News 1 min

Criterion, quasi tutto lo staff passa a Ghost Games

Dopo il passaggio della serie Need for Speed al team Ghost Games, è stata attuata una netta riduzione del personale presso Criterion Games, che rimarrà operativo con solo 17 effettivi. Gli altri dipendenti della software house, circa 60 persone, saranno invece trasferiti a Ghost Games.La notizia è stata diffusa su Twitter dal creative director di Criterion, Alex Ward, che ha reso noti questi numeri. Quel che rimane del suo team lavorerà a progetti non rientranti nella categoria dei racing game.“Esistiamo ancora” ha twittato Ward. “Abbiamo deciso di non fare altri giochi Need for Speed. Non mi preoccuperei affatto, il franchise è in mani sicure che faranno grandi giochi. È tutto positivo. Noi siamo ancora Criterion, e questo è quello che importa. Siamo supportati da una compagnia più grande e di successo, Electronic Arts. In realtà, siamo in ottima forma.”