Capcom difende Project Resistance: “vogliamo offrire nuovo gameplay”

La closed beta di Project Resistance è prevista per l'inizio di ottobre, mentre dovremo aspettare ancora per un titolo definitivo e una data d'uscita per la versione completa

News
A cura di Paolo Sirio - 14 Settembre 2019 - 9:54

Matt Walker, producer e volto noto di Capcom, ha difeso in una serie di tweet l’iniziativa Project Resistance, che propone un nuovo spin-off multiplayer della serie Resident Evil.

Molti fan sono rimasti delusi dall’idea di un titolo multigiocatore proprio adesso che il franchise, complici Resident Evil 2 e 7, sembrava essere tornato in carreggiata.

Walker ha riconosciuto di “aver visto un sacco di persone che non sono contente dell’idea che stiamo facendo Project Resistance”, e ritiene che sia legittimo che queste persone “vogliano altre di quelle esperienze core di qualità offerte in RE2 e RE7”.

Tuttavia, “la mia opinione è che noi come compagnia dobbiamo continuare a ramificarci e provare ad offrire nuovo gameplay in aggiunta al rifinire le esperienze che la gente si aspetta da noi”.

Capcom difende Project Resistance: “vogliamo offrire nuovo gameplay”

Il producer pensa comunque che “questa sia una grande esperienza survival horror, anche se non tradizionale” e che “stiamo anche provando onestamente ad avere feedback dalle persone che lo hanno giocato in modo da migliorarlo, il che sento sia abbastanza raro per un publisher delle nostre dimensioni”.

In aggiunta, è bene precisare come Capcom abbia rivelato proprio ieri che il titolo includerà anche una campagna offline per gli amanti del single-player.

La closed beta di Project Resistance è prevista per l’inizio di ottobre, mentre dovremo aspettare ancora per un titolo definitivo e una data d’uscita per la versione completa.

Fonte




TAG: Capcom, project resistance