella regione dello Xinjiang.

NetEase, publisher di PES in Cina, ha annunciato la rimozione di Ozil in tutte e tre le versioni del gioco disponibili nel paese, dal momento che questi commenti “fanno male ai fan cinesi e violano lo spirito dello sport di amore e pace. Non capiamo, accettiamo o perdoniamo tutto questo!”.

La mossa è dettata evidentemente dall’intervento del governo cinese, che aveva definito Ozil “accecato dalle fake news” su questo argomento. L’Arsenal stesso ha preso le distanze dal suo tesserato, affermando di essere “apolitico”.

Fonte